[X]
  [X]
Sfoglia Settimanale

“Separazione difficile con la moglie”

Delitto di Cisterna, Fabio Trabacchin ha ucciso la moglie con un martello FOTO

<
>
Il comandante provinciale Gabriele Vitagliano
Il comandante provinciale Gabriele Vitagliano
La stazione carabinieri di Cisterna
La stazione carabinieri di Cisterna

Una lunga giornata di smentite, contro-smentite e versioni discordanti. Ma alla fine la ricostruzione è quella ipotizzata sin dall’inizio: Fabio Trabacchin ha ucciso Elisa Ciotti questa mattina nella loro abitazione di via Palmarola a Cisterna, nel quartiere San Valentino. La confessione è arrivata nel pomeriggio dopo un lungo interrogatorio. Già all’ora di pranzo alcune agenzie avevano lanciato la notizia dell’ammissione del delitto da partedel 35enne autotrasportatore, notizia in un primo momento smentita dal comandante provinciale dei Carabinieri, Gabriele Vitagliano. Così come sono stati smentiti i primi particolari circolati che parlavano di una decapitazione. “Un delitto maturato in un contesto di separazione difficile”, ha raccontato Vitagliano, nel tardo pomeriggio, alla stampa. “Non c’erano stati, tuttavia, precedenti episodi di violenza all’interno del nucleo familiare. Non ci risultanodenunce o esposti al riguardo”, ha spiegato. Dalle prime ricostruzioni, l’uomo avrebbe colpito la moglie con un unico colpo sferrato con un martello. “Un colpo che ha causato una ferita, molto profonda e mortale, nella parte posteriore del cranio”. Atto finale di una lite iniziata intorno alle 4 del mattino e che è presto degenerata, capitolando nel “raptus” – così lo ha definito il comandante dell’Arma – di Trabacchin. Il 35enne, come testimoniano le immagini riprese da alcune telecamere,è uscito di casa alle 7 del mattino portando con sé la spazzatura e l’arma del delitto, per poi vagare in stato confusionale e ritornare, infine, alle 9,45 nell’abitazione dove poche ore prima aveva ucciso la sua ormai ex compagna. “L’uomo, quando lo abbiamo prelevato, si trovava in un forte stato confusionale e aveva un vuoto di memoria: diceva di non ricordarsi dell’accaduto”. Sono servite diverse ore davanti al pubblico ministero per riallacciare il nastro su quanto successo e confessare il delitto. Sotto shock invece la figlia di 10 anni, che alle 8.30 ha chiamato un parente, il quale ha subito avvertito il 118. “Non sappiamo se abbia assistito o meno alla morte della madre. Il padre, inizialmente, ha detto di no e che la bambina si trovava nella sua camera. Approfondendo la ricostruzione, però, l’uomo ha poi dichiarato che non l’ha semplicemente vista.” La bambina non è ancora in grado di parlare e fornire particolari della vicenda, quindi non è ancora chiaro se sia stata, suo malgrado, testimone dell’omicidio di sua madre. Quello che sembra orami chiaro è, invece,il clima di tensione che la piccola percepiva nella casa. Fabio Trabacchine Elisa Ciotti stavano affrontando una separazione, ma a causa delle difficoltà economiche in cui versava la famiglia (lavorava solo l’uomo), i due erano costretti a condividere lo stesso tetto, dormendo però in stanze separate. E sarebbero stati proprio i conflitti sull’affidamento della figlia a scatenare la furiosa lite tra i due. “Quello che accende di più gli animi di una coppia è il destino dei figli”, ha detto Vitagliano, che non conferma ma neanche smentisce. Trabacchin, difeso dagli avvocati Paolo Zeppieri e Fabrizio mercuri, è stato intanto condotto in carcere. L’autopsia sul corpo di Elisa Ciotti dirà di più riguardo l’orario del decesso – avvenuto tra le 4 e le 7 – e sulla dinamica della colluttazione, per rendere più nitido il quadro attorno all’ennesimo episodio di femminicidio registrato in provincia.

ULTIME NOTIZIE
Nuova notizia in arrivo...
25/08 1566751740 Nubifragio ai Castelli Romani: allagati sottopassi, fossi e strade
25/08 1566744420 Munipol Street ad Anzio e Ardea controllate 1400 auto, in 60 senza assicurazione
25/08 1566744300 Donna aggredita dall’ex in strada ad Anzio cerca testimoni per la denuncia
25/08 1566742680 Fiamme sulle sponde del fiume Sisto, visibilità a rischio sulla Migliara 53
25/08 1566737400 Accusa un malore mentre fa benzina, muore un dipendente Asp di Ciampino
25/08 1566734100 Due settantenni denunciati per incendio e gestione illecita di rifiuti
25/08 1566729900 Trovato con droga e armi in casa, arrestato 37enne per spaccio e ricettazione
25/08 1566721140 Corpo senza vita nel canale Linea a Terracina: è di un bracciante indiano
25/08 1566720780 Un mega yacht è apparso al largo del Circeo, ecco chi è il proprietario
25/08 1566720240 Auto si ribalta, finisce in un fosso e va a fuoco: gravissimo 20enne alla guida
25/08 1566719820 Successo di pubblico alla rassegna enogastronomica “Best wine” a Lanuvio
25/08 1566719640 Grande partecipazione all'incontro con l'astronauta Guidoni al Museo delle Navi
24/08 1566669180 I Reali del Belgio attraccati al Porto di Anzio, oggi la visita a Sant’Antonio
24/08 1566666840 Il Comune di Nettuno e la Tribute band in campo per l'infermiere Daniele Terenzi
24/08 1566666720 Senza patente e positivo all’alcol test investe 2 persone a Nettuno, denunciato
24/08 1566660000 Lanuvio, incendio in via Passo della Corte domato dopo due ore di lavoro
24/08 1566657060 Il mare di Sabaudia mai così sporco: i dubbi di un lettore
24/08 1566656040 Domenica 25 agosto serata finale del festival "Sermoneta in Folklore"
24/08 1566649800 Romano Prodi ad Anzio, colazione e visita guidata con Walter Di Carlo
24/08 1566644520 Accordo tra Sts Basket Sezze e Virtus Basket Pontinia
24/08 1566639000 Pronta a partire la stagione 2019/2020 del Real Rocca di Papa
24/08 1566637860 Genzano torna al voto, l'ex consigliere Lommi chiede l'unità del centrosinistra
24/08 1566636840 Denunciato truffatore 34enne di Pomezia per la truffa dello specchietto
24/08 1566636600 Pomezia, protezione civile di Ariccia in transito avvista incendio e interviene
24/08 1566636360 Vasto incendio distrugge una carrozzeria: si indaga sulle cause

Sport
< <

Eventi

Inchieste
[+] Mostra altri articoli