[X]
  [X]
Sfoglia Settimanale

Volley Maschile

L'intervista a Riccardo Mastracchi

Serie C. Pizzamore Anzio, “una stagione fantastica”

Una stagione esaltante, per certi versi storica. Il volley neroniano, sponda maschile, ha vissuto un anno assolutamente trionfale con la Promozione in Serie B di Piazzamore Anzio che ha mandato un’intera città in visibilio. Abbiamo voluto ripercorrere questa fantastica cavalcata con le parole di una delle colonne della squadra, Riccardo Mastracchi, per tutti “Pepsi”.  

Si conclude una stagione esaltante, con un epilogo sognato per anni ad Anzio: che emozione hai provato lo scorso 26 maggio? “Un'emozione indescrivibile, senza dubbio. Sentivo molto la gara per tanti motivi, a partire dal mio coinvolgimento in diversi ambiti del progetto, e soprattutto avvertivo la consapevolezza di aver scritto, insieme ai miei compagni, la storia dello sport di Anzio e dintorni”.

Nella tua carriera ti sei reso protagonista di tante promozioni in Serie B, dove collochi quella di quest'anno nella tua personale classifica? “E' vero, ci sono stati diversi successi, molti dei quali consecutivi, avventure che ho avuto la fortuna di vivere da protagonista lasciando qualcosa di positivo - ed è questa la vittoria più grande - nelle realtà presso le quali ho militato. Quella di quest'anno assume un significato speciale, perché è stata ottenuta con determinazione e sacrificio contro i tanti ostacoli di una stagione per larghi tratti travagliata. Alla fine il lavoro, la serietà, l'onestà e soprattutto i fatti, in luogo delle chiacchiere, sono stati abbondantemente ripagati”.

Le basi per questo successo furono gettate circa un anno fa di questi tempi: come nacque la collaborazione con la società e la voglia di sposare il progetto biancoceleste? “L'input principale arrivò dal rapporto di amicizia con diversi giocatori con i quali, anni fa, avevo condiviso i colori di un'altra società, oggi parte del consorzio sportivo dell'Anzio Pallavolo e già lo scorso anno in forza al suddetto. Nutrivo da tempo il desiderio di poter passare un'altra stagione con loro, possibilmente con ambizioni importanti. Il resto lo ha fatto la carica coinvolgente e l'entusiasmo di Davide Garzi, che ha subito sposato il progetto in perfetta sintonia con le mie aspirazioni ed aspettative, diventandone una delle colonne portanti fino alla fine”.

Quanto è stato importante per il gruppo sentire la fiducia della società durante l'anno, anche quando i risultati non arrivavano? “Credo sia stato fondamentale, la società ha mantenuto una linea che è sempre stata una mia prerogativa: trovare soluzioni ai problemi, piuttosto che autocommiserarsi senza intervenire. Alla fine i risultati si sono visti nel ricompattarsi di un gruppo a più riprese minato da avvenimenti avversi, nei confronti dei quali la società ha sempre messo la faccia, assumendosi le responsabilità anche con interventi decisi”.

Durante alcuni frangenti della stagione hai avuto l'umiltà e l'intelligenza di farti da parte, lasciando spazio a qualche compagno più in forma: il gruppo sempre prima di tutto... “Sicuramente prima di ogni altra cosa viene il gruppo e, nel mio caso, credo di averlo sempre dimostrato. Mi preme fare una precisazione: al di là della mia nota condizione fisica non ottimale, a causa dello storico infortunio al braccio sinistro, e dell'ovvio principio dell'impiegare gli atleti più in forma, ritengo che l'umiltà, il sacrificio e l'intelligenza siano consistite nel farsi da parte - pur non essendo riscontrabili particolari responsabilità e demeriti personali - per aiutare la squadra in difficoltà, agevolando compagni che stavano comunque riversando in campo tutto ciò che avevano”.

Ultima domanda personale: raccontaci come nacque “Pepsi”, il tuo soprannome storico. “Mi fu attribuito proprio durante la stagione di cui parlavamo prima, tra Anzio e Nettuno, dai miei compagni di squadra e dal mister Riccardo Mascetti, ritrovato con grande piacere quest'anno. Venuti a conoscenza del fatto che non bevessi praticamente più acqua, in favore della Pepsi, alla domanda scherzosa se mi rendessi conto che ciò non avrebbe favorito una vita lunga ho sempre risposto che, al contrario, sono proprio quelle bollicine a tenermi in vita!”.

ULTIME NOTIZIE
Nuova notizia in arrivo...
14:15 1579785300 Ardea, ciclista investito da un'auto che entrava nel parcheggio del supermercato
13:22 1579782120 Nemi, lavori per la sicurezza stradale: taglio degli alberi in via Nemorese
13:11 1579781460 Ariccia, parco Chigi perde uno dei suoi alberi più belli e affascinanti
11:08 1579774080 Rifiuti, Sindaci chiamati a individuare siti per la frazione secca
10:29 1579771740 Stipendi più bassi, lavoratori Csc sul piede di guerra: accordi non rispettati
10:15 1579770900 Albano, i candidati sindaci ufficiali sono 3. Si attende il quarto nome
10:00 1579770000 Genzano, anche Luca Lommi in corsa da Sindaco: la presentazione ufficiale
09:32 1579768320 Vasco Rossi regala al centro diurno l'uso gratuito del brano "Un mondo migliore"
09:28 1579768080 Effrazione e furto all’asilo Nido comunale di Nettuno, indagano i carabinieri
09:25 1579767900 Tir si ribalta facendo inversione di marcia: conducente positivo all'alcol test
09:22 1579767720 Minacce e ritorsioni per imporre slot e videopoker del "clan", dieci arresti
09:17 1579767420 Ariccia, 8 nuovi autovelox 'invadono' la città della porchetta
08:50 1579765800 Distrutte dal fuoco due auto parcheggiate in un garage di Latina
08:30 1579764600 64 chiamate in un giorno alla ex: 40enne a processo per stalking
08:28 1579764480 Giovane morto per una buca sulla strada, l'ex dirigente risarcirà il Comune
22/01 1579709880 Buche, la gita fuori porta a Nettuno finisce con un piede fuori uso
22/01 1579705560 Discarica di Montello: un Consiglio comunale per votare la chiusura permanente
22/01 1579703940 Vertice in Regione sulla bretella Cisterna-Valmontone. L'annuncio: "Si farà"
22/01 1579703340 Sbarco di Anzio, il Sindaco: “Trasciniamo i giovani nel viaggio della memoria”
22/01 1579703280 Addio alla mamma di Fabio Tosoni, scomparsa poco dopo il figlio investito
22/01 1579702740 Sbarco, il Sindaco Sandro Coppola: “Ricordiamo la nostra storia, senza odio”
22/01 1579700700 Ruba portafogli in un supermercato di Pontinia (sotto le telecamere): denunciato
22/01 1579700580 Roghi tossici, dal Campidoglio bando per telecamere con sensori a infrarossi
22/01 1579700100 Cambio alla guida del Comune di Genzano: arriva un nuovo commissario prefettizio
22/01 1579692660 Discarica Montello. Strano rinvio della Regione: chiede al privato se inquina...

Sport

Eventi

Inchieste
[+] Mostra altri articoli