[X]
  [X]
Sfoglia Settimanale

Stop a nuovi palazzi e capannoni

Castel Gandolfo, il Ministero blocca le ruspe:"No" al nuovo quartiere delle Mole

In giallo l'area prescelta per la lottizzazione "Le Mole", ora bloccata - Sulla destra, in alto, la villa del Papa e  il centro storico
In giallo l'area prescelta per la lottizzazione "Le Mole", ora bloccata - Sulla destra, in alto, la villa del Papa e il centro storico

Nessun nuovo palazzo residenziale o capannone artigianale sorgerà mai a Castel Gandolfo, in località 'Le Mole'. La Soprintendenza Archeologica e del Paesaggio di Roma, una costola del Ministero dei Beni Culturali, ha sonoramente bocciato il Piano di Edilizia Economica e Popolare della città delle pesche. Sono due i pareri negativi che bloccano la realizzazione della nuova area residenziale. Parliamo di 4,5 ettari di terreno, un'area grande quanto 9 campi da calcio di serie A, situati a ridosso della via Appia nuova e proprio al confine con il comune di Albano. Area su cui si trovano prati, ulivi e orti, ma su cui la sindaca, Milvia Monachesi, e il suo vicesindaco nonché assessore all'Urbanistica, Cristiano Bavaro, avrebbero voluto realizzare 8 palazzi, ovvero 120 appartamenti: 80 destinati ad essere venduti al prezzo calmierato delle cooperative edili e 40 al normale valore di mercato dei privati. Oltre all'area residenziale, il programma della Giunta Monachesi prevedeva anche la costruzione di un'area commerciale destinata ad ospitare servizi privati di vario genere: si parlava di un supermercato, un laboratorio h 24 per il pane e un oratorio, ma niente ancora di definitivo. I provvedimenti negativi della Soprintendenza sono due, come accennato poco fa, i numeri 807 e 810, inviati in Regione il 15 gennaio scorso. 

SOPRINTENDENZA: “AREA GRAVATA DA DUE VINCOLI”
La costruzione della lottizzazione era stata pre annunciata più volte dalla Giunta Monachesi, anche poco prima prima delle ultime elezioni amministrative comunali del 2017. Elezioni che hanno riconfermato Milvia Monachesi alla guida di Castel Gandolfo per la seconda volta. Ma a risentire di più di questo stop inatteso è il vicesindaco Bavaro che aveva definito la lottizzazione “perfetta e storica”. “L'area di cui trattasi - si legge al contrario in una nota 'top secret' della Soprintendenza ai Beni Culturali che ha stroncato la lottizzazione e che il Caffè ha potuto consultare – è gravata da ben due vincoli paesaggistici, uno (…) dichiarativo, recante Codice dei Beni Culturali e del Paesaggio, ed uno ricognitivo (…)”. La Soprintendenza ha espresso insomma, in sole due parole, “parere negativo” alla realizzazione del Piano edilizio che stava tanto a cuore all'assessore all'Urbanistica. 

CIVITA FINISCE FUORIGIOCO
Il Piano edilizio denominato 'Le Mole' è stato approvato dalla Giunta Zingaretti il 20 ottobre 2016, dopo una gestazione durata vari anni durante i quali le Amministrazioni comunali precedenti non erano evidentemente riuscite a trovare la quadra per l'avvio del cantiere. Il via libera regionale è arrivato anche grazie all'interessamento dell'ex assessore all'Urbanistica, Michele Civita, che appena un anno e mezzo dopo è stato arrestato nell'ambito dell'affaire legato alla costruzione del nuovo stadio della Roma. Al contrario per il Ministero dei Beni Culturali quell'area non si può toccare visto che “il comune di Castel Gandolfo – si legge tra le carte – è inserito nel contesto più ampio dei Castelli Romani che ed è stato preda di un fenomeno di urbanizzazione che ne ha deturpato e devastato il territorio per oltre 50 anni (…) un ambito territoriale già messo a dura prova dalla cementificazione pregressa, ma ancora estremamente ricco di storia, arte, archeologia, natura e numerosi scorci panoramici che vanno preservati”. 

REGIONE E COMUNE NON SI ARRENDONO
Ma non è tutto. Lo scorso 20 febbraio, la Regione Lazio ha inviato alla Soprintendenza una richiesta di riesame del parere negativo del 15 gennaio.
Nota di riesame a cui la Regione ha fatto seguire, il 5 aprile, anche un successivo sollecito in cui si chiedeva il “riesame in via di autotutela con conseguente annullamento dei pareri negativi”. Ma la porta della Soprintendenza Archeologica è stata di nuovo sbattuta in faccia al mittente: “Alla luce delle considerazioni esposte – scrive nero su bianco la Soprintendenza - questo Ufficio ritiene di rigettare l'istanza di riesame e confermare il proprio parere negativo”. Contro la lottizzazione pende ancora un ricorso al Tar del Lazio presentato da numerosi residenti.
E un esposto all'Anac, Autorità Nazionale Anticorruzione, del consigliere di minoranza, Paolo Gasperini.

ULTIME NOTIZIE
Nuova notizia in arrivo...
19:06 1571677560 Non si ferma allo stop dei carabinieri ad Anzio, inseguito e arrestato a Lavinio
19:04 1571677440 A Nettuno una sede dell’Accademia della Pubblica Amministrazione
19:03 1571677380 Il consigliere di Nettuno Federici nominato al consiglio dell’Anci Lazio
16:31 1571668260 A Pomezia apre l'Officina dell'Arte e dei Mestieri: sarà gestita da under 35
16:18 1571667480 Serie C, Girone B. Onda Volley, partenza a razzo in campionato
15:11 1571663460 Inaugurata la nuova mensa universitaria per studenti in via De Lollis a Roma
15:03 1571662980 Domani i funerali di Gianmarco di Ciampino, morto per un incidente in officina
12:34 1571654040 Trasporti Cotral, venerdì 25 ottobre indetto uno sciopero di 24 ore
12:24 1571653440 Oltre 30mila presenze per la tradizionale Sagra delle Castagne di Rocca di Papa
12:21 1571653260 Ad Ardea torna l'ordinanza del sindaco che multa i clienti delle prostitute
12:19 1571653140 Rocca di Papa: ragazza 25enne si getta dal 5° piano e muore sul colpo
11:52 1571651520 Superlega. La Top Volley Latina cade solo al Tie Break
11:40 1571650800 Under 17. Latina Calcio travolgente all’esordio
11:28 1571650080 Serie A2. Per la Benacquista Latina fatale l’overtime
11:17 1571649420 Maestre precarie di Pomezia pronte allo sciopero: chiedono un contratto stabile
11:10 1571649000 Girone G. L’Aprilia Racing Club ritrova i 3 punti
11:04 1571648640 Girone C. Emiliano Trincia fa volare il CS Primavera
10:05 1571645100 Ardea, archivio comunale indecente. Il sindaco: "Molti documenti inutilizzabili"
08:54 1571640840 Accostano con la macchina e lo pestano a sangue: straniero grave in ospedale
08:46 1571640360 Pesticidi a scuola, le mamme protestano davanti al Comune
08:20 1571638800 Guasto tecnico: treni in ritardo fino ad un'ora sulla Roma-Napoli e Roma-Nettuno
20/10 1571592960 Latina: donna accusa malore durante l'evento a Palazzo M , soccorsa dal sindaco
20/10 1571582160 Tomari – Te Karate, è un inzio di stagione da urlo
20/10 1571581860 Alfa 147 tamponata da un'altra auto si rigira più volte su se stessa: 3 feriti
20/10 1571581260 4 agenti della polizia locale di Velletri al campionato di corsa campestre

Sport

Eventi

Inchieste
[+] Mostra altri articoli