[X]
  [X]
Sfoglia Settimanale

Sabaudia, No al posticipo dei lavori

Ponte Morandi: polemica sui lavori d'estate. Gervasi chiarisce in Consiglio FOTO

Commercianti, esponenti delle associazioni, ex amministratori di Sabaudia (tra cui l’ex sindaco Maurizio Lucci) e tanti cittadini sono rimasti asserragliati tra la platea per circa due ore di dibattito pubblico. Nella serata di ieri l’aula consiliare è stata il palco del consiglio comunale straordinario con un unico punto all’ordine del giorno: i lavori sul ponte Morandi. L’assise è stata convocata in sessione straordinaria e in seduta pubblica rivelandosi un botta e risposta con l’opposizione, orfana della metà dei suoi esponenti, stritolata dalla morsa della maggioranza. Oltre a Renato Bianchi che aveva già comunicato la sua assenza, tra i banchi della minoranza mancavano anche i consiglieri Polisena e Capriglione, peraltro cofirmatari della richiesta di convocazione del consiglio. Di contro la maggioranza si è presentata con documenti, diapositive e proiettore. E una sfilza di cifre incontrovertibili.

Alla seduta pubblica si è arrivati dopo dichiarazioni, smentite, allusioni e critiche mosse sul sottile filo conduttore dei social network capace di alimentare un evidente stato di allarmismo legato principalmente alla mancata definizione della data di fine chiusura dei lavori per la manutenzione straordinaria e l’installazione di nuovi giunti di dilatazione del ponte Giovanni XXIII. “La durata dei lavori sarà inferiore ai sessanta giorni stimata” aveva dichiarato il sindaco il 30 aprile su facebook. Due mesi di chiusura per dei lavori “incidenti sulla sicurezza ma non determinanti sulla stabilità possono essere spostati a dopo l’estate”, l’appunto della minoranza che chiedeva la convocazione di un consiglio comunale d’urgenza da tenersi per il 6 maggio, giorno d’apertura del cantiere.

Quanto mosso da Secci, Capriglione e Avvisati non ha retto il confronto rispetto alla ferma convinzione della maggioranza sull’opportunità dell’apertura del cantiere nei tempi e nelle modalità messe in campo. Mattatore della serata l’Assessore D’Erme, che ha sciolinato i dati tecnici della struttura dedicando una spiegazione esaustiva all’excursus burocratico del ponte. “Gli interventi sui giunti andavano fatti ora perché adesso c’erano le condizioni. Già nel 2006, quando il ponte è divenuto comunale se ne richiedeva l’intervento”, spiega D’Erme. “Il giunto di dilatazione ha la funzione di assorbire le vibrazioni che in caso contrario agirebbero sulle strutture portanti; inoltre hanno funzione protettiva, assicurando la continuità dei componenti superiori”. Incisivi gli interventi dei consiglieri Dapit e Minervini che senza remore hanno toccato anche il tema dei (presunti) mancati proventi degli operatori economici derivanti dalla chiusura del ponte ma anche qui “la sfortunata (fortunata?) situazione di maltempo ha fatto la sua parte”. Mormorii tra la platea hanno accompagnato l’accezione di Secci per cui “l’intervento è da far risalire esclusivamente ad una legittima volontà politica” ma è il sindaco Giada Gervasi che prendendo la parola ricorda come sulla sicurezza non si debba discutere tantomeno temporeggiare o perdere tempo” con il riferimento (non troppo velato) a quanto non fatto dalle precedenti amministrazioni. Con lo scioglimento della seduta e il formale (quanto scontato) diniego alla proposta formulata dall’opposizione di posticipo dei lavori sul ponte, un’ulteriore stoccata all’opposizione arriva dal presidente del consiglio Bonetti che, istigato più volte sulla mancata tempestività della convocazione, ha sottolineato come la stessa richiesta fosse pesantemente viziata nella forma tanto da poter “essere tranquillamente cestinata”. Se non è cappotto, poco ci manca.

ULTIME NOTIZIE
Nuova notizia in arrivo...
16:06 1561039560 Problemi sulla linea ferroviaria: autobus sostitutivi tra Campoleone e Latina
15:37 1561037820 Malintenzionati si fingono dell'Enel e cercano di entrare in casa: diversi casi
15:29 1561037340 In fila in aeroporto ruba Rolex a un'altra viaggiatrice: recuperato dopo 6 mesi
15:19 1561036740 60enne tira dritto a una curva e va fuori strada: in codice rosso in ospedale
14:51 1561035060 38 anni, 15 figli e 43 condanne: di nuovo arrestata la "madame furto" di Ardea
14:12 1561032720 Eco X, trovato un ordigno nel sito dell'incendio. «Non ci facciamo intimidire»
14:09 1561032540 Guasto sulla linea elettrica: stop ai treni tra Cisterna e Latina verso Roma
13:36 1561030560 Pomezia, la denuncia: «Intorno alle case popolari erba alta oltre le macchine»
12:56 1561028160 Denunciato 63enne che vive nel campo rom sulla Pontina: ha 166 veicoli intestati
12:40 1561027200 Polizia Locale, linea telefonica verso il ripristino: i numeri da contattare
12:26 1561026360 Arrestato topo d'appartamento: sorpreso mentre rompe una finestra
11:24 1561022640 Lavori sulla Pontina, altezza incrocio Nettunense. Il traffico impazzisce
11:09 1561021740 Scuola internazionale a misura di bimbo
11:03 1561021380 Tenta il suicidio lanciandosi dal balcone, ma la tenda parasole lo salva
10:49 1561020540 Sermoneta, tornano gli appuntamenti estivi all'insegna del teatro dialettale
10:43 1561020180 Torna alla luce la porta di accesso della città medievale di Ninfa
10:08 1561018080 La polizia locale proclama sciopero generale per venerdì 21 giugno
10:01 1561017660 Marino, domani la sfilata di moda e miss in passerella con la scuola Formalba
09:40 1561016400 Il genzanese Luca Carnevali tenterà la scalata al titolo internazionale Wkn
09:02 1561014120 La proposta del senatore Saccone: “L’ospedale militare di Anzio apra ai civili”
08:36 1561012560 Parcheggi a pagamento: il Tar sospende l'aggiudicazione al nuovo gestore
08:19 1561011540 Festa-concerto per i 50 anni della scuola Carabinieri di Velletri
08:04 1561010640 "Un mare di eventi": la Pro Loco si ritira e annulla tutti gli eventi estivi
07:50 1561009800 Casa popolare di Latina Scalo distrutta dalle fiamme: salvato il cagnolino
07:38 1561009080 L'ufficio postale di Borgo Faiti chiude per lavori di ristrutturazione

Sport

Eventi
< <

Inchieste
[+] Mostra altri articoli