[X]
  [X]
Sfoglia Settimanale

Calcio a 5

14-4 per i ragazzi di Esposito

Serie B, Girone E. Fortitudo Futsal Pomezia, tutto facile contro il Club Roma

Ennesima prova di forza. La Fortitudo Pomezia fa un sol boccone del fanalino di coda Club Roma Futsal (14-4), centra l’ottava vittoria in nove gare disputate tra le mura amiche del Pala Lavinium e prosegue a vele spiegate il cammino verso i play-off. I ragazzi del patron Alessio Bizzaglia, in virtù di tale risultato, si confermano quarta forza del girone e, nelle restanti quattro giornate previste dal calendario, hanno la possibilità di poter gestire una dote di sette lunghezze di vantaggio sulla United Aprilia, unica compagine ancora in grado di rovinare i programmi stagionali a Maina e compagni. Il quintetto rossoblu inizia la gara a spron battuto e, nei primi tre minuti, sfiora due volte la marcatura con Zullo e Paschoal, i quali si vedono negare la gioia del gol dalla traversa della porta custodita da Nochimura. Nel momento di maggior pressione dei pometini, il Club Roma Futsal passa a sorpresa in vantaggio con Biraschi, il quale sfrutta al meglio un assist al bacio di Cavalli e infila da pochi passi l’incolpevole Leofreddi. Ma si tratta del classico fuoco di paglia. La Fortitudo Pomezia cambia subito marcia e, un minuto più tardi, perviene al pareggio con Paschoal. Il numero venticinque, sugli sviluppi di un corner calciato da Mentasti, lascia abilmente sul posto il diretto marcatore e infila Nochimura con uno splendido rasoterra da fuori area. La formazione pometina continua a fare la partita e allunga nel punteggio con Petrucci e Chiomenti, i quali ricoprono al meglio il ruolo di terminali offensivi di due azioni corali. I padroni di casa non mollano la presa e calano il poker con Terenzi, abile a infilare Nochimura con un sontuoso colpo di tacco a seguito di un passaggio filtrante di Paschoal. Il Club Roma Futsal si rimbocca con umiltà le maniche e va a segno per la seconda volta con l’ottimo Biraschi, il quale infila Leofreddi proteso in uscita con una violenta conclusione dal basso in alto. La formazione pometina non si scompone più di tanto per la seconda rete subita, chiude il primo tempo in avanti e consolida il vantaggio grazie alle realizzazioni di Zullo e Chiomenti. Il capitano fa centro nella porta sguarnita grazie a un assist di Mentasti, mentre il numero sei firma la doppietta personale con una splendida giocata in acrobazia nei pressi del secondo palo. Il copione della gara non cambia nel corso della ripresa. La Fortitudo Pomezia, forte di un rassicurante margine di vantaggio, gioca in pratica sul velluto e realizza la settima rete con lo scatenato Chiomenti, bravo a firmare la tripletta personale con una splendida esecuzione al volo sugli sviluppi di un millimetrico lancio di Leofreddi. Successivamente sale in cattedra Petrucci. L’ex Mirafin piazza un micidiale uno-due in poco più di un minuto di gioco e mette ulteriormente in evidenza la differenza di caratura tecnica tre le due contendenti. La squadra pometina, al settimo giro di lancette, si trova costretta a fronteggiare una situazione di inferiorità numerica a causa dell’espulsione di Viglietta, allontanato dall’arbitro per doppia ammonizione. La Fortitudo Pomezia, pur giocando con un uomo in meno, tiene bene il campo e fa trascorrere senza particolari problemi i successivi due minuti con un giocatore in meno. Successivamente i rossoblu ripartono di slancio e raggiungono la doppia cifra per merito di Petrucci, abile a finalizzare da distanza ravvicinata un passaggio di Zullo. Mister Esposito, nell’ultimo quarto di gara, getta nella mischia anche i baby Vicalvi e Victor Lorenzoni, i quali dimostrano entrambi di avere le qualità per fare strada nel pentacalcio. Agevolata nel proprio compito dai maggiori spazi concessi dai padroni di casa, il Club Roma Futsal cala il tris con capitan Ricciarini. La Fortitudo Pomezia, per nulla appagata dall’ampio margine di vantaggio, nei minuti seguenti, va a segno altre tre volte. A firmare l’undicesima rete è ancora Chiomenti, cinico a ribadire in fondo al sacco una conclusione di Vicalvi respinta dal palo. La marcatura numero dodici, invece, ha un sapore piuttosto particolare. Ad iscrivere il proprio nome a referto è il baby Victor Lorenzoni, figlio di Adriano (costretto a seguire la gara dalla tribuna per l’espulsione subita nella gara di recupero con la United Aprilia), il quale fa centro da pochi passi, grazie a un assist di capitan Zullo, e si toglie la soddisfazione di realizzare la prima rete della sua carriera in Serie B. Dopo aver fornito assist a ripetizione ai propri compagni, capitan Zullo decide di mettersi in proprio, realizza una doppietta di pregevole fattura e, a riprova di una prestazione individuale maiuscola, chiude la gara con tre reti all’attivo. Poco prima del triplice fischio si registra la diciottesima e ultima segnatura della gara. Il Club Roma Futsal va a segno per la quarta volta con Biraschi, il quale salta in velocità due avversari e non lascia alcuna via di scampo a Leofreddi con una splendida conclusione in corsa dal limite dell’area. Tale marcatura, in ogni modo, serve soltanto per le statistiche. La Fortituido Pomezia torna prepotentemente ad assaporare il dolce gusto della vittoria a distanza di oltre un mese e, nel massimo rispetto dei programmi stagionali, prosegue con piglio autoritario la marcia verso i play-off. Ufficio Stampa Fortitudo Futsal Pomezia

 

ULTIME NOTIZIE
Nuova notizia in arrivo...
25/05 1558804260 Preleva la figlia dall'asilo e picchia l'ex moglie che cercava di impedirglielo
25/05 1558803720 Il Vespa Club di Sermoneta partecipa alla 1000 km di Mantova
25/05 1558802940 Istrice selvatico investito sull'Appia: carreggiata ristretta per il recupero
25/05 1558802580 Ha un malore nel supermercato: inutili i soccorsi, muore tra gli scaffali
25/05 1558790100 Agricoltura, 12 Comuni pontini firmano la richiesta di intervento alla Regione
25/05 1558789680 Dichiara false generalità ai carabinieri per evitare l'espulsione: denunciato
25/05 1558789320 "Eletta tra le spose. Maria in musica dal ‘600 al ‘900": musica e solidarietà
25/05 1558789020 Truffa un'anziana al telefono fingendosi suo nipote: arrestato un anno dopo
25/05 1558788420 Incendio al dodicesimo piano di un palazzo di Pomezia: a fuoco un appartamento
25/05 1558787520 Latina dice addio a Luciano Marinelli, pioniere del basket pontino
25/05 1558779240 Fanno spesa ed escono senza pagare: quattro ragazze denunciate
25/05 1558778220 Riaperto dopo tre settimane il ponte Giovanni XXIII a Sabaudia
25/05 1558777020 Pesca illegale nell'area marina protetta di Tor Paterno, multe e sequestri
25/05 1558776360 Le buche diventano opere d'arte: mosaici e maioliche al posto dell'asfalto
25/05 1558775940 Prende male le misure e si incastra sotto il ponte: strada bloccata
25/05 1558772880 Velletri, al via le "Lezioni Aperte in Accademia"
25/05 1558772220 Albano Laziale, targa e mosaico in memoria di Cesare e Teresa Durante
25/05 1558772040 Ubriaco si scaglia contro due commesse del supermercato: fermato
25/05 1558771620 Convegno su “La scuola del futuro. La Costituzione come palestra di democrazia”
25/05 1558771260 Velletri, grande festa al PalaBandinelli con i campioni del mondo di ParaKarate
25/05 1558770900 Ennesima tragedia sulle strade pontine: in un incidente muoiono madre e figlia
25/05 1558770480 Esce dall'ospedale e si lancia nel laghetto vicino: morto un 25enne
25/05 1558760400 Latina, il Comandante: «Da 5 anni è tornata l'eroina. Si insinua nel ceto medio»
24/05 1558720320 La Meloni scalda la piazza a Nettuno, Coppola tra gli applausi: “Grazie a tutti”
24/05 1558720200 Memorial Day a Nettuno, si celebra il ricordo di chi ha dato la vita per la Pace

Sport
< <

Eventi
< <

Inchieste
[+] Mostra altri articoli