[X]
  [X]
Sfoglia Settimanale

G. Dalmata, l'11 marzo il 1°seminario

Al Liceo Caravaggio il percorso sulla Shoah

Da sinistra, il preside Prof. Flavio De Carolis, la dirigente del MIUR Anna Piperno e la professoressa Aurora Russo
Da sinistra, il preside Prof. Flavio De Carolis, la dirigente del MIUR Anna Piperno e la professoressa Aurora Russo

A mano a mano che il soffio del tempo scompiglia il ricordo, l’uomo, con mirabile pazienza e costante impegno, ricompone la sua storia. Lo fa quasi da sempre, ben sapendo che è sui pilastri della memoria che si appoggia la civiltà, scortata dal desiderio di pace, uguaglianza e libertà. In questo rimarchevole antichissimo mestiere si cimenta il Liceo Artistico Caravaggio, inaugurando un percorso didattico sulla Shoah con il seminario dell’11 marzo: “Conoscere per non discriminare”. Ci sono il preside prof. Flavio De Carolis, il dirigente MIUR dr.ssa Anna Piperno e la docente di storia dell’arte prof.ssa Aurora Russo. Ad ascoltarli, in aula magna, insegnanti provenienti anche da altre scuole. Al Caffè di Roma la prof.ssa Russo illustra il progetto dell’Istituto “di allargare al territorio un percorso di studi storici per analizzare le diversità, qualunque esse siano. Adesso partiamo con questo esperimento pilota – dice - poi cominceremo un discorso storico per capire quando nasce e perché nasce il concetto di diverso, si parlerà ad esempio delle foibe anche perché siamo a un passo dal quartiere Giuliano Dalmata”. I relatori prendono posto ed il prof. De Carolis apre così il convegno: “La scuola è sempre stata la sede dell’apertura alla conoscenza, è quel luogo sociale che rimane aperto davvero a tutti, completamente contrario al concetto di separazione. Le scuole garantiscono la capacità di dire: io sono come te”. Vengono proiettate le diapositive sulle linee guida per la didattica della Shoah e la dr.ssa Piperno osserva che questa dovrebbe iniziare già in seconda elementare perché “prima si comincia a capire che certi diritti non possono essere violati e più i bambini saranno educati a vivere nella maniera più consona in una società civile e tollerante”. Tuttavia, dice, “non è necessaria l’esposizione dei morti e delle scene più truci. Si deve mostrare ai bambini come il bene molto spesso prevalga sul male, raccontando storie di gente che ce l’ha fatta con tutte le difficoltà e le peripezie che queste persone hanno affrontato per salvarsi.” Alla domanda del Caffè sulle possibili difficoltà nell’approccio con gli studenti musulmani presenti nelle nostre scuole, risponde che “nella maggior parte dei casi non c’è nessun problema perché percepiscono che qualsiasi forma di discriminazione e di razzismo può toccare anche loro.  Noi – spiega - cerchiamo di sensibilizzare i docenti nel considerare che nelle classi ci possono essere alunni che hanno pregiudizi nei confronti degli ebrei, per reazione nei confronti delle politiche israeliane. Bisogna tener conto di queste sensibilità, sia dimostrando a livello storico quale è stata la presenza degli ebrei in Palestina fin da sempre, quindi fare un discorso storico sulla nascita dello Stato di Israele e sulle origini del conflitto, sia facendo delle lezioni su quello che è stato l’antisemitismo storico in maniera chiaramente adatta all’età e alla situazione”. Alla fine dell’incontro, ti viene da pensare a quanto abbiamo tutti ugualmente bisogno di appartenenza, sicurezza e rispetto. Magari dai una sbirciatina al mondo da lontano e lo trovi lì, piccolo e affannato da secoli, l’uomo, a recintarsi un angolino in mezzo a tanta terra, a cercare di scegliere il mattone giusto per costruire la sua grande storia, e non sai dare un nome a questa profonda gratitudine e alla disperata urgenza di pace che non avevi poco più di un’ora fa. Tu chiamale, se vuoi, emozioni. Patrizia D. Artemisio


ULTIME NOTIZIE
Nuova notizia in arrivo...
18:35 1624034100 Doppio incendio a Nettuno, la Protezione civile in azione a Tre Cancelli
18:31 1624033860 Ubriaco crea il panico in centro a Nettuno, fermato e rilasciato dalla polizia
18:22 1624033320 Estratte le anfore dai fondali del lago di Nemi: un'esperimento ben riuscito
18:20 1624033200 Riapre piazzale Berlinguer a Nettuno, a disposizione 50 posti per l’Estate
18:17 1624033020 Incidente a Tre Cancelli a Nettuno, tre feriti soccorsi all’ospedale di Anzio
18:04 1624032240 Isola ecologica, arriva l'ok su Via della Radiosa, ma il Comune sceglie altro
17:54 1624031640 Spiaggia di Ardea invasa da rifiuti ed erbacce: "Un degrado che dura da tempo"
17:53 1624031580 Ariccia, solidarietà alla collega di partito La Leggia da Valentino Cianfanelli
17:51 1624031460 Ciampino, abbandono totale dell'Appia Antica: urge manutenzione
17:47 1624031220 Covid, 6 casi nella Asl Roma 6. Scaricabile il certificato vaccinale: ecco come
17:23 1624029780 OperaDomus: il finissage della mostra alle Scuderie Aldobrandini di Frascati
17:12 1624029120 Ring all'aperto a Palazzo Sforza Cesarini: sfida di boxe tra Galdino e Geografo
16:03 1624024980 Albano, sos a Villa Corsini (sede Asl): serve aiuto per controllo e manutenzione
15:47 1624024020 Bufera a Nemi: denunciata per violenza privata la segretaria del PD locale
15:26 1624022760 Aggrediti agenti di Polizia Penitenziaria a Velletri: "Ancora poca sicurezza"
15:07 1624021620 Torna la Festa della Musica di Lanuvio: una maxi band per l'estate nel borgo
15:05 1624021500 Ariccia: ripartono gli spettacoli alla Foresta Sonora. Si inizia con Dario Rossi
15:02 1624021320 Domani inaugura il murale della scuola di Cocciano realizzato da 7 artisti
14:40 1624020000 Aspettando Rock per un bambino: torna la musica a Parco Sforza Cesarini
14:35 1624019700 Pontina da incubo: dopo l'incidente traffico in tilt per i lavori
14:23 1624018980 16 casi Covid e nessun decesso nella Asl di Latina. 5063 le vaccinazioni
12:17 1624011420 Pontina chiusa per incidente: si scontrano tre vetture verso sud, due feriti
11:42 1624009320 Maria Grazia Ciolfi, fuori da Lbc per il M5S: ecco perché
11:40 1624009200 Torvaianica: ricorso respinto definitivamente al lido che perse la concessione
11:32 1624008720 Fondi per il mare: come li impiegheranno i Comuni. Addio app e prenotazioni

Sport
< <

convenzione con il Comune è scaduta

Il Mitreo rischia di chiudere: salviamolo

convenzione con il Comune è scaduta

Nel quartiere periferico di Corviale esiste una realtà speciale dedicata all’arte, alla creatività e all’espressività dei singoli e...


Eventi

Inchieste
[+] Mostra altri articoli