[X]
  [X]
Sfoglia Settimanale

Allarme nella Asl Roma 6

Ospedale dei Castelli, Cardiologia 'zoppa'. I medici: "mancano 3 reparti chiave"

La coronarografia - L'esame che permette di passare al setaccio le arterie del cuore: al Noc non si può fare
La coronarografia - L'esame che permette di passare al setaccio le arterie del cuore: al Noc non si può fare

La Asl Roma 6 abbraccia un bacino di 21 comuni in cui vivono oltre 600mila abitanti e in cui si verificano in media 1749 infarti gravi all’anno (fonte Regione Lazio), eppure non è dotata di apparecchiature e personale specializzato per curare le patologie cardiache. I pazienti con problemi di cuore vengono quindi spediti nelle strutture sanitarie dell’area sud di Roma. Un problema che sta investendo, ancora prima di tutte le altre strutture sanitarie del territorio, il nuovo Ospedale dei Castelli che era nato proprio per risolvere tutti questi problemi. Ma cerchiamo di capire perché.

NOC, CARDIOLOGIA 'ZOPPA'

«Il reparto di Cardiologia dell'Ospedale dei Castelli è zoppo e in completo stallo». È quanto riferiscono a il Caffè fonti sanitarie qualificate che lavorano nella nuova struttura sanitaria che preferiscono non comparire. Parliamo dell’ospedale situato ad Ariccia, località Fontana di Papa, lungo la via Nettunense, che ha preso il posto dei tre 'vecchi' ospedali di Albano, Ariccia e Genzano destinato a divenire secondo la Regione Lazio una punta di diamante della sanità del basso Lazio. Oltre all'area dei Castelli, servirà anche i Comuni della Asl Roma 6, a cominciare da Aprilia, Anzio, Nettuno, Cisterna, Ardea e Pomezia.  “Nella nuova struttura – spiegano i sanitari - manca difatti l'Emodinamica, termine con il quale si indica il reparto in cui si trovano strumentazioni e personale specializzato nell'analisi e cura delle malattie cardiache acute: infarti, patologie valvolari, etc. Tra questi servizi  – incalzano i medici - figura anche la Coronarografia, esame fondamentale in tutte le patologie ischemiche del cuore che consente di comprendere se sia necessario, per risolvere il problema ischemico/infartuale del paziente, il posizionamento di uno stent (piccola struttura metallica che viene introdotta nei vasi sanguigni per aumentare il loro diametro); o il trasferimento in un reparto di Cardiochirurgia per l'intervento di ricostruzione coronarica (bypass). Al momento – ringhiano i medici - al Noc non è possibile eseguire Coronarografie, installare stent o eseguire operazioni cardiochirurgiche, visto che manca anche il reparto di Cardiochirurgia, ma è possibile solo installare pacemaker (piccolo dispositivo impiantato che aiuta a tenere sotto controllo le anomalie del battito cardiaco, ndr): un'operazione che al giorno d'oggi – continuano i sanitari - è considerata poco più che ambulatoriale». 

L'EMODINAMICA NEGLI OSPEDALI PRIVATI
«Tra i pochi reparti in funzione nel nuovo ospedale dei Castelli – continuano i sanitari - la Cardiologia è quella decisamente più in sofferenza. La Cardiologia è stata accorpata alla Medicina generale, con gli stessi operatori sanitari che lavorano su entrambi i settori. Non è più attiva nemmeno l'Unità Coronarica, che era in funzione invece all'ospedale di Albano. I pazienti più  gravi vengono spediti in Terapia Intensiva dove sono attivi 2 soli letto che vengono usati però anche per tutti gli altri reparti. Anche i posti letto a disposizione della Cardiologia sono diminuiti, da 12 di Albano a soli 10 del Noc. Tra gli addetti ai lavori, si vocifera che presto un nuovo e fiammante reparto di Emodinamica sarà attivato al Campus Biomedico di Roma-Eur, distante dal Noc appena 25 km. Noi medici, ci auguriamo che quanto prima anche la Cardiologia del Noc sia dotata del servizio di Emodinamica.Ma speriamo che nessuno venga a dirci in modo pretestuoso, come giustificazione per non aprire un reparto di Emodinamica al Noc, che vi sia una “presunta ed eccessiva vicinanza ad un'altra Emodimanica già attiva dello stesso quadrante sanitario di Roma sud”. In sostanza, il problema principale è uno: gli ospedali privati - concludono - inaugurano nuovi reparti e noi medici pubblici stiamo sempre e solo a guardare: perché?».


I medici: “Le promesse del direttore non ci bastano”
A inizio marzo, il direttore generale della Asl Roma 6, Narciso Mostarda – incalzato dai sanitari – ha promesso ai cittadini l'attivazione nel nuovo ospedale dei Castelli, entro l'anno in corso, di 207 posti letto in più rispetto agli attuali 137. Inoltre, il capo della Asl Roma 6 ha preannunciato al nostro giornale due ulteriori novità. A breve, ci sarà un deciso aumento del personale medico, infermieristico e tecnico che prenderà servizio nella nuova struttura. Inoltre, dal prossimo maggio all'interno dell'ospedale sarà attiva anche una centrale per la sterilizzazione dei ferri chirurgici, l'importante servizio era stato subappaltato al d una azienda esterna privata. Ma le rassicurazioni a mezzo stampa del direttore generale, Narciso Mostarda, evidentemente non bastano ai sanitari, che ci hanno ricontattato e continuano a lamentare numerose carenze.


 

ULTIME NOTIZIE
Nuova notizia in arrivo...
20/03 1553101260 Genzano, 118 chiuso per mancanza di personale. Silvestroni (FdI): sanità a pezzi
20/03 1553093040 Under 15. Mirafin, non basta una grande prova contro Zagarolo
20/03 1553092200 Nuoto, Il Team Master Lavinio protagonista a Frosinone
20/03 1553089560 Devis D'Arpino bronzo ad Abu Dhabi: premiato dal presidente Di Pietro
20/03 1553089080 Under 19. Unipomezia, la salvezza è sempre più vicina
20/03 1553088540 Under 20. Anzio Basket, non basta un'ottima prova contro la capolista Fonte
20/03 1553088480 Problemi con l'impianto idrico, ordinanza di chiusura per la scuola
20/03 1553088240 Dramma all'ospedale di Anzio, dipendente del Cup muore di infarto
20/03 1553087520 Vela. Tognazzi Marine Village, gli atleti ripuliscono la spiaggia
20/03 1553085600 Il Comune di Latina ha individuato l'area per la spiaggia per cani
20/03 1553085600 Genzano, sindaco senza maggioranza: non si dimette e passa la palla al Prefetto
20/03 1553083920 Genzano, vigilessa investita da un Suv davanti alla scuola
20/03 1553077260 Di notte nel bosco per dare fuoco alle potature e agli stralci, arrestati
20/03 1553076660 Spaccio a Torvaianica: sequestrati 6 etti di cocaina e marijuana, tre arresti
20/03 1553074740 United Aprilia,si separano le strade con Serpietri. Tornerà nella "sua" Pomezia?
20/03 1553074320 Daniele Mancini: “Rivoluzione turismo a Nettuno, ecco il primo portale on line”
20/03 1553071800 Infiltrazioni a scuola: rilievi dei vigili del fuoco all'istituto Ardea 2
20/03 1553071140 Il Comune di Aprilia "sotto attacco informatico": sospesi i servizi al pubblico
20/03 1553067120 Colpo alla Conad di Nettuno, i ladri prendono la Cassaforte e fanno spesa
20/03 1553065080 Cinque assessori Lbc lanciano la "Piazza grande" di Zingaretti a Latina
20/03 1553064600 Terracina, maggioranza KO in commissione bilancio dopo i passaggi alla Lega
20/03 1553064480 Sezze, Fernando Acitelli presenta il libro “La tristezza delle ripartenze
20/03 1553064420 Licenziato per le pause sigaretta, dipendente reintegrato dai giudici
20/03 1553064180 “Assassinio in Cornovaglia (verso l’ora zero)” al Teatro Pistilli di Cori
20/03 1553063940 La senatrice Elena Fattori presenta il suo libro "Il medioevo in Parlamento"

Sport
< <

Eventi

Inchieste
[+] Mostra altri articoli