[X]
  [X]
Sfoglia Settimanale

A quando i rimborsi per i cittadini?

Maggiorazioni Tasi anni 2016 e 2017: la minoranza di Frascati chiede lumi

“L’amministrazione dia immediatamente esecuzione alla sentenza del Consiglio di Stato, attuando tutte le procedure  amministrative e contabili necessarie a restituire ai cittadini gli importi versati per  la maggiorazione Tasi versata per gli anni 2016-2017 e fornisca immediatamente agli stessi informazioni utili alle modalità di richiesta di rimborso”. È  questa la richiesta contenuta in una mozione a firma dei consiglieri di minoranza  Cimmino, Fisco, Gherardi De Candei, Pagnozzi, Santoro, Sbardella, Travaglini, che avrebbe dovuto essere discussa nell’ultimo consiglio comunale ma rinviata, insieme ad altri punti all’o.d.g. per il protrarsi della seduta a porte chiuse riguardante la richiesta di dimissioni del presidente del Consiglio D’uffizi da parte  della minoranza stessa. “Oltre un mese fa - sottolineano i succitati consiglieri- l’amministrazione comunale ha informato i cittadini che il Consiglio di Stato con sentenza n. 121/2019 aveva confermato quanto già stabilito dal Tar del Lazio, ovvero che le delibere del commissario straordinario relative alla maggiorazione sull’addizionale Tasi per le annualità 2016 e 2017 erano da annullare. La stessa maggiorazione è stata comunque applicata all’aliquota Tasi per l’annualità 2018 da questa amministrazione nel bilancio previsionale adottato nel marzo scorso e anche quest’ultima, come prevedibile, è stata impugnata dal Tar del Lazio da parte dello stesso Mef e siamo in attesa di conoscere l’esito dell’Udienza cautelare che è stata fissata proprio in questi giorni. Inoltre- sottolinea la minoranza tutta- l’assessore al Bilancio ha dichiarato più volte di aver prudentemente accantonato nel bilancio previsionale 2018 l’importo a copertura dell’eventuale restituzione delle due annualità 2016 e 2017 pari a circa 2,3 milioni di euro ed anche gli importi a copertura dell’eventuale restituzione per l’anno 2018 e il sindaco in un comunicato di più di un mese fa, ha annunciato che avrebbe comunicato ai cittadini nel giro di pochi  giorni le modalità con cui accedere al rimborso. Al momento però- evidenziano   i consiglieri di minoranza all’unisono - tutto tace e i cittadini non sanno come e quando poter chiedere il rimborso che è loro dovuto”.  E Infatti  le parole del primo cittadino messe nero su bianco in una nota erano state esplicite e Mastrosanti aveva assicurato che il Comune di Frascati non si sarebbe sottratto “dall’assumere iniziative di sua competenza per avviare e regolamentare i procedimenti di restituzione delle somme che dovessero risultare essere state versate in forza delle delibere in esame, avviando e regolamentando i procedimenti di restituzione in favore dei cittadini delle somme che dovessero state versate in forza delle delibere in esame. Il tutto a salvaguardia degli equilibri di bilancio e dei diritti dei medesimi contribuenti alla integrale soddisfazione delle loro ragioni”. D’altra parte sono  anche chiare le motivazioni della contestazione definite esattamente dalla sentenza  di annullamento della prima delibera (la n.4  del 2016)  da parte del Tar  e individuabili nella violazione dei termini, ritenuti perentori dal Tribunale, sia in sede di approvazione (la delibera fu infatti approvata il 7-10-2016 invece che entro il termine del 31-7-2016), che di comunicazione al Mef per la pubblicazione sul sito del Ministero (trasmessa in data 19-7-2017 mentre il termine scadeva il 28-7-2016). La seconda delibera (la n. 13 del 2017) è stata, invece annullata in conseguenza della dichiarata inefficacia della precedente. Insomma, la sentenza è ineccepibile, i soldi per i rimborsi (oltre  due milioni di euro) sono stati prudentemente accantonati e quindi cosa si aspetta a rimborsare i cittadini per la maggiorazione Tasi non dovuta? La risposta alla mozione della minoranza, che impegnerà l’amministrazione a farlo è attesa nella prossima seduta di Consiglio.

ULTIME NOTIZIE
Nuova notizia in arrivo...
11:36 1585733760 Aumento prezzi di beni di prima necessità: sollecitato Prefetto per i controlli
10:52 1585731120 Arrivato a Ciampino un numero verde da chiamare per il sostegno psicologico
10:44 1585730640 La solidarietà ai tempi del Coronavirus: donate scorte di cibo a Pavona
10:12 1585728720 Marino: bonus da 300 a 500 euro per le famiglie in difficoltà. Come aderire
10:06 1585728360 Mascherine e dispositivi di protezione per medici, pediatri e forze dell'ordine
10:01 1585728060 A Grottaferrata beni di prima necessità per di chi non può permetterselo
09:52 1585727520 "Non lasciate il pane fuori dai negozi di Anzio, la generosità sia ‘sana’"
09:45 1585727100 Raccolta differenziata: Pomezia sfonda il 73% e si avvia alla tariffa puntuale
09:41 1585726860 La stella del mare di Nettuno don mascherine autoprodotte alla Protezione civile
09:40 1585726800 La lettera di un’ostetrica di Anzio: “Torniamo a far nascere i bambini qui”
09:09 1585724940 Troppo poco personale per controllarli, ridotti a 4 i varchi fissi ad Ardea
08:45 1585723500 Comune e Croce Rossa consegnano 88 pacchi alimentari donati da aziende locali
08:35 1585722900 «Non ci rinnoveranno il contratto. Ma fino all'ultimo farò il mio lavoro»
08:20 1585722000 Farmaci pediatrici e pannolini a casa: protocollo per la provincia di Roma
08:10 1585721400 Coronavirus, Viminale: sì a passeggiate vicino a casa genitore-figli
08:01 1585720860 Pomezia, fino a 500 euro a famiglia per i buoni spesa. Come ottenerli
31/03 1585682880 Il Comune offre bonus scuola da 170 euro per gli studenti del Comune di Anzio
31/03 1585682700 Primo giorno senza nuovi casi di Covid 19 a Nettuno, guarito uno dei contagiati
31/03 1585682580 Nettuno rende omaggio ai caduti, il Sindaco: “Abbraccio a chi soffre”
31/03 1585673100 Epidemia: «Possiamo ben sperare». L'infettivologo spiega i dati (e le sviste)
31/03 1585671600 360mila mascherine dalla Cina sono atterrate all'aeroporto di Pratica di Mare
31/03 1585670040 Pomezia: slitta al 30 giugno la rata Tari. Ridotti o sospesi i costi dei servizi
31/03 1585669320 Coronavirus, lo studio londinese: il 9,8% degli italiani lo ha già contratto
31/03 1585668900 Rocca di Papa: Calcagni devolve metà della sua indennità per l'emergenza
31/03 1585667340 Generi di prima necessità: 400€ massimo a nucleo. Chi, come e quanto potrà avere

Sport
< <


Inchieste
[+] Mostra altri articoli