[X]
  [X]
Sfoglia Settimanale

Giuliano Dalmata

Giorno del Ricordo, gli studenti visitano il museo

Il giorno del ricordo dell’esodo istriano e Giuliano-Dalmata è stato promosso dalla legge 92 nel 2004 per favorire la conoscenza e la memoria dell’esodo istriano e giuliano-dalmata. In occasione di questa giornata alcune scuole, tra le quali il Leon Battista Alberti, hanno realizzato una visita guidata il 15 febbraio scorso presso l’archivio e museo storico di Fiume ed al quartiere Giuliano-Dalmata a pochi chilometri dall’Eur. La classe 4 b geometri, guidata dal professore Paolo Emilio Papò e seguita nella visita museale dal direttore dell’archivio Marino Micich ha avuto la possibilità di approfondire un tema storico molto importante per la penisola italiana e troppo spesso sottovalutato e dimenticato.  Il professore Paolo Emilio Papò riferisce al Caffè le caratteristiche del progetto: “nell’ambito dell’alternanza scuola-lavoro, la classe ha prodotto una brochure che delinea un itinerario fra i monumenti dedicati al ricordo dell’esodo istriano e giuliano-dalmata all’interno del quartiere.” Tra i monumenti evidenziati ricordiamo l’Archivio e Museo Storico di Fiume, il Monumento Esilio di Amedeo Colella, la Lupa romana di Pola, la Nuova Chiesa di San Marco Evangelista, la Sede Associazione sportiva Giuliana, il Monumento ai caduti Giuliano e Dalmati, la Casa della bambina Giuliani e il Monumento alle vittime delle Foibe. “I ragazzi hanno successivamente mostrato la brochure agli studenti delle altre scuole partecipanti ed hanno presentato e descritto ai loro compagni i monumenti simbolo del ricordo dei tragici eventi.”  Il programma si è dunque integrato con il percorso didattico della scuola, attraverso la creazione di un itinerario turistico, culturale e storico.  Lo scopo è quello di rendere gli studenti protagonisti dell’apprendimento, stimolare l’interesse e proporre metodologie alternative di didattica. Paolo Emilio Papò riferisce inoltre: “Durante il giro non è mancata la viva testimonianza di un passante esule anziano, il quale ha arricchito ulteriormente l’evento grazie alla sua partecipazione ed esperienza diretta”. Il professore continua “è stato molto coinvolgente, infatti i ragazzi hanno partecipato in maniera entusiasta. Il percorso si è rivelato adeguato, concentrato e realizzabile, si è avuta infatti la percezione del quartiere come di un “Museo diffuso”.  Il direttore dell’archivio e museo storico di Fiume Marino Micich è entusiasta della partecipazione delle scuole ad eventi di approfondimento, studio e memoria dell’esodo istriano e giuliano-dalmata e della tragedia delle Foibe. “Ritengo sia un progetto molto positivo, perché con queste visite sul posto è possibile spiegare meglio la storia e l’identità degli esuli giuliano dalmati, che portano con sé una lunga tradizione storica”. Il Museo offre una mostra permanente e la visione di filmati d’epoca su queste vicende.  “La conoscenza di questa parte di storia è attualmente insufficiente e per questo bisogna promuovere queste iniziative sul territorio. Non voglio provocare rivendicazioni di alcun tipo, ma piuttosto sottolineare il valore intrinseco della memoria e della comprensione del passato e migliorare la conoscenza della periferia romana” spiega Marino Micich. Questo non è l’unico evento organizzato dalla società di studi Fiumani, infatti quest’ultima è al contrario molto attiva nella promozione della conoscenza del passato. Il presidente dell’archivio è infatti impegnato da anni in progetti di scambio culturale con la città di Fiume, favorendo i legami culturali e politici con quest’ultima.  All’evento sono state presenti anche l’assessore per i Diritti alla Scuola, Crescita Culturale, Turismo e Sport del IX Municipio Carmela Lalli e l’assessore Maria Rosaria Porfido dell’XI Municipio. “Lo scopo di quest’attività è quella di sensibilizzare gli studenti ed i giovani a percepire ed essere consapevoli di quello che vuol dire patrimonio.” Riferisce Carmela Lalli. L’assessora si concentra sul concetto di patrimonio, sottolineando come la sua importanza sia sancita anche dall’articolo 9 della Costituzione italiana, che riconosce il valore del patrimonio sia culturale che ambientale, il quale contribuisce a delineare parte dell’identità dei cittadini. “Partendo da questa idea più ampia siamo andati ad analizzare le peculiarità del nostro territorio e, in questo caso, il quartiere Giuliano Dalmata. I ragazzi vengono sensibilizzati su due livelli: il primo è il patrimonio storico, poiché il IX Municipio fu interessato da un forte insediamento di esuli istriani. Il secondo è il patrimonio architettonico”. L’assessora sottolinea “I ragazzi devono prendere coscienza dell’enorme possibilità di raccontare la nostra storia in ogni angolo del territorio”. Il IX Municipio continua dunque a lavorare attivamente sul proprio territorio, impegnandosi in numerose iniziative che interessano ambiti trasversali ed hanno il fine di potenziare e riscoprire quelle peculiarità proprie del territorio romano.


ULTIME NOTIZIE
Nuova notizia in arrivo...
15:00 1597410000 «Parla con me, non riagganciare», operatore del 113 salva un aspirante suicida
14:56 1597409760 Troppe risse e pregiudicati in stato di ebbrezza, il questore chiude un bar
14:49 1597409340 Frascati: in tanti al funerale di Riccardo Scotti, rugbista morto a soli 34 anni
13:51 1597405860 Il Sindaco di Nettuno Coppola: “Rispettiamo le distanze e Buon Ferragosto”
13:49 1597405740 Firmato l'accordo tra Comune di Anzio e Ferrovie per la cessione de La Piccola
12:57 1597402620 I sindacati: bene l'accordo tra Comune di Nettuno e Polizia locale
12:47 1597402020 «Un museo a Marino per esporre i lingotti d'oro coniati per Italia '90»
12:31 1597401060 Tragedia in mare, 15enne muore mentre fa il bagno. Soccorsi inutili
11:52 1597398720 Velletri, ritorno sul set con Pupi Avati per l'attore regista Fernando Mariani
11:36 1597397760 Rocca di Papa, a Mondo Migliore si attendono i trasferimenti dei positivi
11:34 1597397640 Premio Duna d’Oro Sabaudia a medici e infermieri impegnati nell’emergenza Covid
10:17 1597393020 Truffa dello specchietto: individuati (nonostante la mascherina) e denunciati
09:57 1597391820 Si rinnova anche quest'anno la tradizione della transumanza Falasche-Jenne
09:46 1597391160 Incendio tossico alla Loas di Aprilia: la Regione dichiari lo stato di emergenza
09:39 1597390740 Aprilia prega per il piccolo Leo, 5 anni: genitori morti in una frana
13/08 1597350480 Coronavirus, a Nettuno risulta una persona positiva di rientro dalla Bulgaria
13/08 1597350300 Il consigliere Federici: “Niente sicurezza, annullata la Notte Bianca a Nettuno”
13/08 1597332300 Shopping a San Felice Circeo con banconote false da 50 euro. Due arresti
13/08 1597330260 Studenti nei container, Lega: «Gli alunni di Torvaianica non siano di serie B»
13/08 1597329120 L'incendio di Aprilia è una bomba ecologica, nel silenzio dei Tg e di Zingaretti
13/08 1597328760 Scontro tra due auto al "solito" incrocio di Aprilia: due feriti
13/08 1597324500 Anzio, Ferragosto bilanciato: spiagge chiuse e rinforzi di polizia al Porto
13/08 1597324380 Turni serali della polizia locale di Nettuno, i sindacati: Colpa della politica
12/08 1597261080 La puzza dell’incendio di Aprilia sveglia all’alba sia Anzio che Nettuno
12/08 1597261020 La polizia arresta pregiudicato di Nettuno evaso dagli arresti domiciliari

Sport
< <

convenzione con il Comune è scaduta

Il Mitreo rischia di chiudere: salviamolo

convenzione con il Comune è scaduta

Nel quartiere periferico di Corviale esiste una realtà speciale dedicata all’arte, alla creatività e all’espressività dei singoli e...



Inchieste
[+] Mostra altri articoli