[X]
  [X]
Sfoglia Settimanale

I 2mila ettari di agro restano protetti

Pomezia, il vincolo di Torre Maggiore è valido: il Consiglio di Stato gela Cogea

Il Consiglio di Stato, secondo grado della Giustizia amministrativa, ha sbattuto la porta in faccia ai privati che tentavano di affossare il vincolo di Torre Maggiore, almeno per il momento. Giovedì 21 febbraio si è svolta la prima udienza del processo giudiziario promosso da alcune aziende contro le quattro sentenze del Tar del Lazio che a novembre scorso hanno confermato la validità, piena e totale, del vincolo paesaggistico. Vincolo istituito dal Ministero dei Beni Culturali e del Turismo su 2mila ettari di campagna tra Ardea e Pomezia a novembre 2017.

«Il presidente del Collegio giudiziario del Consiglio di Stato – racconta a il Caffè l'avvocato Stefano Rossi che difende l'associazione Latium Vetus, il comitato No Biogas di Pomezia e numerosi cittadini del quartiere pometino di Roma 2 - ha comunicato di ritenere insussistenti le esigenze cautelari» espresse dalla società Cogea. Società intenzionata a costruire a Pomezia - Santa Palomba un impianto che dovrebbe ricevere non meno di 60mila tonnellate all'anno di spazzatura. I privati avevano chiesto invece ai togati di sospendere, con urgenza, la validità delle sentenze del Tar per tentare così una sorta di scacco matto contro il vincolo stesso. I giudici invece hanno rispedito al mittente la loro richiesta di 'sospensiva cautelare', così si dice in gergo tecnico, ritenendo che vi siano ragioni per sospendere l'efficacia delle sentenze del Tar del Lazio. I giudici, ci racconta sempre l'avvocato Rossi, hanno invece fissato «l'udienza di merito (in cui si discuterà in modo approfondito di tutti gli aspetti del ricorso, ndr) per il 19 settembre 2019». Il vincolo di Torre Maggiore vieta qualunque costruzione edilizia, civile e industriale, che non sia in linea con lo sviluppo agricolo e turistico del territorio, quindi legato ai settori ricettivi ed enogastronomici. E fa saltare i progetti che incombevano da tempo sulla zona: 9 capannoni industriali, su un'area in cui ve ne sono da tempo una infinità abbandonati, inutilizzati e in vendita, e tre grossi impianti a rifiuti, anche detti 'bio'gas. Regione Lazio e Comune di Pomezia  sono stati chiamati in giudizio dai privati, eppure non si sono presentati davanti ai giudici. 

Casubolo: «noi ci siamo: la Regione e il Comune no!»

«Noi ci siamo – racconta a il Caffè Diego Casubolo, presidente del comitato No Biogas di Pomezia - seguiremo questa vicenda fino alla fine. Ritengo che le assenze del Comune di Pomezia e della Regione Lazio testimonino, ancora una volta, la loro lontananza dai cittadini. Difenderemo il Vincolo di Torre Maggiore, la campagna romana, la più grande opportunità di svolta, di sviluppo e di ricchezza per Santa Palomba e Pomezia – conclude - con tutte le nostre forze». 

Castro: «Siamo affianco ai cittadini»

«La difesa del territorio, soprattutto quello di notevole valore paesaggistico,  dev'essere una priorità sia per i cittadini, sia per le amministrazioni pubbliche - incalza Giacomo Castro, presidente di Latium Vetus - siamo molto orgogliosi che i cittadini gridino forte e chiaro questo messaggio, e noi siamo e saremo sempre con loro. Non ci fermeremo finché non avremo vinto questa sacrosanta battaglia di civiltà. Ci dipiace  - aggiunge - che questo stesso messaggio invece non venga espresso con azioni concrete dalle amministrazioni pubbliche, il Comune di Pomezia e la Regione Lazio, che seppure apparentemente divise politicamente, appaiono invece unite negli intenti e nelle azioni. Questo territorio, e con esso i suoi cittadini, "hanno gia dato" in termini di degrado ambientale e di impatti sulla salute pubblica è ora che questo territorio pretenda - conclude il presidente Castro - il giusto rispetto che merita, al di là delle varie fazioni politiche che governano i vari enti».

 

 

ULTIME NOTIZIE
Nuova notizia in arrivo...
11/12 1576096620 Elfi e trampolieri natalizi, domani apre la Casa di Babbo Natale a Nettuno
11/12 1576096500 Falsi certificati per invalidità, coinvolto anche un noto medico di Nettuno
11/12 1576096440 Il Bus navetta fa perdere il treno, la rabbia dei pendolari di Anzio e Nettuno
11/12 1576085700 Si apre una voragine sotto un camion cisterna in centro a Velletri
11/12 1576085340 Droga nascosta nel pollaio: carabinieri arrestano un 24enne
11/12 1576085040 Pesta la moglie per gelosia: la Polizia sequestra all'uomo la collezione di armi
11/12 1576084080 Il vicepresidente dell'Inter Zanetti riceve il premio "Mecenate dello Sport"
11/12 1576083480 Gli vendono zucchero al posto della cocaina: 33enne 'pestato' dal pusher
11/12 1576081200 Domani ad Aprilia il convegno sulla legge per il “Dopo di noi”
11/12 1576081080 Albano, ecco i «box» per rilevazioni velocità e auto senza assicurazione
11/12 1576080540 Stanziati 230 milioni per realizzare un nuovo ospedale a Latina
11/12 1576073880 Cisterna: ecco le strade dove partono i lavori per "tappare" le buche
11/12 1576073340 Il natale della solidarietà a Pomezia: torna l'albero delle Fiamme Gialle
11/12 1576071360 Pulizia straordinaria del mare di Latina: cittadini invitati a partecipare
11/12 1576070640 Manca l'acqua: attività scolastiche sospese dalle 13 alle 22 di domani
11/12 1576065720 Tafferugli e tensione durante la manifestazione dei dipendenti Formalba
11/12 1576063980 12 mesi senza stipendio, fanno sit in pacifico... il capo gli manda la Polizia
11/12 1576061040 Ciampino tre arresti in due giorni, presi 2 ladri d'auto e un truffatore
11/12 1576057020 Liberata in mare a Nettuno la tartaruga Caretta Caretta recuperata
11/12 1576056480 Ariccia: ultimi giorni della mostra La Forma, la Luce, il Colore all'Art Saloon
11/12 1576056300 Lanuvio: incendiata una Smart rubata ieri sera nei campi di via Astura
11/12 1576055220 Bcc Nettuno dona il presepe al Santuario di Santa Maria Goretti
11/12 1576053540 Campo comunale di Cisterna inagibile, ragazzi costretti a giocare a porte chiuse
11/12 1576053120 Velletri, fatto brillare in una campo agricolo a Lazzaria un ordigno bellico
11/12 1576053060 Niente rifiuti a Rocca di Papa: maggioranza protesta davanti alla Regione Lazio

Sport
< <

Eventi

Inchieste
[+] Mostra altri articoli