[X]
  [X]
Sfoglia Settimanale

Calcio a 5

Al Palalavinium termina 4-4

Serie A2, Girone B. Mirafin, pari e patta nel big match con la Cioli

Una buonissima Mirafin malgrado le defezioni di Nuninho per squalifica e di Emer per un problema fisico dell'ultimo istante ha pareggiato 4-4 lo scontro diretto per un posto al sole contro la Cioli Ariccia Valmontone. Forse con la squadra al completo gli ardeatini sarebbero usciti con i tre punti, senza togliere nulla a chi ha giocato compreso il giovane Fioravanti che ha mostrato ancora una volta di non temere la categoria. Contro la Cioli era vietato sbagliare, ed i rossoblu impongono ai castellani il pari, anche se a cinque minuti dal termine la Mirafin si trovava in vantaggio. La squadra di Salustri è subito aggressiva, Djelveh impegna Piatti severamente, però sulla ripartenza è la Cioli a trovare subito il vantaggio grazie a Kola. La reazione della Mirafin non si fa attendere, Rengifo sull’out sinistro riesce a saltare l’avversario diretto con una grande giocata per poi confezionare l'assist giusto per Moreira che non ha difficoltà a siglare l'1-1. La Mirafin cerca ripetutamente di portarsi in vantaggio ma non sfrutta a dovere quanto creato e quindi è ancora la Cioli a portarsi avanti con Peroni che insacca  il 2 a 1. Ma dopo pochi secondi Gioia si porta sul dischetto del tiro libero che potrebbe ristabilire le distanze proprio allo scadere del primo tempo, il sinistro è di rara potenza e Piatti non riesce ad opporsi per evitare il 2 a 2. Al 17' del secondo tempo la Mirafin si ritrova ancora ad inseguire, Kola trova la doppietta e fissa il punteggio sul 3-2 per ospiti. La Mirafin non ci sta anche perchè lo svantaggio sembra una punizione troppo severa ed è Gioia che dopo poco rende grande la sua giornata trovando il 3-3. A sfiorare il vantaggio è Joca Santos ma l'estremo difensore avversario compie un miracolo ma c’è sempre lui, un Graziano Gioia stellare che non si accontenta. A 5 minuti dal termine, superata la metà campo, il numero otto della Mirafin scaglia la sfera con potenza verso la porta avversaria, l’estremo difensore non riesce ad opporsi con efficacia ed è il primo vantaggio per la Mirafin. Ma il vantaggio dura poco perchè Marchetti si trova nelle condizioni di fissare il punteggio sul 4-4. A poco meno di 5' dal termine regna la stanchezza in  entrambe le squadre. Alla fine è un pari che serve a poco per le speranze di accedere ai play off, anche se mancano tante gare alla fine del campionato. Gioia a fine gara: “abbiamo incontrato forse la squadra più in forma del campionato in questo momento, le assenze per noi sono state determinanti ma ho visto una squadra che ha dato il massimo, con i cambi ridotti più di così non potevamo fare”.Una buonissima Mirafin malgrado le defezioni di Nuninho per squalifica e di Emer per un problema fisico dell'ultimo istante ha pareggiato 4-4 lo scontro diretto per un posto al sole contro la Cioli Ariccia Valmontone. Forse con la squadra al completo gli ardeatini sarebbero usciti con i tre punti, senza togliere nulla a chi ha giocato compreso il giovane Fioravanti che ha mostrato ancora una volta di non temere la categoria. Contro la Cioli era vietato sbagliare, ed i rossoblu impongono ai castellani il pari, anche se a cinque minuti dal termine la Mirafin si trovava in vantaggio. La squadra di Salustri è subito aggressiva, Djelveh impegna Piatti severamente, però sulla ripartenza è la Cioli a trovare subito il vantaggio grazie a Kola. La reazione della Mirafin non si fa attendere, Rengifo sull’out sinistro riesce a saltare l’avversario diretto con una grande giocata per poi confezionare l'assist giusto per Moreira che non ha difficoltà a siglare l'1-1. La Mirafin cerca ripetutamente di portarsi in vantaggio ma non sfrutta a dovere quanto creato e quindi è ancora la Cioli a portarsi avanti con Peroni che insacca  il 2 a 1. Ma dopo pochi secondi Gioia si porta sul dischetto del tiro libero che potrebbe ristabilire le distanze proprio allo scadere del primo tempo, il sinistro è di rara potenza e Piatti non riesce ad opporsi per evitare il 2 a 2. Al 17' del secondo tempo la Mirafin si ritrova ancora ad inseguire, Kola trova la doppietta e fissa il punteggio sul 3-2 per ospiti. La Mirafin non ci sta anche perchè lo svantaggio sembra una punizione troppo severa ed è Gioia che dopo poco rende grande la sua giornata trovando il 3-3. A sfiorare il vantaggio è Joca Santos ma l'estremo difensore avversario compie un miracolo ma c’è sempre lui, un Graziano Gioia stellare che non si accontenta. A 5 minuti dal termine, superata la metà campo, il numero otto della Mirafin scaglia la sfera con potenza verso la porta avversaria, l’estremo difensore non riesce ad opporsi con efficacia ed è il primo vantaggio per la Mirafin. Ma il vantaggio dura poco perchè Marchetti si trova nelle condizioni di fissare il punteggio sul 4-4. A poco meno di 5' dal termine regna la stanchezza in  entrambe le squadre. Alla fine è un pari che serve a poco per le speranze di accedere ai play off, anche se mancano tante gare alla fine del campionato. Gioia a fine gara: “abbiamo incontrato forse la squadra più in forma del campionato in questo momento, le assenze per noi sono state determinanti ma ho visto una squadra che ha dato il massimo, con i cambi ridotti più di così non potevamo fare”.

ULTIME NOTIZIE
Nuova notizia in arrivo...
18:26 1573665960 Il Comune di Pomezia ferma i lavori all'interno del borgo di Pratica di Mare
18:09 1573664940 Madre e figlio in affari... con la droga: arrestati entrambi a Santa Palomba
18:03 1573664580 È ufficiale: l'ex sindaco M5S di Pomezia passa alla Lega
16:38 1573659480 Ponti malridotti, partono i bandi Anas: manutenzioni strutturali in tempi brevi
16:12 1573657920 Sciolta la commissione Speciale, Franchi: “Negato il dibattito democratico”
16:11 1573657860 Maltempo, oltre 120 interventi di soccorso sul Litorale: strade devastate
16:09 1573657740 Festa del cioccolato in piazza ad Anzio dal prossimo 29 novembre al 1 dicembre
16:07 1573657620 Maltempo, una cittadina ringrazia con una lettera la polizia locale di Nettuno
14:41 1573652460 Tigri portate da Latina alla Polonia, depositata una denuncia in Procura
14:15 1573650900 Autorizzati a costruire su un sito archeologico: via il processo d'appello
10:59 1573639140 Castel Gandolfo: cittadinanza onoraria ad Elettra Marconi al Palazzo Pontificio
10:58 1573639080 Rocca di Papa, riaperta la scuola materna Campi di Annibale dopo la fuga di gas
09:01 1573632060 Castelli Romani, dopo la bomba d'acqua arriva la tromba d'aria: danni ingenti
08:50 1573631400 Strade di Campo Jemini, Monachelle, Santa Procula: «Bisogna intervenire subito»
08:44 1573631040 Strage di Nassiriya: ad Anzio con gli studenti si ricorda il 16° anniversario
08:19 1573629540 Barriere architettoniche: anche per Cheers 2 sospesa l'ordinanza di chiusura
12/11 1573583580 L’Udc di Anzio batte cassa al Sindaco, chiesta una rappresentanza in giunta
12/11 1573583460 Medaglia per un salvataggio in mare ad Anzio Saverio Spina, 100 anni di storia
12/11 1573583400 Tragedia sull'Appia, perde la vita una donna dopo un drammatico incidente
12/11 1573581600 Al via il processo ai vertici Acea Ambiente per le 'puzze' all'ex Kyklos
12/11 1573580760 Vendevano pc e smartphone sul web ma non li consegnavano: centinaia di truffati
12/11 1573573620 Fortitudo Futsal Pomezia, addio shock: il DS Pierpaolo Aiello ai saluti
12/11 1573569000 Perdita di gas in una villa di Rocca di Papa: intervengono i pompieri
12/11 1573568340 Rocca di Papa: perdita di gas da un piano cottura alla materna, scuola evacuata
12/11 1573563960 Colosseo: ad un anno dallo sgombero ci sono ancora occupanti in uffici e case

Sport
< <

Eventi

Inchieste
[+] Mostra altri articoli