[X]
  [X]
Sfoglia Settimanale

150mila euro per la fitodepurazione

Depurare con le piante i reflui domestici: Aprilia vince fondi provinciali

Un esempio di impianto di fitodepurazione: i reflui vengono depurati dalle radici degli arbusti
Un esempio di impianto di fitodepurazione: i reflui vengono depurati dalle radici degli arbusti

Depurare gli scarichi civili utilizzando le piante: è quanto prevede il progetto comunale, per alcune zone di Aprilia, che sarà finanziato dalla Provincia di Latina.

Il Comune si è infatti aggiudicato 150mila euro da parte dell'Ente provinciale per la progettazione di un sistema di fitodepurazione diffuso per i nuclei a bassa intensità abitativa situati nel territorio comunale. Un bel segnale, soprattutto se si considera che il territorio apriliano è disseminato di case non allacciate alla rete fognaria e che è ancora una piaga quella degli scarichi domestici (e non solo) non adeguatamente trattati. Secondo la normativa europea del 2000, la qualità delle acque deve diventare almeno "buona". Un obbligo ribadito poi dal Consiglio regionale del Lazio a settembre 2007. Ma gli scarichi domestici non serviti da fogne e quindi non depurati, dovevano essere adeguati entro fine 2008 nelle aree sensibili o dichiarate con stato delle acque "pessimo" o "scadente". Un norma che riguardava e riguarda in modo imponente Aprilia, dove gran parte del territorio risultava e risulta in gran parte con qualità delle acque "pessima". Ma l'obbligo è stato ignorato innanzitutto dalle istituzioni. A fine 2015, in vista della scadenza del termine per adeguare gli scarichi, esplose lo spauracchio tra i cittadini senza fogne. La Regione annunciò una proroga, ma poi si rimangiò l'annuncio. 

I fondi, previsti dalle misure di sostegno alle opere di riqualificazione contenute nel progetto REWETLAND, serviranno a realizzare uno studio di fattibilità a livello territoriale per la realizzazione di sistemi di fitodepurazione per il trattamento delle acque reflue in nuclei abitativi composti da meno di 300 persone.

Il progetto vincitore – denominato FIDEA – prevede anche la progettazione di 6 impianti di fitodepurazione per nuclei a bassa intensità abitativa, in accordo con la pianificazione per il recupero delle borgate abusive condotta dal Comune. Infine, sarà realizzato un intervento dimostrativo a servizio di una scuola periferica del territorio.

Le diverse azioni, previste dal piano di lavoro, saranno accompagnate anche da una campagna di sensibilizzazione rivolta a cittadini e studenti, sull’importanza della qualità delle acque e degli ecosistemi acquatici.

“Il progetto FIDEA – commenta l’Assessore all’Ambiente, Michela Biolcati Rinaldi – si inserisce all’interno di una strategia più ampia messa in campo dall’Amministrazione comunale, sul tema della depurazione delle acque reflue. Vista la conformazione urbana di Aprilia, di pari passo con la messa in funzione di altri depuratori accanto a quello di via del Campo, è fondamentale trovare strade alternative per i diversi nuclei spontanei a bassa intensità abitativa. In questo senso, il progetto ci sarà utile proprio per realizzare un sistema ritagliato sulle esigenze del territorio apriliano. Sarà fondamentale il lavoro in sinergia con i comitati di quartiere e le associazioni locali. Così come l’analisi delle possibili fonti di finanziamento a livello regionale e comunitario, prevista nel progetto e utile a realizzare le opere individuate”.

In tanti anni si è fatto poco o nulla e persino avere certe mappe sulla qualità delle acque è quasi una missione da 007. Adesso una buona notizia con il progetto per la fitodepurazione ad Aprilia: le radici delle piante depureranno in modo ecosostenibile alcuni reflui. Un altro passo verso l'attuazione delle regole europee, decise nel lontano 2000 (Direttiva quadro sulle acque), e della delibera della Giunta regionale numero 219 del 2011 che impone adeguato trattamento dei reflui domestici anche laddove non vi sono fogne e depurazione, per superare l'antiquato sistema delle vasche Imhoff. La scadenza per mettersi in regola era il 31 dicembre 2015...

ULTIME NOTIZIE
Nuova notizia in arrivo...
24/01 1579891020 Il sindaco chiede per Latina un presidio permanente della Capitaneria di Porto
24/01 1579890420 Carambola tra otto auto in centro ad Aprilia, investita anche una donna
24/01 1579889340 A Cisterna il lancio di un tricolore di mille metri quadrati
24/01 1579889220 Manifestazione a Lanuvio contro il ripetitore di telefonia di via Laviniense
24/01 1579888860 Consegnato il diploma di maturità a tre detenuti del carcere di Velletri
24/01 1579888380 Cavalli fuggiti finiscono in un fosso: lungo lavoro di recupero
24/01 1579888080 Il tecnico della Nazionale di Kik Boxing Alessandro Topa premiato al Coni
24/01 1579883160 Il Consiglio del Parco del Circeo conferma: valido il piano di controllo daini
24/01 1579881540 Qui pianse la Madonna e ancora oggi partecipa per uscire dagli inganni
24/01 1579877220 Strade provinciali crivellate dalle buche: Albano diffida la Città Metropolitana
24/01 1579875660 Ladri rubano 700 metri di cavo elettrico a Torvaianica: gravi danni
24/01 1579874640 Assemblea Aido del gruppo intercomunale di Pomezia e Ardea il 29 febbraio
24/01 1579873860 Una cittadina: Grazie ai medici del Pronto soccorso di Anzio e al dottor Casella
24/01 1579873800 L’Esercito in prima linea per la donazione di sangue ad Anzio e Nettuno
24/01 1579873680 Sbarco della memoria, concerto della Pace e studenti impegnati a Nettuno
24/01 1579871880 Verità per Giulio Regeni: a Pomezia striscione esposto dagli studenti sul Comune
24/01 1579868760 Ardea, la consigliera M5S Riccobono annuncia al Sindaco le dimissioni
24/01 1579868220 Il Sindaco chiede un presidio permanente della Capitaneria di Porto
24/01 1579867920 Pubblica illuminazione, nuovi interventi per 3 milioni e 800mila euro
24/01 1579865160 Lavori su via Nettunense, traffico rallentato tra Fontana di Papa e Campoleone
24/01 1579864740 Esemplare di gufo reale trovato morto in una villa privata a Velletri
24/01 1579864560 Un nuovo sistema automatico di clorazione per la Fontana di Villa Torlonia
24/01 1579863480 Dopo 60 anni chiude il Discoclub: un altro pezzo di Anzio chiude i battenti
24/01 1579862520 All'Ex Mattatoio il folk-rock ribelle ed anticonformista di Enrico Capuano
24/01 1579860960 Record di iscrizioni alla Paolo VI di Castel Gandolfo: prevista la terza sezione

Sport

Eventi

Inchieste
[+] Mostra altri articoli