[X]
  [X]
Sfoglia Settimanale

Sede del Parco, Vigili, biblioteca, Asl

Emergenza gas radon in varie strutture pubbliche di Rocca di Papa FOTO

È emergenza radon nella sede del Parco dei Castelli Romani, più conosciuta come villa Barattolo. Il villino in stile liberty situato a Rocca di Papa, in via Cesare Battisti. Parliamo del gas che sprigiona naturalmente dal sottosuolo delle zone vulcaniche e che costituisce un grosso pericolo per la salute umana. “Si comunica che (…) nei locali della sede del Parco dei Castelli Romani – è scritto in una nota riservata dell'Ente Parco del 21 novembre 2018, inviata alla Direzione Affari Istituzionali della Regione Lazio - è stato effettuato un monitoraggio del gas radon che si è concluso con due campagne di misura per una durata complessiva di 12 mesi (…) campagna promossa dal Comune di Rocca di Papa con il supporto dell'Enea (l'Agenzia Nazionale per le Nuove Tecnologie, ndr). Da detta relazione risulta che in entrambi i punti di controllo individuati nella sede del Parco risultano superati i livelli di azione. Si chiede – conclude la missiva -  di voler dare indicazioni a questo Ente e di attivare eventuali azioni e procedure necessarie”. 

QUEL GRAVE RITARDO 
La campagna straordinaria di monitoraggio del gas radon a Rocca di Papa è durata 12 mesi, per tutto il 2017. Sarà che parliamo di zone vulcaniche, ma sebbene la 'incandescente' relazione tecnica dell'Enea sia stata trasmessa all'Ufficio tecnico rocchigiano l'11 gennaio 2018, ci sono voluti più di 3 mesi prima che il Comune di Rocca di Papa si decidesse a sua volta a ritrasmetterla all'Ente Parco. Solo il 19 aprile 2018, lo stesso documento veniva inviato difatti dall'assessore all'Ambiente e vicesindaco, Veronica Cimino, agli allora Presidente e Direttore del Parco dei Castelli, rispettivamente Sandro Caracci e Paolo Lupino, con l'indicazione annotata a penna: “IMPORTANTE! Parliamone”. Infine, dopo altri sette lunghi mesi, il 21 novembre 2018 la nota dell'Enea è stata finalmente inviata dall'Ente Parco all'Ufficio Affari Istituzionali della Regione Lazio e in particolare ai tre dirigenti regionali: Alessandro Bacci, Valentina Campagnola e Alma D'Astolfo.  Nella relazione dell'Enea si legge che è necessario “verificare se sussistano o meno le condizioni per attuare azioni di rimedio (…) stante il superamento del livello d'azione di cui sopra, l'esercente ha l'obbligo di comunicare agli organi di vigilanza (Arpa Lazio, Asl e Direzione provinciale del Lavoro) (…) la presente relazione tecnica, entro un mese dalla data di rilascio di quest'ultima”. 

RADON 600% SOPRA I LIMITI
Nel corso delle due campagne di rilevazione del radon, nella sede dell'Ente Parco è stata riscontrata una media annuale di gas vulcanico pari a 2915 e 3028 Bq/m3, ovvero Becquerele per metro quadro, l’unità di misura del gas Radon. La Direttiva del Consiglio Europeo n.2013/59, entrata in vigore il 6 febbraio 2018, ha fissato il limite massimo di gas radon (media annuale) ammesso nei luoghi di lavoro a 500 Bq/m3; ed a 300 Bq/m3 per le abitazioni private. In sostanza, il radon presente dentro Villa Barattolo supera del 600% in limite massimo ammesso dalla legge. 

TEATRO, VIGILI, OSSERVATORIO E ASL
Le concentrazioni di gas radon hanno superato i limiti massimi ammessi dalla legge anche in altri locali pubblici di Rocca di Papa, così si legge nel report Enea 2018/1531. Alla biblioteca comunale, la media annuale di radon è stata pari a 1638 Bq/m3, oltre il 300% sopra il limite di legge, ma ha toccato nel corso dei 12 mesi di monitoraggio anche punte di 1960 Bq/m3.  Va appena meglio al teatro comunale dove la media annuale di radon è stata pari a 845 Bq/m3, ma ha toccato punte anche di 1171  Bq/m3. Ai Vigili Urbani la media annuale è stata pari a 664 Bq/m3; al Cup della Asl la media è stata pari a 551  Bq/m3, con punte di 726  Bq/m3; all'osservatorio 575 Bq/m3, con punte di 628  Bq/m3. “Si fa presente – si legge nella relazione tecnica dell’Enea  – che in nove punti di monitoraggio la presenza di gas radon risulta superato il livello di azione”.

COSA STANNO FACENDO REGIONE E COMUNE?
Il problema più grave riguarda la sede del Parco, visto che vi lavorano quotidianamente 56 lavoratori, oltre ai cittadini che la frequentano quotidianamente. Da qualche settimana, la Regione ha avviato un nuovo monitoraggio  (Leggi box) nella sede rocchigiana di Villa Barattolo, che durerà presumibilmente altri 12 mesi. Stavolta però ha preferito non affidarsi all’Enea, ma ad un privato, la società Tecnorad di Verona. Ma l’invasione di radon, come abbiamo visto, riguarda anche altri importanti locali pubblici di Rocca di Papa. La domanda quindi sorge spontanea: Regione e Comune quale azioni stanno mettendo in campo per contenere la presenza di radon nei locali pubblici in cui le concentrazioni hanno ampiamente superato i limiti di legge? (Leggi box di approfondimento). 


Cos'è il radon?
Il radon è un gas inodore e incolore. Caratteristiche che lo rendono non percepibile dai nostri sensi. È perciò difficile individuarne la presenza se non grazie ad appositi rilevatori. Sprigiona dal sottosuolo delle zone vulcaniche, come i Castelli Romani. Non di rado, compare nei piani interrati e semi-interrati, cantine, scantinati, taverne e garage. Attraversa pavimentazioni e pareti, a contatto con il suolo e non adeguatamente isolate, passando per fratture e fessure, tubature e canalizzazioni non ben sigillate (che andrebbero quindi sempre ben controllate se si vive in una zona più a rischio). “Il pericolo maggiore del gas radon è correlato all’inalazione – così sostiene il Ministero dell'Ambiente - inspirato in quantitativi in eccesso (rispetto ai limiti di legge, ndr) (...) può infatti provocare seri danni alla salute, in particolare ai polmoni, qualificandosi come seconda causa di rischio per l’insorgenza di un tumore, dopo il fumo (questo significa che i fumatori che vivono a contatto con il radon corrono un rischio in più di malattia)”.


CO2: NO A BOX, CANTINE E PIANI-TERRA
Sull'area vasta dei Castelli Romani, in particolare a cavallo tra i municipi di Ciampino, Marino e Castel Gandolfo, incombono già pesanti limiti di edificabilità dovuti alle emissioni nocive di un altro gas vulcanico particolarmente pericoloso per la salute umana e per l'ambiente, ovvero della CO2, l'anidride carbonica. Nell'area castellana costituisce un rischio tale da aver indotto nel 2011 la Protezione Civile ad emanare un allarme recepito dalla Regione Lazio con la legge n.271 del 19 gennaio 2012. Una normativa assai stringente , quest'ultima, confermata di recente anche dal Tribunale Amministrativo Regionale, o Tar del Lazio, che ha sonoramente bocciato un ricorso presentato anni fa dal Comune di Ciampino guidato all'epoca dall'ex sindaco, poi divenuto consigliere regionale, Simone Lupi. La legge regionale impone limiti stringenti sui palazzi: vietati box, cantine e garage, piani interrati, semi-interrati e piani terra.


 

ULTIME NOTIZIE
Nuova notizia in arrivo...
18:22 1627316520 Grande partecipazione all'iniziativa cultural-vinicola "Suoni divini" a Lanuvio
18:01 1627315260 Ariccia, 12 giovani atlete pluri-medagliate ai campionati italiani di danza
18:00 1627315200 Grottaferrata, il giovane Andrea Santelli di Marino vince "Je so pazzo"
17:37 1627313820 Discarica, il Coordinamento contro l'Inceneritore dei Castelli scende in strada
17:15 1627312500 560 giorni di lotta contro il Covid: premiati gli operatori della Asl Roma 6
17:08 1627312080 75 casi positivi nella Asl Roma 6. Continuano le tappe del camper vaccinale
16:59 1627311540 Ad Aprilia sospeso lo sharing dei monopattini elettrici: troppi atti vandalici
16:06 1627308360 Ariccia, successo per la Festa di Santa Apollonia patrona della Città
13:40 1627299600 Tenta di adescare e molestare due bambine in spiaggia: denunciato
13:34 1627299240 Discarica Albano, Moresco: Sindaco chieda a Asl e Arpa analisi recenti e urgenti
13:01 1627297260 Pomezia, acqua e fogne per Monachelle: entro agosto l'affidamento dell'appalto
11:18 1627291080 Ardea, altre 3 date per vaccinarsi con Johnson senza prenotazione: il calendario
11:03 1627290180 Ardea: lavori in corso sul lungomare per riasfaltare circa 5 km di strada
10:45 1627289100 Lavori al centro idrico Ponte Gregoriano, stop all'acqua per 6 ore a Marino
10:05 1627286700 Discarica Albano, anche senza camion Ama via al presidio spontaneo dei residenti
09:45 1627285500 Tiro a volo, Diana Bacosi di Pomezia vince l'argento alle Olimpiadi di Tokyo
08:43 1627281780 Marchio turistico della Provincia di Latina e un concorso per scegliere il nome
08:33 1627281180 Zuliani candidata Sindaco: cosa l'ha fatta scappare da Pd-Lbc
08:32 1627281120 Discarica Albano, in piazza il no di cittadini, senatori e consiglieri regionali
25/07 1627228980 Aggredita vigilessa ad Anzio, denunciato l’autista di un camion di mozzarelle
25/07 1627224600 84 casi Covid nella Asl pontina. Impennata di positivi a Latina e Sezze
25/07 1627224180 Covid, 86 casi nella Asl Rm6. Va avanti la campagna vaccinale itinerante
25/07 1627221300 Giuseppe Conte a pranzo ad Aprilia: l'ex premier in vacanza sul litorale laziale
25/07 1627220760 Voli Covid-tested, cosa sono e cosa si deve fare per salire a bordo
25/07 1627213920 Suoni Divini: una domenica di degustazioni, concerti e visite museali a Lanuvio

Sport
< <

Eventi

Inchieste
[+] Mostra altri articoli