[X]
  [X]
Sfoglia Settimanale

Affari ai Castelli Romani, Latina e Roma

L’impero del boss Mollica (specialista negli appalti pubblici) passa allo Stato

<
>
BORGO MONTELLO - Il cantiere del deposito 'provvisorio' nucleare: fu fatto inzialmente con cemento fessurato. Ci volle un nuovo appalto per sistemare
BORGO MONTELLO - Il cantiere del deposito 'provvisorio' nucleare: fu fatto inzialmente con cemento fessurato. Ci volle un nuovo appalto per sistemare
Roma - Una delle sedi delle società di Pietro Tindaro Mollica
Roma - Una delle sedi delle società di Pietro Tindaro Mollica

Lo Stato si prende definitivamente 171 milioni di euro, l'impero di Pietro Tindaro Mollica. E chi è? È il 57enne capo del clan specializzato negli appalti pubblici, con base a Roma. Una specialità infiltratasi in molti affari, anche delicati e strategici, pagati coi soldi dei cittadini. Attraverso la galassia di società che capitanava, questo siciliano addentrato in certi posti che contano nella Capitale, ha persino realizzato (male e incompleto) il deposito nucleare "provvisorio" di Latina. Ma si era accaparrato anche lavori per l’ADR – Aeroporti di Roma Spa e case per l'Expo 2015 di Milano, vetrina mondiale per il nostro Paese e molto altro. La Finanza sottolinea i “numerosi trascorsi giudiziari” di Mollica, “coinvolto in molteplici vicende penali, tra le quali quella connessa al crack del consorzio romano Aedars, nel cui contesto sono emersi stretti rapporti, personali e d’affari, tra Mollica e soggetti contigui a consorterie criminali, anche di matrice mafiosa, come gli imprenditori Francesco Scirocco - ritenuto vicino ai clan di Cosa Nostra dei Tortoriciani e dei Barcellonesi, tra i soci fondatori del predetto consorzio - e Vincenzo D’Oriano, pregiudicato in rapporto con il clan camorristico dei Cesarano e amministratore di fatto di una delle società consorziate.

INDAGINI FORTISSIME, 20 ANNI DI APPALTI
La confisca giunge al termine di indagini economico-finanziarie avviate nel 2015. ma che prendono le mosse da accertamenti precedenti in cui gli investigatori erano già convinti di aver scoperto una "struttura delinquenziale, gerarchicamente organizzata e capeggiata da Mollica, il quale dietro lo schermo di numerose società formalmente amministrate da una vasta platea di prestanome, è riuscito, nell'ultimo ventennio, ad assicurarsi un elevato numero di commesse pubbliche in tutta Italia". Così ha spiegato il Gico di Roma, il Gruppo investigazione criminalità organizzata della Finanza a giugno 2017, in occasione della confisca che è ora divenuta definitiva. La Finanza stava col fiato sul collo del boss da tempo e lo aveva arrestato a marzo 2015 per per bancarotta fraudolenta, estorsione e intestazione fittizia di beni.

UN TESORO FINITO NELLE MANI DELLO STATO
La confisca era scattata dopo il sequestro preventivo ordinato dal Tribunale capitolino nel giugno del 2015. Ma per chiudere la partita c'è voluta la conferma in secondo e terzo grado, Corte d'Appello e Cassazione. Vari e importanti gli appalti pubblici che il boss si era aggiudicato. Spiccano le commesse indette dall’Ufficio del Commissario straordinario delegato per il rischio idrogeologico in Calabria, dall’ANAS Spa – Sicilia, dalla Regione Sardegna, dalle Province di Reggio Calabria e Siracusa, dai Comuni di Ciampino, di Sessa Aurunca (Caserta) e Rosarno (Rceggio Calabria). La Finanza, quando lo arrestò a marzo 2015, aveva stimato un valore di oltre 118 milioni di euro per appalti vinti nel decennio 2003 – 2013. Ma le indagini non lo hanno fermato: il suo nome spunta anche nel business degli alloggi popolari legati all’Expo 2015 di Milano. Tra i beni ora passati allo Stato, figurano 10 società con sedi a Roma, attive nella progettazione e costruzione di opere pubbliche, nella compravendita di immobili e della gestione di villaggi turistici. E anche un prestigioso appartamento ai Parioli, con vista sul parco di Villa Ada. 

ULTIME NOTIZIE
Nuova notizia in arrivo...
15:47 1558878420 Tampona un’auto a Le Vele a Nettuno, scende dall’auto e scappa a piedi
13:51 1558871460 Rissa tra napoletani e nettunesi al centro Le Vele, indagano i carabinieri
13:28 1558870080 Elezioni comunali, si vota per sindaco e consiglieri: l'affluenza alle ore 12
13:17 1558869420 Pet therapy: animali in visita ai pazienti dell'hospice all'Ini di Grottaferrata
08:22 1558851720 Tutto esaurito a Rock per un Bambino: sul palco Grignani e Roby Facchinetti
08:07 1558850820 Elezioni europee: gli italiani oggi al voto. Alle ore 12 affluenza al 16,72%
07:00 1558846800 Latina e Velletri, carceri che scoppiano. Morti sospette e manutenzione assente
25/05 1558804260 Preleva la figlia dall'asilo e picchia l'ex moglie che cercava di impedirglielo
25/05 1558803720 Il Vespa Club di Sermoneta partecipa alla 1000 km di Mantova
25/05 1558802940 Istrice selvatico investito sull'Appia: carreggiata ristretta per il recupero
25/05 1558802580 Ha un malore nel supermercato: inutili i soccorsi, muore tra gli scaffali
25/05 1558790100 Agricoltura, 12 Comuni pontini firmano la richiesta di intervento alla Regione
25/05 1558789680 Dichiara false generalità ai carabinieri per evitare l'espulsione: denunciato
25/05 1558789320 "Eletta tra le spose. Maria in musica dal ‘600 al ‘900": musica e solidarietà
25/05 1558789020 Truffa un'anziana al telefono fingendosi suo nipote: arrestato un anno dopo
25/05 1558788420 Incendio al dodicesimo piano di un palazzo di Pomezia: a fuoco un appartamento
25/05 1558787520 Latina dice addio a Luciano Marinelli, pioniere del basket pontino
25/05 1558779240 Fanno spesa ed escono senza pagare: quattro ragazze denunciate
25/05 1558778220 Riaperto dopo tre settimane il ponte Giovanni XXIII a Sabaudia
25/05 1558777020 Pesca illegale nell'area marina protetta di Tor Paterno, multe e sequestri
25/05 1558776360 Le buche diventano opere d'arte: mosaici e maioliche al posto dell'asfalto
25/05 1558775940 Prende male le misure e si incastra sotto il ponte: strada bloccata
25/05 1558772880 Velletri, al via le "Lezioni Aperte in Accademia"
25/05 1558772220 Albano Laziale, targa e mosaico in memoria di Cesare e Teresa Durante
25/05 1558772040 Ubriaco si scaglia contro due commesse del supermercato: fermato

Sport
< <

Eventi
< <

Inchieste
[+] Mostra altri articoli