[X]
  [X]
Sfoglia Settimanale

E' sicuro continuare ad attraversarlo?

Ponte di Ariccia, sorvegliato speciale: team di tecnici indaga sul pessimo stato FOTO

<
>
Le bellissime luminarie natalizie illuminano il borgo storico di Ariccia
Le bellissime luminarie natalizie illuminano il borgo storico di Ariccia

Il Comune di Ariccia vuole evitare che i cittadini corrano inutili rischi attraversando il ponte monumentale. Per tutto il mese di gennaio lo storico viadotto ariccino sarà sottoposto ad approfondite analisi tecnico-scientifiche. Lo scopo delle indagini sarà quello di stabilire se e quanto è sicuro continuare ad attraversarlo, in attesa dei lavori di ristrutturazione e consolidamento antisismico che dovranno essere eseguiti da Anas, ma che tardano a partire. È quanto stabilito da Piergiuseppe Rosatelli, dirigente dell'Ufficio tecnico del municipio ariccino, con la determinazione n.1347 del 10 dicembre scorso. Si tratta di un “intervento di analisi urgente – si legge nel documento comunale -  che consisterà in una indagine dinamica (prima fase) finalizzata a comprendere lo stato di conservazione del ponte monumentale”. Le analisi verranno compiute – così ha stabilito Rosatelli - “mediante monitoraggio in continuo (ovvero h-24, notte e giorno ndr), per la durata di 30 giorni consecutivi e con l'ausilio di tecnici esperti del settore strutturale e di strumentazione tecnologica di altissimo livello”, ma senza che venga interrotto il traffico veicolare. Dal punto di vista squisitamente tecnico, le indagini serviranno a “definire la eventuale presenza di degrado strutturale e possibili anomalie di comportamento e/o riduzioni di frequenza al fine di  garantire la sicurezza dei cittadini”. I lavori costeranno poco più di 13mila euro e verranno eseguite dalla società Contest srl – Diagnostica strutturale  di Roma. Prima di iniziare lo studio, la società svolgerà “analisi preliminari del comportamento dinamico (ovvero in movimento, ndr) dei tre differenti sistemi strutturali che compongono l'opera”. 

3 MATERIALI INCOMPATIBILI TRA DI LORO
Il viadotto di Ariccia è costituito difatti da tre diversi tipi di materiali incompatibili tra di loro che lo rendono particolarmente sensibile ai terremoti ,anche se di lieve entità. E soprattutto se longitudinali, ovvero con scosse che si propagano nella stessa direzione di marcia dei veicoli. Una parte del ponte è costituita difatti da una muratura che risale al periodo di costruzione , ovvero al 1854. Una parte del ponte è in cemento non armato e risale al 1946, ricostruita dopo che una porzione del viadotto venne minata e abbattuta dai tedeschi in fuga dai Castelli alla fine della seconda guerra mondiale,. L'ultima e terza parte, risale al 1968, ed è in cemento armato, ricostruita dopo il crollo spontaneo del 1967. L'Ufficio tecnico comunale aveva chiesto all'Anas di svolgere queste analisi, in modo da garantire la sicurezza della struttura, con  due note del 24 e 28 settembre scorsi, ma l'Anas non ha ancora risposto alle sollecitazioni comunali. Per questo, la città della porchetta ha infine deciso di procedere da sola. 

«ARICCIA ATTENDE DA 18 MESI L'AVVIO DEI LAVORI»
“Da oltre 18 mesi dal via libero definitivo – scrive Rosatelli nella sua determinazione - a tutt'oggi non è ancora chiaro quando l'Anas spa procederà alla pubblicazione dell'appalto e all'avvio dei lavori di risistemazione del ponte, la cui esecuzione prevede la temporanea chiusura della viabilità e la demolizione e ricostruzione della soletta carrabile gravemente degradata.  Dal mese di luglio 2017 – continua il dirigente -  l'Amministrazione, preso atto dei ritardi dell'Anas spa, ha più volte sollecitato  la stessa società affinché procedesse, con urgenza, all'appalto dei lavori di consolidamento strutturale del ponte (…) in considerazione del riscontrato degrado della struttura, ma a tutt'oggi non è ancora giunta risposta ai nostri quesiti”.

ULTIME NOTIZIE
Nuova notizia in arrivo...
16:35 1553528100 Furto e atto vandalico allo Stabilimento Belvedere di Nettuno, la denuncia
16:33 1553527980 Il Centro anziani arriva a quota 400, l’orgoglio nettunese di Jolanda Bellobono
16:31 1553527860 Il Comune di Anzio approva il Piano del personale: previste 32 assunzioni
14:59 1553522340 "De Marchis e la pittura di paesaggio del ‘700" fino al 30 giugno 2019
14:55 1553522100 Trovato un delfino morto spiaggiato sul lungomare di Latina
14:32 1553520720 Riparata la perdita dal condizione dell'ospedale dei Castelli: addio "bottiglia"
14:27 1553520420 Scontro tra auto e scooter a Cecchina, carrozziere in ospedale
14:14 1553519640 Clima: Latina nella top ten delle città con clima migliore d'Italia
14:13 1553519580 Gran Premio Internazionale di Venezia: azienda di Pomezia "Miglior Azienda 2019"
14:07 1553519220 Bretella Cisterna-Valmontone, sindaci in Regione per rilanciare il progetto
12:19 1553512740 Casa della città di Latina, partono gli incontri. Mattei: "Grande opportunità"
11:12 1553508720 Pomezia, il centro storico ha bisogno di manutenzione: il Comune chiede fondi
11:12 1553508720 Erasmus Plus, a Sermoneta gli studenti di cinque paesi europei
11:03 1553508180 In manette rapinatori di farmacie: tra loro due giovanissimi di Rocca di Papa
10:49 1553507340 Under 13, la Rainbow Città di Aprilia chiude terza nella Final Four
10:41 1553506860 Superlega, La Top Volley Latina cade a Padova
10:32 1553506320 Serie A2. Latina Basket più forte delle avversità, si impone a Legnano
09:53 1553503980 Girone G. L’Anzio Calcio mette paura al Trastevere
09:29 1553502540 Il liceo Foscolo di Albano si aggiudica premio teatrale per "Eucuba di Euripide"
09:28 1553502480 Alta formazione Scuola Lavoro per gli studenti del liceo Joyce di Ariccia
09:26 1553502360 Gruppi della Protezione Civile dei Castelli presenti all'esercitazione a Tivoli
09:00 1553500800 Scoperta casa di riposo abusiva in un resort. Tra gli ospiti anche una salma
08:56 1553500560 Serie D. L’Anzio Pallavolo batte la Fenice e resta aggrappato al treno PlayOut
08:47 1553500020 Serie C2, Girone B. Ardea Ca5, Play Off al sicuro e sabato c'è il Paestrina...
08:31 1553499060 Nella zuffa tra pitbull morsi i due proprietari che tentavano di dividerli

Sport
< <

Eventi

Inchieste
[+] Mostra altri articoli