[X]
  [X]
Sfoglia Settimanale

Dopo 3 anni di cause giudiziarie

Caos edilizia agevolata: soluzione vicina FOTO

<
>
UGO GRASSI - Senatore 5 Stelle
UGO GRASSI - Senatore 5 Stelle

Il Parlamento sta per 'sanare' l'annosa vicenda dei Piani di Zona, più nota come edilizia agevolata o convenzionata. Lo strumento urbanistico introdotto in Italia a partire dagli anni sessanta per garantire l’accesso alla casa a chi non poteva permettersi di acquistarla al prezzo di mercato: famiglie e giovani coppie, persone meno abbienti e disabili. Per il momento, il Senato ha approvato una proposta di legge che se arriverà in porto che permetterà a tutti coloro che in passato hanno venduto i propri appartamenti acquistati con la formula dell'edilizia agevolata o convenzionata, ma rivenduti a prezzi di mercato, di non rischiare più di essere trascinati in giudizio dagli acquirenti. La proposta di legge deve ancora ricevere l'ultimo e decisivo via libera alla Camera dei Deputati, atteso entro dicembre. È stata promossa dal senatore 5Stelle, Ugo Grassi.

COSA PREVEDE LA NUOVA LEGGE?
Con la nuova legge, il venditore sarà tenuto a pagare all'acquirente solo il costo dell'affrancazione, ovvero una somma di danaro necessaria per prendere posseso completo e definitivo dei terreni su cui è costruita l'abitazione, che sarà decisa dal Ministero dell'Economia e Finanze insieme ai Comuni. Ma non anche la restituzione della differenza tra il prezzo di vendita calmierato e quello di mercato. In buona sostanza, il venditore sarà tenuto a pagare all'acquirente una cifra tra i 2.550 euro ai 35mila, a seconda dei casi, in modo tale da permettere all'acquirente di vendere a sua volta l'immobile a prezzo di mercato, anche a chi non ha diretto all'edilizia agevolata. In buona sostanza quindi l'acquirente che ha già avviato nei confronti del venditore una causa giudiziaria perché gli è stato venduto un immobile a prezzo di mercato e non a prezzo calmierato non avrà nulla indietro.  Molte cause giudiziarie difatti sono state avviate dopo che una sentenza della Corte di Cassazione a sezioni unite del 2015 ha dichiarato illegittime le vendite di queste abitazioni a prezzo di mercato poiché dovevano essere cedute rispettando un tetto massimo e solo a chi aveva diretto all'edilizia agevolata. Ora tale emendamento ribalta a tutti gli effetti la sentenza. 

GLI ACQUIRENTI: “È UNA SANATORIA”
L'associazione degli acquirenti sta cercando di capire se nella nuova legge vi siano profili di incostituzionalità e soprattutto se il decreto fiscale sia applicabile anche alle cause in corso, visto che l'emendamento sarebbe retroattivo: ovvero costituirebbe una pietra tombale anche per le cause in corso. "Siamo arrabbiati e offesi perché, oltre al danno, dobbiamo farci carico anche della beffa. Quella di chi – denuncia Dario Pastore, presidente del Comitato acquirenti – dopo aver lavorato in maniera unilaterale e senza ascoltarci, a questa soluzione legislativa, vuole convincerci della sua bontà". Pastore solleva diversi dubbi. Prima fra tutti fa notare che l'emendamento non chiarisce modalità e tempi entro i quali i venditori dovranno portare a termine le procedure di affrancazione. "Chi lo ha scritto parla di un tempo ragionevole, stimandolo a 'occhio' in 18 mesi. A occhio? Non solo. Lo stesso emendamento rimanda a un decreto ministeriale del Ministero dell'economia e delle finanze le modalità per il pagamento rateale. Se il venditore paga a rate, il nostro immobile si svincola solo alla fine del pagamento o prevedranno garanzie in modo da liberare subito l'immobile? E il conguaglio previsto dall'articolo 3 delle convenzioni di affrancazione chi lo pagherà? Parliamo di cifre attualmente non quantificabili, che il comune richiede al proprietario dell'immobile e che potrebbero aggirarsi intorno ai 20-30 mila euro". 

“SODDISFATTI” I VENDITORI
“Accogliamo con profonda speranza e fiducia nelle istituzioni questo nuovo testo dell'emendamento che tende a voler risolvere le numerose incertezze giuridiche attuali. La soluzione permette ai venditori, tramite il pagamento dell'affrancazione, di restituire ai proprietari attuali l'immobile libero da ogni vincolo, sia di prezzo sia di natura soggettiva, così come le parti pensavano di averlo compravenduto. Ringraziamo le forze politiche di maggioranza per essere stati i promotori dell'emendamento e quelle di opposizione per aver diligentemente contribuito costruttivamente alla costruzione di un testo finale che possa rappresentare in modo equo gli interessi di tutte le parti. L'emendamento ha superato positivamente il vaglio delle commissioni in Senato e oggi inizia il suo iter istituzionale di discussione in aula. Auspichiamo che lo spirito di collaborazione e di convergenza tra tutte le forze politiche dimostrato finora, continui per il raggiungimento dell'obiettivo che i cittadini tutti, nessuno escluso, attendono da 3 anni, e cioè della certezza e giustizia del diritto, così come vuole la nostra Costituzione”.

ULTIME NOTIZIE
Nuova notizia in arrivo...
19/02 1550593020 Il Comune libera il Piccolo Porto e parte dell'ex Biagio: tornano al Demanio
19/02 1550591100 Sottraggono il terreno a un 50enne per farci una discarica abusiva: 4 denunciati
19/02 1550590500 Colpaccio a Terracina: questa estate arriva il mondiale di beach tennis
19/02 1550588520 Il metodo degli Ex Assessori conquista Pizzarotti, venerdì sarà ospite a Nettuno
19/02 1550588460 Scritte intimidatorie contro il candidato a Sindaco di Nettuno Marchiafava
19/02 1550587020 Discarica e altri rifiuti a Latina? Lessio: neanche 1 kg. Chi lo fa lo denuncio
19/02 1550584740 Under 16. Virtus Invicta Pomezia, il bicchiere è mezzo pieno
19/02 1550581500 Pomezia: vietati i cartelloni pubblicitari contenenti sessismo e discriminazione
19/02 1550580540 Auto contromano sulla Pontina: il video fa il giro del web
19/02 1550577480 Freddo a scuola: protesta degli studenti del San Benedetto di Latina
19/02 1550575020 Torna a Nemi l'appuntamento con la quarta edizione del Trail del Bosco
19/02 1550574660 Incendio all'aeroporto di Ciampino, centinaia di passeggeri ancora in attesa
19/02 1550574420 Screening gratuiti di prevenzione oncologica: appuntamento anche a Nemi
19/02 1550574300 Lo sport: l'emozione in uno scatto. Premiazione del concorso Gabbarini
19/02 1550574240 Tredici, lo spettacolo di Latitudine teatro in scena al Fellini di Pontinia
19/02 1550574180 Bertrando Fochi. L'uomo e il chirurgo: una vita ricca di insegnamenti a Cori
19/02 1550573820 Mountain Bike.Team Race Mountain Folcarelli Cycling, presentata la nuova squadra
19/02 1550573820 Raddoppio tratta ferroviaria tra Campoleone e Aprilia: al via iter di esproprio
19/02 1550573640 Controlli in zona pontina: arresto per droga e denuncia per detenzione di armi
19/02 1550573460 Aggredisce controllore su un mezzo pubblico e le toglie il telefono, denunciato
19/02 1550573100 Nuoto, la New Line Pomezia incanta alla Zero9
19/02 1550569620 Rugby, Serie C1. Il Rugby Anzio Club crolla a Terni
19/02 1550568900 Ardea, protesta contro il limite a 30 km/h sulle strade: compare uno striscione
19/02 1550568240 Incendio al camper in zona Cretarossa a Nettuno, è di un turista toscano
19/02 1550568120 Sold out al Teatro studio 8 di Nettuno con lo spettacolo “Varietà Romano”

Sport
< <

Eventi

Inchieste
[+] Mostra altri articoli