[X]
  [X]
Sfoglia Settimanale

Calcio a 5

Battuta finalmente la bestia nera

Serie B, Girone E. Fortitudo Futsal Pomezia, "manita" al Savio

Dopo la cinquina al Savio i pometini vanno a raccogliere il meritato abbraccio del pubblico
Dopo la cinquina al Savio i pometini vanno a raccogliere il meritato abbraccio del pubblico

Quattro su quattro. La Fortitudo Pomezia prosegue il cammino perfetto casalingo, mette in riga la “bestia nera” Savio (5-1), riscatta le sconfitta subite, in questo anno solare, nella finale dei play-off di serie C1 e nel turno preliminare della Coppa Divisione e si conferma quinta forza del girone con dodici punti all’attivo. La formazione del binomio Aiello-Loscrì, nonostante le pesanti defezioni di Maina e Mentasti, il primo infortunato e il secondo appiedato per un turno dal Giudice Sportivo, ha sfoderato una prova collettiva maiuscola per quantità e qualità, ha sviluppato uno notevole mole di gioco e, al definitivo suono della sirena, ha riscosso con pieno merito l’intero bottino. La Fortitudo Pomezia comincia la gara a spron battuto, prende rapidamente le adeguate contromisure agli avversari e, nei primi cinque minuti, colleziona due occasioni nitide da gol. La prima è frutto di una grande intuizione personale di Viglietta, il quale fa una giocata degna di un pivot di razza, a seguito di un passaggio per vie verticali di Petrucci, lascia abilmente sul posto il diretto marcatore, ma poi non inquadra per una questione di centimetri lo specchio della porta. Subito dopo ci prova Paschoal a spezzare l’equilibrio. Il talentuoso numero venticinque rossoblu carica il sinistro da fuori area e costringe Apollonio a una provvidenziale deviazione in angolo. La formazione capitolina, un minuto più tardi, mette i brividi a Zullo e compagni con Stefanoni, il quale calcia da posizione defilata e si vede negare la gioia del gol dal palo alla sinistra della porta custodita da Leofreddi. La squadra di Esposito, un giro di lancette più tardi, pareggia il computo dei legni colpiti con Viglietta, il quale intercetta la sfera sulla trequarti campo, aggredisce lo spazio vuoto e prova la conclusione dal limite dell’area, ma trova la traversa a negagli la gioia del gol. Tale episodio, tutto sommato, fa da preludio al vantaggio dei ragazzi del patron Bizzaglia. La Fortitudo Pomezia passa a condurre per merito dell’ottimo Paschoal, il quale protegge nel migliore dei modi il pallone sulla trequarti campo, si accentra e lascia partire, dai dieci metri, una conclusione di rara potenza e precisione che si insacca alla sinistra di un attonito Apollonio. Il quintetto di Esposito, sulle ali dell’entusiasmo, continua a pigiare a fondo il piede sul pedale dell’acceleratore, ma si vede voltare le spalle dalla dea bendata: Petrucci e Paschoal colpiscono in rapida successione il palo. Scampato il pericolo, il Savio rimette le cose a posto su tiro libero, a nove secondi dall’intervallo, per merito di capitan Sergio Medici, il quale incastra la sfera nell’angolino alto alla destra di Leofreddi e consente alla sua squadra di andare negli spogliatoi con una maggiore fiducia nei propri mezzi. Fermamente intenzionata a sfruttare al massimo il fattore campo, la Fortitudo Pomezia inizia la ripresa su ritmi elevatissimi e, dopo soltanto due minuti, passa di nuovo a condurre grazie a una seconda staffilata da fuori area di Paschoal. Il talentuoso laterale, anche in questo caso, fa valere la sua facilità di calcio, infila la sfera sotto la traversa e si guadagna gli applausi degli sportivi presenti in tribuna per un’altra giocata degna di palcoscenici più prestigiosi per preparazione, esecuzione e precisione. Il quintetto di Esposito, galvanizzato nel morale, allunga prepotentemente nel punteggio con Petrucci. L’ex Mirafin, dopo aver colpito un palo da distanza ravvicinata, trafigge Apollonio con una violenta conclusione da fuori area. La formazione pometina, a quel punto, non molla la presa e cala il poker con Viglietta. Il numero ventuno rossoblu, a coronamento dell’ennesima prova individuale perfetta sotto il profilo tecnico-tattico, iscrive anche il proprio nome a referto con una gran botta in corsa da posizione leggermente defilata sulla destra. Sotto di tre reti, il Savio decide di adottare, a partire dal tredicesimo minuto, la tattica del portiere di movimento. Il quintetto pometino, in ogni modo, copre al meglio la propria metà campo e, al quarto d’ora, chiude definitivamente i conti con Zullo. Il capitano approfitta di un errore degli avversari in fase di impostazione della manovra, intercetta la sfera nel cerchio di centrocampo, centra agevolmente il bersaglio grande e fa calare, con largo anticipo, i titoli di coda sulla sfida del Pala Lavinium. La Fortitudo Pomezia, dunque, corona il sogno nel cassetto di interrompere il trend negativo negli scontri diretti con il Savio, conquista altri tre punti preziosi e, nel massimo rispetto dei programmi societari, arriva alla pausa prevista dal calendario a stretto contatto con le formazioni di maggiore caratura del girone. Fortitudo Futsal Pomezia

ULTIME NOTIZIE
Nuova notizia in arrivo...
23/07 1563902580 Ritrovato a Campoleone il 14enne allontanatosi da Nettuno col suv del padre
23/07 1563894120 Inaugurazione della Scalinata degli Angeli: per le vittime di femminicidio
23/07 1563893880 Aprilia, il sindaco riceve Alberto e Angelo: campioni di fuochi d'artificio
23/07 1563888540 Vasto incendio in un campo incolto a Marino: vigili del fuoco al lavoro per ore
23/07 1563886680 Castel Gandolfo senz'acqua, il Comune annuncia: presto soluzione all'impianto
23/07 1563880020 Litiga col padre e scappa con l’auto, la polizia cerca un 14enne di Nettuno
23/07 1563870480 Trovato con 10 dosi di cocaina in auto a Nettuno, 37enne in manette
23/07 1563869640 Tragedia in centro: uomo precipita dall'ottavo piano. Ipotesi suicidio
23/07 1563868740 Fiaccolata per Maria Corazza a Pomezia, cittadini commossi per l'estremo saluto
23/07 1563866940 Nuovi agenti di polizia penitenziaria in arrivo anche a Latina e Velletri
23/07 1563866880 Consiglieri sull'orlo di una crisi di nervi: veleno tra 5Stelle e Mengozzi
23/07 1563860460 Nei primi tre anni di Lbc i gettoni di presenza sono costati un milione di euro
23/07 1563860340 Albano, degrado in centro e periferia vicino ai contenitori degli abiti usati
23/07 1563860160 Ciak ad Albano per la fiction "Sei bellissima" sul femminicidio
23/07 1563859740 Due casi di trappole per cinghiali rinvenute in provincia di Latina
23/07 1563859500 Imputato per una maxi truffa: ex promoter ora accusato anche di bigamia
23/07 1563859380 Trasporto pubblico locale, sciopero dei lavoratori il 24 luglio
22/07 1563814140 Ingerisce una batteria: bimba di due anni trasferita in eliambulanza a Roma
22/07 1563813900 Ancora un grave incidente all'incrocio della tangenziale di Genzano: due feriti
22/07 1563813780 Cede una tubatura, si apre una voragine su via Laurentina
22/07 1563808620 I calciatori della Roma Kolarov e Dzeko domenica al Porto Marina di Nettuno
22/07 1563808500 L’arbitro di Nettuno Fabrizio Fabrizi aggredito con un pugno a Castenaso
22/07 1563808260 Federica Carta, Shade ed Anna Tatangelo, tornano i grandi eventi a Nettuno
22/07 1563808200 Torna il Padellone ad Anzio, appuntamento al porto dal 22 al 25 agosto
22/07 1563808020 Grandi eventi e opere pubbliche, tutte le iniziative del Comune di Anzio

Sport

Eventi

Inchieste
[+] Mostra altri articoli