[X]
  [X]
Sfoglia Settimanale

Calcio Giovanile

"Vi spiego il mio modello"

Unipomezia, il Responsabile della Scuola Calcio Feliciani traccia la rotta

 il Responsabile della Scuola Calcio dell'Unipomezia Oliviero Feliciani con alcuni piccoli calciatori
il Responsabile della Scuola Calcio dell'Unipomezia Oliviero Feliciani con alcuni piccoli calciatori

“Sono stato chiamato per ripartire da zero, per costruire”, firmato Oliviero Feliciani. Era il maggio del 2017 e così parlava il neo responsabile della scuola Calcio dell’Unipomezia il giorno della sua presentazione ufficiale. Ed oggi, a più di un anno di distanza, quella ricostruzione c’è stata eccome se è vero come è vero che il settore di base targato Unipomezia è sempre più il fiore all’occhiello di una società che in termini di programmazione non è seconda a nessuno. La “Cantera” pometina infatti continua  a crescere a vista d’occhio, nell’ottica di quel percorso di sviluppo del Club che il Patron Valle sta portando avanti con risultati decisamente invidiabili, grazie ad una lungimiranza fuori dal comune e (soprattutto) a figure professionali in grado di poter rappresentare un vero e proprio valore aggiunto. “Da quando sono arrivato – ha dichiarato con un pizzico di orgoglio al Caffè di Pomezia Oliviero Feliciani – il numero delle iscrizioni è aumentato progressivamente, tanto che almeno per questa stagione abbiamo dovuto chiuderle, segno questo che si sta lavorando nella direzione giusta”. “Quello che stiamo cercando di costruire – ha proseguito – è un modello di scuola calcio che sia simile in tutto e per tutto ad una scuola elementare vera e propria, una scuola calcio nella quale nessun bimbo dovrà essere lasciato indietro, grazie appunto ad una metodologia di lavoro tramite la quale a fine anno tutti i nostri tesserati dovranno arrivare più o meno allo stesso livello”. “E per fare questo – ha spiegato Feliciani – è fondamentale individuare gli allenatori giusti che oltre a comprovate capacità tecnico tattiche abbiano anche spiccate qualità umane e relazionali”. Allenatori, tutti rigorosamente con il patentino, che Oliviero Feliciani sceglie personalmente e con i quali è in contatto quotidianamente. “E’ difficile vedermi dietro una scrivania – ha sottolineato – sono sempre in campo perché credo che chi rivesta un ruolo come il mio debba necessariamente rapportarsi sia con i mister che con i bambini, senza tralasciare logicamente il rapporto con i genitori che reputo fondamentale. Voglio verificare di persona i progressi dei nostri piccoli calciatori ed assicurarmi, per tornare al discorso di prima, che nessuno di loro venga lasciato indietro. A tal proposito ogni allenatore della scuola calcio deve consegnarmi periodicamente delle schede personali su ogni singolo bambino in modo tale che si possa lavorare sulle sue eventuali carenze, proprio come un alunno che va a scuola ha la possibilità di migliorare in alcune materie grazie alle ripetizioni”. “In questi due anni – ha chiosato Oliviero Feliciani – è stato fatto sicuramente un lavoro importante ma davanti a noi abbiamo ancora tanti traguardi da raggiungere, lavorare in un ambiente come quello dell’Unipomezia è quanto di meglio si possa desiderare visto che la società ci fornisce tutti gli strumenti per farci operare nel miglior modo possibile”.

ULTIME NOTIZIE
Nuova notizia in arrivo...
07/08 1596829260 Gattina presa a calci ad Anzio Colonia, la bestiola in cura lotta per la vita
07/08 1596829140 In casa una serra segreta per la droga, la Polizia arresta 23enne di Anzio
07/08 1596820860 Litiga col vicino per motivi di confine, la Polizia gli ritira le armi detenute
07/08 1596820560 Rubano la borsa a una donna, fuggono e si schiantano contro due auto
07/08 1596819420 Scuola: protesta dei Presidenti del Consiglio scolastico esclusi dalle decisioni
07/08 1596805680 Due positivi al Coronavirus in provincia di Latina, indagini epidemiologiche
07/08 1596798060 Conclusi i lavori di ampliamento del pronto soccorso dell'ospedale Goretti
07/08 1596797760 Protesta degli operatori sanitari della San Raffaele: rischiano il licenziamento
07/08 1596794220 Aprilia, Amici di Birillo replica al Sindaco e chiede un incontro
07/08 1596793980 Installati sulla Pontina 5 sensori per il rilevamento del traffico
07/08 1596793020 Alberi in fiamme ieri alla stazione di Anzio, indagano i Vigili del fuoco
07/08 1596792900 Nettuno presenta in Regione il progetto della nuova Biblioteca comunale
07/08 1596792780 Giovane di Nettuno perde portafogli a Ponza ristoratore lo restituisce coi soldi
07/08 1596787980 Assistenza sanitaria, a Ferragosto attivo un servizio di ambulanza sul litorale
07/08 1596785700 Gli occupanti irregolari delle case popolari potranno mettersi in regola
07/08 1596784020 Grandi pulizie al Parco Chigi di Ariccia: sabato si riaprono i cancelli
07/08 1596783600 Ex giudice Lollo trasferito in carcere: deve scontare due anni e dieci mesi
06/08 1596731160 Albano, incendio in una azienda agricola: morti alcuni animali
06/08 1596730980 4,6 mln dalla Regione per le Case della Salute a Aprilia, Cori e Minturno
06/08 1596730440 Magistrale in Chimica e tecnologia farmaceutica a Latina: 50 posti disponibili
06/08 1596718380 Venerdì sera Don Backy in concerto da Leolo Beach sul lungomare di Latina
06/08 1596717780 Vende assicurazioni per auto false: scoperto. Sanzionata anche la vittima
06/08 1596717660 Oltre 100 grammi di cocaina in casa: arrestato per spaccio 35enne di Aprilia
06/08 1596717360 Ciak si gira a Torre Astura: Kasia Smutniak sul set. Area interdetta al pubblico
06/08 1596709980 Disattivano l’antitaccheggio e rubano borse e occhiali all’outlet: tre arresti

Sport
< <

Eventi

Inchieste
[+] Mostra altri articoli