[X]
  [X]
Sfoglia Settimanale

Calcio Giovanile

"Vi spiego il mio modello"

Unipomezia, il Responsabile della Scuola Calcio Feliciani traccia la rotta

 il Responsabile della Scuola Calcio dell'Unipomezia Oliviero Feliciani con alcuni piccoli calciatori
il Responsabile della Scuola Calcio dell'Unipomezia Oliviero Feliciani con alcuni piccoli calciatori

“Sono stato chiamato per ripartire da zero, per costruire”, firmato Oliviero Feliciani. Era il maggio del 2017 e così parlava il neo responsabile della scuola Calcio dell’Unipomezia il giorno della sua presentazione ufficiale. Ed oggi, a più di un anno di distanza, quella ricostruzione c’è stata eccome se è vero come è vero che il settore di base targato Unipomezia è sempre più il fiore all’occhiello di una società che in termini di programmazione non è seconda a nessuno. La “Cantera” pometina infatti continua  a crescere a vista d’occhio, nell’ottica di quel percorso di sviluppo del Club che il Patron Valle sta portando avanti con risultati decisamente invidiabili, grazie ad una lungimiranza fuori dal comune e (soprattutto) a figure professionali in grado di poter rappresentare un vero e proprio valore aggiunto. “Da quando sono arrivato – ha dichiarato con un pizzico di orgoglio al Caffè di Pomezia Oliviero Feliciani – il numero delle iscrizioni è aumentato progressivamente, tanto che almeno per questa stagione abbiamo dovuto chiuderle, segno questo che si sta lavorando nella direzione giusta”. “Quello che stiamo cercando di costruire – ha proseguito – è un modello di scuola calcio che sia simile in tutto e per tutto ad una scuola elementare vera e propria, una scuola calcio nella quale nessun bimbo dovrà essere lasciato indietro, grazie appunto ad una metodologia di lavoro tramite la quale a fine anno tutti i nostri tesserati dovranno arrivare più o meno allo stesso livello”. “E per fare questo – ha spiegato Feliciani – è fondamentale individuare gli allenatori giusti che oltre a comprovate capacità tecnico tattiche abbiano anche spiccate qualità umane e relazionali”. Allenatori, tutti rigorosamente con il patentino, che Oliviero Feliciani sceglie personalmente e con i quali è in contatto quotidianamente. “E’ difficile vedermi dietro una scrivania – ha sottolineato – sono sempre in campo perché credo che chi rivesta un ruolo come il mio debba necessariamente rapportarsi sia con i mister che con i bambini, senza tralasciare logicamente il rapporto con i genitori che reputo fondamentale. Voglio verificare di persona i progressi dei nostri piccoli calciatori ed assicurarmi, per tornare al discorso di prima, che nessuno di loro venga lasciato indietro. A tal proposito ogni allenatore della scuola calcio deve consegnarmi periodicamente delle schede personali su ogni singolo bambino in modo tale che si possa lavorare sulle sue eventuali carenze, proprio come un alunno che va a scuola ha la possibilità di migliorare in alcune materie grazie alle ripetizioni”. “In questi due anni – ha chiosato Oliviero Feliciani – è stato fatto sicuramente un lavoro importante ma davanti a noi abbiamo ancora tanti traguardi da raggiungere, lavorare in un ambiente come quello dell’Unipomezia è quanto di meglio si possa desiderare visto che la società ci fornisce tutti gli strumenti per farci operare nel miglior modo possibile”.

ULTIME NOTIZIE
Nuova notizia in arrivo...
16/10 1571247060 Critiche ‘politiche’ ai lavori, l’assessore Ranucci di Anzio si è dimesso
16/10 1571246940 Furgone del supermercato rubato ad Anzio e ritrovato grazie ai sociale
16/10 1571246820 L’assessore regionale promette nuovi fondi per l’Ospedale di Anzio e Nettuno
16/10 1571246700 Il Tribunale boccia il ricorso di Conte niente indennità dall’Agraria di Nettuno
16/10 1571243760 Arrivate a Ciampino le salme dei poliziotti uccisi in Questura a Trieste
16/10 1571242440 Recuperate ad Aprilia e Roma dalla Polstrada due Range Rover rubate
16/10 1571238900 La Fiera del turismo di Rimini lancia "La via dei Caetani" Cisterna-Sermoneta
16/10 1571238780 Il parco di via Ugo Bassi a Marino intitolato a Maura Carrozza
16/10 1571237940 Gli artisti del festival del circo di Latina in udienza da Papa Francesco
16/10 1571237700 Castel Gandolfo illuminata di rosa con l'energia prodotta dall'attività sportiva
16/10 1571236200 ‘I precursori dell’ambientalismo’: scrittore di Ariccia vince premio letterario
16/10 1571228520 Marino, il parco di via Bassi verrà intitolato a Maura Carrozza
16/10 1571226660 Di Silvio guida con patente revocata e dà false generalità: arrestato
16/10 1571219760 Pomezia, intesa Comune - Caf: più servizi e assistenza fiscale per i cittadini
16/10 1571219040 Nostra Madre Terra, lo spettacolo musicale dell'istituto comprensivo Matteotti
16/10 1571217240 Albano, sgominata banda di ladri di auto. 6 arresti e numerose perquisizioni
16/10 1571211120 Open Day ai Castelli il 20 ottobre: visite guidate a musei e beni artistici
16/10 1571209620 20enne litiga con uno straniero: è in coma per le bastonate ricevute
16/10 1571209320 Pomezia, riasfaltatura di via del Mare: da stasera al via il cantiere notturno
16/10 1571209020 Sfruttamento dei lavoratori: il Comune non si costituisce parte civile
16/10 1571208240 Rocca di Papa, esposto in procura sulle perimetrazioni dei nuclei abusivi
16/10 1571207880 Residenti chiedono messa in sicurezza della ciclabile di via Gallerie di Sotto
16/10 1571207700 Botte a un 62enne mentre due donne stanno a guardare: un arresto e due denunce
16/10 1571207280 Sequestrati 300 kg di alimenti avariati al mercato. Minacciati gli agenti
16/10 1571206980 Prostituirsi non è reato: la lucciola vince al Tar e può tornare nella sua città

Sport

Eventi

Parla il tecnico dei 2003

Unipomezia, “punteremo al massimo”

Parla il tecnico dei 2003

In serie positiva da cinque turni, l'Unipomezia di mister Davide Gangemi si è avvicinata ulteriormente alle primissime posizioni...


Inchieste
[+] Mostra altri articoli