[X]
  [X]
Sfoglia Settimanale

Tra litorale, Castelli e nord pontino

La Regione approva in via definitiva le Terme di Santo Stefano ad Aprilia

La Regione Lazio ha approvato in via definitiva le Terme di Santo Stefano, ad Aprilia.

Il progetto prevede un complesso termale composto da uno stabilimento di imbottigliamento di acqua minerale, uno stabilimento termale ed una struttura ricettiva SPA – area convegni. Il tutto immerso nel verde di Fossignano, in un'area strategica a per il circondario tra Castelli Romani, nord pontino e litorale a sud di Roma. L'ultimo  ok del governo laziale è stato ufficializzato oggi 21 giugno: sul Bollettino ufficiale regionale del Lazio è stata pubblicata la delibera n. 261 con cui la Giunta regionale ha approvato la proposta di Accordo di Programma, cioè l'intesa tra Regione, Comune e Società che prevede le terme. La delibera è del 5 giugno.

COME SARÀ LA STRUTTURA 

Il sito Santo Stefano si svilupperà su oltre 12 ettari, in tre distinti interventi. Avrà innanzitutto un albergo a tre piani, con piscine, spa e centro benessere, nella parte collinare. Seguiranno poi i cantieri per realizzare nell'area pianeggiante lo stabilimento di imbottigliamento dell'acqua effervescente naturale, che già da 40 anni viene venduta sfusa, e la struttura termale con acqua sulfurea. Due tipi di acqua, dunque, entrambe riconosciute dal Ministero della salute: una carbonica da bere e l'altra sulfurea calda, indicata nelle terapie otorinolaringoiatriche, in sostanza buona per naso, orecchie e gola, ma non solo, mediante insufflazioni, bagni, fanghi e altre applicazioni. L'area termale avrà anche attrezzature per divertimento, ristorazione e attività ludico-ricreative, oltre alla sala congressi.

LA NATURA AL CENTRO 

L'intero polo sarà in un'area naturalistica molto bella, con il centro termale circondato dal bosco. Il progetto prevede di riattivare “quale percorso naturalistico, mantenendone inalterate le caratteristiche e le dimensioni, il tracciato viario esistente che, attraversando il bosco, sale fino al pianoro superiore”. I parcheggi – sempre stando al progetto approvato nei giorni scorsi – rispetteranno il contesta ambientale mentre le varie strutture saranno raggiungibili prevalentemente attraverso percorsi a piedi nel verde, “animati” da eventi naturali, luoghi di sosta e incontro. La società Santo Stefano si impegna a piantare molti nuovi alberi di specie locali. È previsto un servizio bus con navette per i clienti per limitare il più possibile – scrivono i progettisti – la circolazione di mezzi privati nell'area e quindi per ridurre al minimo lo smog. 

Si prevede che vi lavoreranno dai 60 agli 80 addetti.

 

 

GLI IMPEGNI DELLA DITTA:

FARÀ ANCHE IL DEPURATORE

Tra le varie prescrizioni indicate dalla Regione, vi è anche l'obbligo di piantare nuovi alberi tipici della zona su una superficie che copra almeno il 30% dei parcheggi a raso, al fine di migliorare l’inserimento paesaggistico e dovranno essere realizzate opere di arredo urbano. Mentre le opere infrastrutturali dovranno essere realizzate prima dell’entrata in esercizio della struttura. Resta la richiesta del Comune di Aprilia, avanzata durante il tavolo tecnico-istituzionale Conferenza dei servizi del 7 giugno 2017 e approvata dalla Conferenza nella seduta del 15 febbraio 2018: “il sistema di depurazione per 1.000 abitanti equivalenti dovrà intendersi come impegno assunto dalla proprietà quale opera che rappresenta l’interesse pubblico”, si legge nella delibera pubblicata oggi 21 giugno la quale precisa che “la realizzazione sarà definita con successiva procedura e dovrà essere garantita con polizza fidejussoria”, la società dovrà dunque mettere a disposizione una somma a garanzia della realizzazione del depuratore.

 

I PROSSIMI STEP BUROCRATICI

Restano ulteriori passaggi burocratici per aprire il cantiere saranno: la Società dovrà firmare l'atto d’obbligo, da allegare al Permesso di Costruire, con il quale, tra l’altro, si impegna a mantenere per 15 anni la destinazione d’uso degli immobili, esercitare in essi l’attività per la quale ha usufruito dei benefici di Patto e mantenere il livello occupazionale previsto. Dovrà inoltre sottoscrivere la Convenzione urbanistica, con l’amministrazione comunale di Aprilia che indicherà tempi e procedure urbanistiche per la realizzazione dell’intervento. Tale convenzione dovrà includere anche la realizzazione del depuratore per 1.000 abitanti equivalenti interamente a spese della Santo Stefano Terme Spa. Se non faranno questo impianto la Santa Stefano Terme perderà il diritto di costruire il complesso termale: le delibera della Giunta regionale precisa infatti che “il presente Accordo di Programma e la relativa variante al PRG vigente sono da ritenersi decaduti se gli obblighi previsti all’articolo 4 comma 2, 3 e 4 e articolo 5 comma 5 verranno disattesi dal soggetto proponente”. Da questo momento, la ditta ha 10 dieci anni di tempo per realizzare il complesso termale. Ma l'Accordo di programma potrà essere prorogato prima della scadenza, per una sola volta, con il consenso unanime dei sottoscrittori. Ora la palla passa al Sindaco e al Consiglio comunale di Aprilia: il primo cittadino che vincerà il ballottaggio di domenica 2r giungo dovrà firmate l'Accordo di programma e a sua volta il parlamentino cittadino dovrà ratificare l’adesione del Sindaco entro 30 giorni dalla data di sottoscrizione, a pena di decadenza dell’Accordo stesso.

ULTIME NOTIZIE
Nuova notizia in arrivo...
19/01 1579455180 Due minorenni rubano un motorino ad Anzio, fermati dalla polizia in centro
19/01 1579451580 Movida di Terracina: 24mila euro di sanzioni amministrative a gestori dei locali
19/01 1579451100 Allevatori in festa per la tradizionale benedizione degli animali ad Ariccia
19/01 1579450860 A Genzano una grande festa all'aperto con gli animali e i loro padroni
19/01 1579450620 Un "ponte" tra Sermoneta e Arborea, 20 anni dopo un nuovo patto
19/01 1579450440 Marino, iniziati con il Motoraduno i festeggiamenti della Polizia Locale
19/01 1579449840 Emozioni, musica e lotteria, animali e non solo in piazza per Sant’Antonio
19/01 1579447440 La Polizia locale blocca l’occupazione abusiva una casa Ater ad Anzio
19/01 1579446360 Nuova illuminazione e asfalto su via Nettunense nel territorio di Marino
19/01 1579445580 Pallanuoto, Serie A2. L’Anzio Waterpolis sbanca Civitavecchia di misura
19/01 1579444200 Pallanuoto, Under 17. Antares Nuoto Latina, stesa l’Ede Nuoto
19/01 1579442520 Palazzina evacuata a Ciampino: arriva l’ufficio di supporto per gli sfollati
19/01 1579441860 Anzio Calcio, goleade per Under 14 ed Under 15
19/01 1579439280 La bellezza invernale del lago di Castel Gandolfo apprezzata dai turisti
19/01 1579432320 A Frascati il 2020 sarà un anno di aumenti fiscali: vediamo quali
19/01 1579427280 "Il teatro migliora la vita delle detenute del carcere": la storia di PerAnanke
19/01 1579426020 Carcere di Velletri, un'altra aggressione tra detenuti: "Serve più personale"
19/01 1579425840 Genzano, anziano ha un malore e cade a terra in casa: salvato il giorno dopo
19/01 1579425660 Trova 7 cani abbandonati, ma il canile non può ospitarli e li porta a casa sua
19/01 1579424880 Castel Gandolfo, inaugurata la mostra sul riciclo visitabile fino al 31 gennaio
19/01 1579424640 Genzano, rapina più volte una anziana barista in centro, arrestato un 40enne
18/01 1579361880 Furto a Nettuno, sfondano i finestrini di un’auto per rubare una borsa
18/01 1579361820 Palomba presenta il progetto di recupero dei materiali dispersi in mare ad Anzio
18/01 1579361340 Folla al Santuario di Nettuno per l’ultimo saluto al runner Fabio Tosoni
18/01 1579356360 Genzano, Open Day, scuola media G.Garibaldi, grande partecipazione di famiglie

Sport


Inchieste
[+] Mostra altri articoli