[X]
  [X]
Sfoglia Settimanale

Dopo i guai nel settore Ambiente

Bruschini: “Sono specchiatissimo, resto Sindaco di Anzio fino all’ultimo giorno”

Il Sindaco di Anzio Luciano Bruschini
Il Sindaco di Anzio Luciano Bruschini

“Mi sembrava opportuno incontrare la stampa per dare informazioni e scambiare idee. Non sono qui per sminuire questo accaduto ma per riportarlo esattamente e non lasciare a qualcuno la possibilità di girare inutili film”. Con la calma che lo contraddistingue il Sindaco di Anzio Luciano Bruschini dice la sua, in una conferenza stampa convocata a Villa Sarsina, sui provvedimenti giudiziari che hanno travolto il settore Ambiente del Comune e non si nasconde dietro un dito, ma anzi ne ha per tutti, da chi lo ha ribattezzato #nzognente a chi fa politica nel fare informazione e prende posizione rispetto ad un uomo specchiatissimo.

“Sono dispiaciuto per questuanti è accaduto – spiega – non per me ma per la città che non merita questa pubblicità in merito a fatti che sono ridotti rispetto all’eco che hanno avuto e alle prese di posizioni lette su alcune pagine. Chi ha sbagliato pagherà ma qui, in questo Comune, non c’è illegalità diffusa. Si tratta di fatti circoscritti. Spesso noto il sarcasmo dei cittadini sui social. Me lo raccontano perché per scelta non frequento l’on line, spesso invece abitato da persone che non solo non sanno come funziona la macchina amministrativa, ma non hanno neanche una moralità tale da poter parlare di altri.

Il fatto che il Sindaco non sa o possa non sapere di alcune questioni è la norma. Per quello che riguarda l’onestà io sono una persona specchiatissima che lavora del suo e non ha mai fatto intromissioni o controlli sull’operato di funzionari e dirigenti poiché la legge non solo non lo prevede ma lo vieta espressamente. Il Sindaco da un indirizzo politico ma non può ne vedere né gli atti né le procedure perché non gli compete. Non c’è il potere di controllare i documenti, e nemmeno cosa fanno assessori e dirigenti fuori dal lavoro. Il Sindaco, al contrario delle forze di polizia non può neanche intercettare gli assessori. Molti di quelli che commentano i fatti oggi e si ergono a giudici, non hanno storie immacolate e prima di parlare di me dovrebbero pulirsi la bocca. In 35 anni di specchiata carriera politica non sono mai stato raggiunto neanche da un avviso di garanzia e non ci sono morali da condividere. Nelle amministrazioni pubbliche questi fenomeni accadono e purtroppo ci siamo incappati anche noi. Non si tratta di tangenti – spiega – fatture per intermediazioni. Persone che forse in buona fede ci sono cadute ed hanno fatto una cosa che è ovvio che non si può fare. La questione di Cisterna riguarda indagini autonome che hanno sfiorato il nostro Comune, anche in questo caso quello che è accaduto non si può fare. Il Comune non è un ufficio di collocamento, lo dico sempre a chi viene a chiedere un posto di lavoro. Non si può fare.
La città in ogni caso va avanti e io starò qui fino all’ultimo giorno. Il film che alcuni vogliono raccontare – spiega – volendo far credere ad illegalità diffusa, lo fanno spesso per motivi politici, si parla di comunicazione ma è politica e spesso manca di verità”.

Quindi il Sindaco illustra la situazione difficile del settore Ambiente, con stipendi arretrati e fatture non pagate. Manca il Dirigente e anche chi abbia voglia di sostituirlo. “L’Ufficio è sguarnito – spiega – c’è anche un aspetto emozionale nella vicenda e molti non vogliono mettere mano al settore perché temono di sbagliare e firmare qualcosa che non va. Dobbiamo riorganizzazione il settore e se potessi firmerei io, perché quello che faccio lo so sempre”. Il Sindaco a quanti si chiedono: come fa a non sapere? Risponde con la stessa domanda: Ma come si fa a sapere?

“La verità è che non si può sapere – spiega – nulla è scontato. Sul dirigente metto due mani sul fuoco per l’onestà, ma capita anche che chi lavora possa sbagliare, solo chi non fa nulla non sbaglia mai”. Sull’assessore il Sindaco due mani sul fuoco non le metterebbe. “Se come dicono si confrontava con le ditte e gli imprenditori sbagliava, non è il suo ruolo”.

“Io – racconta – sono l’unico sindaco in Italia che quando ha sentito cose che non vanno è andato dai Carabinieri non è una cosa che fanno tutti. Non mi sottraggo mai alle mie responsabilità. Chi fa l’amministratore pubblico deve vivere del suo e non avere a che fare col Comune. Chi scrive oggi contro di me o questa amministrazione dovrebbe guardare come si è comportato nella vita. Molti non hanno titolo per parlare e tra le tante cose che so oltre a quelle che non so, è sapere la storia di chi pensa che può fare la morale a qualcuno, chi pensa cosa può prendere da questa amministrazione e non cosa invece può dare. Sono fiero della mia attività politica in questi anni e quando mi guardo allo specchio vedo una persona pulita. A fare politica ci ho solo rimesso, insulti e un’attività attenta alle esigenze amministrative. Oggi incontro gente che mi dice torre stare come te… come me ci si sta dopo una vita di sacrifici e impegno. Quando ero giovane lavoravo estate e inverno e c’era chi marcava visita al lavoro e preferiva giocare a carte al bar”. Infine il sindaco annuncia l’avvio dei procedimenti disciplinari per i coinvolti, la revoca dell’incarico da Dirigente a Dell’Accio, nel consiglio di mercoledì prossimo la sospensione del consigliere Campa e l’impegno a creare una nuova organizzazione nell’ufficio Ambiente rimasto vuoto. “Me ne occuperò personalmente . spiega – ho revocato il delegato della Lista Enea, visto anche che Placidi in un post aveva annunciato che era un suo uomo di fiducia. Massima trasparenza, come sempre per quello che mi riguarda”.

ULTIME NOTIZIE
Nuova notizia in arrivo...
21/01 1548106800 Incendio alle Case Popolari della zona ex Pretura di Anzio, danni al piano terra
21/01 1548086940 Cisterna verso una giunta incompleta: «Ancora fibrillazioni in maggioranza»
21/01 1548084600 Cappellari e l’Università civica mettono in imbarazzo il Comune di Nettuno
21/01 1548083160 Porto per i pescatori a Torvaianica: tre borse di studio per i migliori progetti
21/01 1548080100 Rievocazione dello Sbarco, anziana donna prende a borsettate i soldati tedeschi
21/01 1548079560 Al via le attività culturali dell'Accademia di Belle Arti di Roma e Velletri
21/01 1548079500 Il liceo Foscolo di Albano a Cracovia per la Giornata della Memoria
21/01 1548078960 Segreteria Nazionale Pd: anche a Marino stravince Nicola Zingaretti
21/01 1548078180 Desirée, uno degli arrestati accusato anche di prostituzione minorile
21/01 1548075600 Scippa un'anziana e fugge su un'auto rubata: ammanettato sulla Pontina
21/01 1548075540 Ubriaco va a sbattere, toglie le targhe dell'auto e scappa lasciando due feriti
21/01 1548074700 Ardea, il 29 e 30 gennaio nuovo sciopero dei lavoratori dell'igiene urbana
21/01 1548067740 Controlli sulla sicurezza stradale vicino scuola, pioggia di sanzioni a Ciampino
21/01 1548067620 Brutale aggressione a un giovane, la Polizia arresta i due responsabili
21/01 1548067200 Cisterna festeggia il patrono della polizia locale: «La città ha bisogno di voi»
21/01 1548066900 Al via gli interventi di manutenzione nel parco di Villa Innocenti a Frascati
21/01 1548066900 Terreno ancora contaminato 4 anni dopo il tentato furto dall'oleodotto
21/01 1548065640 Rubata la cassaforte al poliambulatorio di Aprilia, dentro c'erano 3.000 euro
21/01 1548064320 Girone B. Il Pomezia Calcio ritrova il sorriso
21/01 1548063720 Girone A, Lo Sporting Genzano rallenta la corsa dell'Unipomezia
21/01 1548063480 Addio a Marcello Costa, per 33 anni è stato il sindaco di Castel Gandolfo
21/01 1548063120 Diffida e rettifica ex art. 8 legge n.47 del 1948 e art. 2 legge n.69 del 1963
21/01 1548062460 Serie C Gold. Virtus Aprilia, severa lezione a Viterbo
21/01 1548061680 Serie B1, Girone D. La Giovolley espugna Palmi e chiude l’andata al 1° posto
21/01 1548061140 Nuoto, Master. Forum Sprint, il Campus Primavera alza la Coppa

Sport
< <

Eventi

Inchieste
[+] Mostra altri articoli