[X]
  [X]
Sfoglia Settimanale

Strada doveva toccare Genzano e Velletri

Appia bis, fine del film. La Regione Lazio conferma al Caffè: 'mancano i soldi'

<
>
Fine con Strettoia dell'appia bis 
località Crocifisso, Ariccia: da qui era previsto il terzo tratto
Fine con Strettoia dell'appia bis località Crocifisso, Ariccia: da qui era previsto il terzo tratto
Castel Gandolfo, imbocco Via appia km 23,800
Castel Gandolfo, imbocco Via appia km 23,800

La tangenziale dei Castelli, più conosciuta come Appia bis, non verrà mai ultimata. Resterà nei cassetti quella parte del progetto che prevede che questa arteria arrivi a lambire il cratere di Vallericcia e, da lì, raggiunga in soli 9 km i Comuni di Genzano e Velletri. L’ambiziosa opera pubblica è destinata a concludersi all’altezza del secondo tratto stradale, inaugurato a settembre scorso, che si esaurisce all’altezza della rotatoria del Crocifisso di Ariccia, nei pressi dell’Istituto professionale dei Padri Somaschi. 

ADDIO COLLEGAMENTO CON IL POLICLINICO
Inoltre, l’Appia bis non servirà nemmeno il Policlinico dei Castelli romani ancora non completato a Fontana di Papa, sulla Nettunense, una colossale struttura ospedaliera destinata a sostituire entro i primi mesi del 2018 i tre vecchi ospedali di Albano, Ariccia e Genzano. Difatti, il raccordo stradale destinato a collegare l’importante arteria viaria allo stradone di Vallericcia, con due tunnel sotterranei, non verrà costruito. Almeno per ora. Le previste gallerie avrebbero permesso di raggiungere in breve tempo Vallericcia e via del Ginestreto e da lì il Policlinico più agevolmente. Per recarsi all’Ospedale, una volta sbucati sulla rotatoria del Crocifisso, tutte le autoambulanze e gli automezzi leggeri e pesanti (fino a 5 tonnellate di peso massimo a pieno carico) che orbiteranno attorno al nuovo polo sanitario saranno costretti a percorrere le normali strade urbane, a cominciare da via Rufelli e via del Crocifisso, spesso intasate oltre che prive di manutenzione ordinaria e straordinaria. 

RIFARANNO LE VIE DI VALLERICCIA E GINESTRETO
Lo stradone di Vallericcia e via del Ginestreto verranno completamenti riammodernati grazie ad uno stanziamento regionale di 16 milioni di euro, ma non collegati alla tangenziale. Secondo i proponenti, l’Appia bis avrebbe dovuto costituire una strada ad alta velocità di percorrenza in grado di liberare i centri storici dei Castelli dalla morsa del traffico locale, ma evidentemente tale proposito è destinato a restare poco più di un sogno infranto. È quanto emerge dalle risposte alle domande che nei giorni scorsi il Caffè ha inviato a Fabio Refrigeri, assessore regionale alle Infrastrutture, al dottor Luca Marta e alla dottoressa Wanda D’Ercole, responsabili del Dipartimento Viabilità del Lazio, i quali lamentano una grave contingenza economica. Ci sono state inviate dal gentile ufficio stampa dell’assessorato regionale alle Infrastrutture. Le pubblichiamo per intero qui di seguito. 

220 milioni spesi, ma niente rampe per disabili
Due dei 4 attraversamenti pedonali di via dei Cipressetti, ad Ariccia, sono privi degli scivoli per disabili e passeggini, al contrario di quanto richiesto dalla legge. I lavori di realizzazione delle ‘zebre’ stradali sono stati eseguiti insieme al secondo tratto di Appia bis inaugurato a settembre. Sono tutti a ridosso della scuola professionale dei Padri Somaschi, a due passi dalla rotatoria del Crocifisso. L’Appia bis è costata 220 milioni di euro sborsati dalla Regione Lazio: quasi 82 milioni di euro al km.

 

  • Regione: niente allungamento fino a Velletri

Sulle vicende e sul futuro dell'Appia bis ecco le nostre domande alla Regione Lazio. Risponde l'assessore alle infrastrutture Fabio Refrigeri. La Regione Lazio ha approvato il progetto esecutivo del prossimo e terzo tratto dell’Appia bis che dalla rotatoria detta del Crocifisso sboccherà alla rotatoria del Ginestreto? Se sì, quando partirà il cantiere? A quanto ammonta il costo di questo ulteriore tratto viario dell'Appia bis? Gli stanziamenti hanno già avuto corso? In caso contrario, quali sono i tempi per la conclusione dell'iter burocrativo e per l'avvio del cantiere? 
«Come noto, la Regione ha completamente realizzato il primo stralcio della Tangenziale alla S.S. 7 Appia. Il progetto originario prevedeva la possibile realizzazione di ulteriori due lotti, il primo dalla rotatoria del Crocifisso sino alla Rotatoria del Ginestreto, ed il secondo dalla rotatoria del Ginestreto sino alla S. S. 7 Appia dopo aver bypassato Genzano. A tal fine è stata predisposta la progettazione preliminare dei due interventi che ha consentito di stimare i relativi costi e di attivare, sul secondo lotto, la Conferenza dei Servizi. I quadri economici stimati, però, ammontano ad oltre 200milioni di euro per ciascun lotto che, ad oggi, non risultano finanziabili sia con fondi regionali che nazionali. Inoltre, negli ultimi anni sono cambiate le priorità regionali in merito agli interventi nella zona, quali ad esempio l’accesso al costruendo Policlinico, così come sono state effettuate opere (come nel Comune di Genzano) che hanno portato alla ridefinizione di quanto realizzabile con le ormai scarse risorse finanziarie. Pertanto, la progettazione dei due lotti di completamento è al momento sospesa, eccezion fatta per un intervento di prosecuzione dell’attuale nastro stradale per mezzo della realizzazione di una galleria naturale in corrispondenza della rotatoria del Crocifisso e della proprietà dei Padri Somaschi, che permetta alla Tangenziale di innestarsi sulla S.P. che conduce alla rotatoria del Ginestreto. Tale opera ha però un costo preventivabile in 40-50mln euro, ad oggi non disponibili. Perciò, vista l’attuale normativa sulla necessità della piena disponibilità di fondi per l’inserimento di opere nel piano triennale, non è ancora ipotizzabile un idoneo crono programma».
Esiste un progetto di 'variante' del terzo tratto di Appia bis, già approvato dall'Area Metropolitana, dal Comitato Tecnico Regionale e dalle Giunte della Regione Lazio e del Comune di Ariccia, che dalla rotatoria del Crocifisso di Ariccia, dove sbuca ora la tangenziale, con due brevi gallerie permetterebbe di andare e venire da e per Vallericcia, da lì su via del Ginestreto e infine verso il nuovo Policlinico. Costo previsto circa 85 milioni di euro. Verrà realizzato? Se sì, quando partirà il cantiere? Gli stanziamenti hanno già avuto corso? In caso contrario, quali sono i tempi per la conclusione dell'iter burocrativo e per l'avvio del cantiere? “L’intervento di cui si parla è un progetto predisposto dal Comune di Ariccia sulla base di un finanziamento regionale concesso nel 2009, per 25mln euro, poi in maggior parte revocato dalla Giunta Polverini. Il progetto predisposto dal Comune di Ariccia per 85mln euro, quindi, già nella fase preliminare comprendeva opere che non risultavano coperte dal finanziamento regionale ma che dovevano, anche per loro natura, essere ricomprese nel progetto del 2° lotto della Tangenziale che, come detto, non ha avuto prosecuzione per carenza di risorse a fronte dei costi eccessivi. In particolare, nel progetto da 85mln euro, il costo principale era proprio costituito dalla realizzazione delle due gallerie di collegamento, dal secondo lotto (e non dalla rotatoria del Crocifisso) alla località Vallericcia (circa 60mln). Ad oggi, la Giunta Zingaretti, al fine di realizzare l’accesso al Policlinico ha deciso di rifinanziare il Comune di Ariccia per la realizzazione dell’adeguamento di via Vallericcia e di via Ginestreto con nuove risorse pari a circa 16mln euro. In merito alle tempistiche di questi interventi occorre riferirsi alla stazione appaltante, il Comune di Ariccia, ma si può comunque confermare che il Bando per i lavori del tratto di via Vallericcia è di prossima pubblicazione essendo quasi completate, preventivamente, le occupazioni delle aree mentre, per l’adeguamento di via Ginestreto, è in redazione la progettazione definitiva». 
 I primi due tratti dell'Appia bis, in funzione da tempo, ancora mancano di un’immissione in carreggiata nel quartiere Musicisti di Albano, versoAriccia. Ciò fu oggetto di una variante del Consiglio Comunale di Albano a maggio 2011 per 5 milioni di euro. Il progetto è stato definitivamente approvato dalla Regione Lazio? 
I finanziamenti sono stati erogati? Quando partirà il cantiere? In caso contrario, quali sono i tempi per concludere l’iter burocratico e avviare lavori? Risposta. 
«La variante adottata dal Comune di Albano nel 2011 riguardava la perizia di variante finale del 1° stralcio della Tangenziale. Tali opere sono state interamente completate e realizzate con la chiusura dei lavori nello scorso mese di settembre». 
 

ULTIME NOTIZIE
Nuova notizia in arrivo...
14:45 1638020700 Ad Ardea l'immondizia intasa le scoline e le strade si allagano
14:34 1638020040 Colpi di pistola in centro a Latina, perquisizioni e indagini in corso
12:59 1638014340 Premio arbitrale Il Broccolo d'Oro allo storico guardalinee Nazzareno Ceccarelli
12:57 1638014220 Castel Gandolfo, Reddito di Cittadinanza: il sindaco Monachesi chiarisce sui PUC
11:50 1638010200 Grosso albero pericolante a Castel Gandolfo: la zona è transennata
11:32 1638009120 Frascati, domenica 28 novembre grande giornata di sport tra podismo e scacchi
10:26 1638005160 Appia-Tor Tre Ponti, strada troppo pericolosa. Il prefetto: subito interventi
10:21 1638004860 Coletta prova a crearsi una maggioranza: «Con Fare Latina c’è unità di intenti»
10:13 1638004380 Nove consiglieri si dimettono, cade l'amministrazione comunale di Grottaferrata
09:58 1638003480 Chiusa la Pontina verso Roma per un incidente. Traffico e deviazioni
26/11 1637947740 Autunno a porte aperte con musica e piatti tipici contadini ad Ariccia
26/11 1637947680 Anche Villa Campitelli a Frascati tra le location scelte per il "Giubileo D'Oro"
26/11 1637947560 Sabato 4 dicembre "I Senza nome" ed "IndomitAlice" allo spettacolo "Oceania"
26/11 1637946720 Record di arrivi alla discarica di Roncigliano: 25 camion pieni di rifiuti
26/11 1637945100 La mostra degli studenti sulla violenza di genere nel weekend a palazzo Cesarini
26/11 1637942100 Pomezia, passa la mozione sugli assorbenti: verso lo sconto in farmacia comunale
26/11 1637941920 Maltrattamenti in famiglia, in carcere un 56enne: deve scontare 3 anni e 4 mesi
26/11 1637941800 Maxi controlli stradali dei carabinieri di Aprilia, multe e perquisizioni
26/11 1637938680 Il centro anziani di Cava dei Selci in rosso contro la violenza sulle donne
26/11 1637937000 Grande partecipazione alla mostra "Le Donne della Costituzione"
26/11 1637936760 Anche a scuola si parla di violenza: l'incontro a Frascati con la sindaca
26/11 1637936580 Discarica di Albano, cittadini chiedono indagine a Commissione Trasparenza Lazio
26/11 1637936580 Genzano contro la violenza, inaugurata la panchina rossa al comitato Landi
26/11 1637936460 Aeroporto Ciampino: sequestrati oltre 3800 anabolizzanti e sostanze psicotrope
26/11 1637936160 Estorsioni, schiaffi e minacce alla coppia che ha casa in affitto: denunciate

Sport
< <

Eventi

Inchieste
[+] Mostra altri articoli