[X]
  [X]
Sfoglia Settimanale

Con il progetto Le Donne del Muro Alto

Il teatro dentro il carcere, l'esperienza della regista Francesca Tricarico

Francesca Tricarico è una giovane regista teatrale di Pomezia che da tempo sta portando avanti un progetto educativo insieme alle detenute del carcere romano di Rebibbia. Francesca ha deciso di far fruttare la sua ricca esperienza teatrale per una iniziativa che ha un valore sociale, oltre che culturale. Le prime esperienze teatrali in carcere sono state possibili, spiega lei stessa, grazie all'Università La Sapienza. Da lì ha deciso di avviare il progetto con l'associazione pometina Per Ananke ed una psicologa di Aprilia per coinvolgere le detenute della sezione femminile di Rebibbia nella realizzazione di uno spettacolo teatrale e non solo. Da subito si è capito che questa era una esperienza intensa, soprattutto per le detenute che non avevano molte opportunità all'interno del carcere. I primi passi della scuola di teatro per le detenute sono stati avviati nel 2013, con lo spettacolo su Didone che tratta il tema dell'abbandono e della maternità. Inizialmente le detenute si sono mostrate diffidenti verso il progetto, ma ben presto hanno collaborato, soprattutto tra loro, seppur divise da differenze regionali, culturali, familiari. «Un'esperienza che le ha avvicinate, unendole fortemente», spiega Francesca. Hanno passato mesi a studiare e mi hanno portato una ricerca sulla detenzione. Così ho deciso che il progetto delle Donne del Muro Alto non doveva spegnersi». Il progetto si articola in due annualità: nella prima è prevista la realizzazione di uno spettacolo nell'istituto penitenziario e la pubblicazione del libro “Diario di Bordo” entro marzo 2015; la seconda parte prende il via ad aprile 2015 e finirà nel 2016 e porterà in scena uno spettacolo teatrale con relazione finale sul progetto biennale. Francesca crede fortemente nel valore pedagogico e terapeutico del laboratorio teatrale, così ha avviato il crowdfunding, una raccolta online di fondi per realizzare il progetto. «Dobbiamo raggiungere i 20 mila euro per portare avanti due anni di progetto teatrale più 5 mila euro per realizzare un libro sul significato del teatro scritto dalle detenute stesse. Ad oggi abbiamo 10.373 euro, proprio grazie alle donazioni online e sul sito dell'associazione Per Ananke», conclude Francesca. Insomma il teatro visto come strumento di presa di coscienza delle donne e del loro valore, un modo concreto e potente per avvicinare ed integrare alla società le detenute isolate. «I benefici del progetto teatrale in carcere sono confermati anche dai dati: chi fa teatro in carcere ha una bassa percentuale di tornarci», spiega infine Francesca. Chiunque volesse contribuire a questo bel progetto, che dovrebbe ripartire da marzo 2015, può fare una donazione su  www.produzionidalbasso.com/project/le-donne-del-muro-alto; Iban Ass. Cult. PerAnanke Monte Dei Paschi di Siena Iban IT 74 T 01030 22000 000000342125. Info: www.ledonnedelmuro.it.       

ULTIME NOTIZIE
Nuova notizia in arrivo...
13:49 1568634540 Da Latina un migliaio di leghisti a Pontida. I vertici: «Soddisfatti»
11:53 1568627580 Rocca di Papa, riaprono le scuole dopo lo scoppio del comune del giugno scorso
11:21 1568625660 Sciopero bus Cotral, venerdì 20 settembre di passione per gli utenti
10:51 1568623860 Lanuvio, prossima settimana in programma la 37esima festa dell'Uva e del Vino
10:19 1568621940 Ragazza palpeggiata: scatta la rissa. Chiusa la discoteca di Terracina
08:31 1568615460 Profiterole da record: 430 chili di torta realizzata a Latina
08:12 1568614320 Astice e droga in carcere ai criminali grazie alla complicità dei penitenziari
15/09 1568576880 Un sogno che si avvera, Francesco e Giampiero sposi in spiaggia a Nettuno
15/09 1568565240 Tragedia a Pomezia: ragazzo di 21 anni si suicida in casa
15/09 1568563320 Grande successo ad Ariccia per il Festival dell'Organo di Galloro
15/09 1568562780 Ariccia, cambio di sacerdozio nelle due chiese centrali della città
15/09 1568562420 Strisce pedonali invisibili, preoccupazione per la riapertura delle scuole
15/09 1568561340 Albano, grande folla al Bajocco Festival: centro storico preso d'assalto
15/09 1568552160 Aprilia: in centro con pistola carica, 60 proiettili, droga e mazza da baseball
15/09 1568551200 Turismo d'élite a Terracina: arriva il mega-yacht lungo 100 m di Lawrence Stroll
15/09 1568550720 Carabinieri sedano maxi rissa a Frascati: arrestati 5 giovani, 7 sono fuggiti
15/09 1568539140 Biogas e fogne, assemblea cittadina il 19 settembre a Cavallo Morto ad Anzio
15/09 1568538960 Platano caduto a Nettuno, il Comune avvia il monitoraggio degli alberi
15/09 1568537100 Lariano, furto al chiosco gestito dai ragazzi disabili alla fonte Ontanese
15/09 1568534940 20enne cerca di fermare il padre mentre picchia la madre e lo accoltella
15/09 1568533620 Violento impatto tra due auto: madre e due figlie di 8 e 11 anni in codice rosso
15/09 1568533440 La Polizia locale abbatte una costruzione abusiva in zona Le Salzare ad Ardea
14/09 1568478360 Morto per presunto errore medico, annullata la condanna di un dottore di Albano
14/09 1568471040 Aprilia celebra la protezione civile Alfa nei primi trent'anni di attività
14/09 1568469840 50mila euro per il progetto del Comune di Latina contro lo spaccio a scuola

Sport

Eventi

A CURA DI ITALIA SOLIDALE

Una cultura peggiore di una guerra

A CURA DI ITALIA SOLIDALE

Il tasso demografico 2018 in Italia è il peggiore dalla Prima Guerra Mondiale La persona, la coppia, la famiglia,...


Inchieste
[+] Mostra altri articoli