[X]
  [X]
Sfoglia Settimanale

Dopo 3 anni di cause giudiziarie

Caos edilizia agevolata: soluzione vicina FOTO

<
>
UGO GRASSI - Senatore 5 Stelle
UGO GRASSI - Senatore 5 Stelle

Il Parlamento sta per 'sanare' l'annosa vicenda dei Piani di Zona, più nota come edilizia agevolata o convenzionata. Lo strumento urbanistico introdotto in Italia a partire dagli anni sessanta per garantire l’accesso alla casa a chi non poteva permettersi di acquistarla al prezzo di mercato: famiglie e giovani coppie, persone meno abbienti e disabili. Per il momento, il Senato ha approvato una proposta di legge che se arriverà in porto che permetterà a tutti coloro che in passato hanno venduto i propri appartamenti acquistati con la formula dell'edilizia agevolata o convenzionata, ma rivenduti a prezzi di mercato, di non rischiare più di essere trascinati in giudizio dagli acquirenti. La proposta di legge deve ancora ricevere l'ultimo e decisivo via libera alla Camera dei Deputati, atteso entro dicembre. È stata promossa dal senatore 5Stelle, Ugo Grassi.

COSA PREVEDE LA NUOVA LEGGE?
Con la nuova legge, il venditore sarà tenuto a pagare all'acquirente solo il costo dell'affrancazione, ovvero una somma di danaro necessaria per prendere posseso completo e definitivo dei terreni su cui è costruita l'abitazione, che sarà decisa dal Ministero dell'Economia e Finanze insieme ai Comuni. Ma non anche la restituzione della differenza tra il prezzo di vendita calmierato e quello di mercato. In buona sostanza, il venditore sarà tenuto a pagare all'acquirente una cifra tra i 2.550 euro ai 35mila, a seconda dei casi, in modo tale da permettere all'acquirente di vendere a sua volta l'immobile a prezzo di mercato, anche a chi non ha diretto all'edilizia agevolata. In buona sostanza quindi l'acquirente che ha già avviato nei confronti del venditore una causa giudiziaria perché gli è stato venduto un immobile a prezzo di mercato e non a prezzo calmierato non avrà nulla indietro.  Molte cause giudiziarie difatti sono state avviate dopo che una sentenza della Corte di Cassazione a sezioni unite del 2015 ha dichiarato illegittime le vendite di queste abitazioni a prezzo di mercato poiché dovevano essere cedute rispettando un tetto massimo e solo a chi aveva diretto all'edilizia agevolata. Ora tale emendamento ribalta a tutti gli effetti la sentenza. 

GLI ACQUIRENTI: “È UNA SANATORIA”
L'associazione degli acquirenti sta cercando di capire se nella nuova legge vi siano profili di incostituzionalità e soprattutto se il decreto fiscale sia applicabile anche alle cause in corso, visto che l'emendamento sarebbe retroattivo: ovvero costituirebbe una pietra tombale anche per le cause in corso. "Siamo arrabbiati e offesi perché, oltre al danno, dobbiamo farci carico anche della beffa. Quella di chi – denuncia Dario Pastore, presidente del Comitato acquirenti – dopo aver lavorato in maniera unilaterale e senza ascoltarci, a questa soluzione legislativa, vuole convincerci della sua bontà". Pastore solleva diversi dubbi. Prima fra tutti fa notare che l'emendamento non chiarisce modalità e tempi entro i quali i venditori dovranno portare a termine le procedure di affrancazione. "Chi lo ha scritto parla di un tempo ragionevole, stimandolo a 'occhio' in 18 mesi. A occhio? Non solo. Lo stesso emendamento rimanda a un decreto ministeriale del Ministero dell'economia e delle finanze le modalità per il pagamento rateale. Se il venditore paga a rate, il nostro immobile si svincola solo alla fine del pagamento o prevedranno garanzie in modo da liberare subito l'immobile? E il conguaglio previsto dall'articolo 3 delle convenzioni di affrancazione chi lo pagherà? Parliamo di cifre attualmente non quantificabili, che il comune richiede al proprietario dell'immobile e che potrebbero aggirarsi intorno ai 20-30 mila euro". 

“SODDISFATTI” I VENDITORI
“Accogliamo con profonda speranza e fiducia nelle istituzioni questo nuovo testo dell'emendamento che tende a voler risolvere le numerose incertezze giuridiche attuali. La soluzione permette ai venditori, tramite il pagamento dell'affrancazione, di restituire ai proprietari attuali l'immobile libero da ogni vincolo, sia di prezzo sia di natura soggettiva, così come le parti pensavano di averlo compravenduto. Ringraziamo le forze politiche di maggioranza per essere stati i promotori dell'emendamento e quelle di opposizione per aver diligentemente contribuito costruttivamente alla costruzione di un testo finale che possa rappresentare in modo equo gli interessi di tutte le parti. L'emendamento ha superato positivamente il vaglio delle commissioni in Senato e oggi inizia il suo iter istituzionale di discussione in aula. Auspichiamo che lo spirito di collaborazione e di convergenza tra tutte le forze politiche dimostrato finora, continui per il raggiungimento dell'obiettivo che i cittadini tutti, nessuno escluso, attendono da 3 anni, e cioè della certezza e giustizia del diritto, così come vuole la nostra Costituzione”.

ULTIME NOTIZIE
Nuova notizia in arrivo...
21/02 1550776620 Incidente a Tor San Lorenzo, auto si ribalta in strada: due feriti in ospedale
21/02 1550767320 Shingle 1944, serata evento in ricordo dello Sbarco all’Astoria ad Anzio
21/02 1550767080 Lezioni di viabilità nella scuola di Cadolino con la Polizia locale di Nettuno
21/02 1550762100 Assunzione nuovi agenti di polizia locale: a Pomezia passa la mozione della Lega
21/02 1550760540 Bambina picchiata a Genzano, i medici sciolgono la prognosi: "Presto a casa"
21/02 1550759460 Trova il ladro e lo vede in faccia: sporge denuncia contro... il vicino di casa
21/02 1550755560 Marco, l'edicolante che ha salvato uno sconosciuto dal suicidio in stazione
21/02 1550754600 Screening oncologico: le nuove date per fare i test gratuiti con la Asl Roma 6
21/02 1550754540 Cori Comune Riciclone: attestato per aver superato il 65% di differenziata
21/02 1550753880 Alcol e degrado a Tor San Lorenzo, la voce dei residenti: «Ostaggi di sbandati»
21/02 1550753040 Mensa a Pomezia, M5S: «Quel prestito serve per pagare le fatture ai fornitori»
21/02 1550752680 Serie A1. Il Nettuno Baseball City riabbraccia Milvio Andreozzi
21/02 1550751600 Autobus bloccato per mezz'ora per colpa dell'auto parcheggiata in curva
21/02 1550750580 Rapina e aggressione in stazione nel 2010: assolti i tre imputati
21/02 1550747220 Grande partecipazione al convegno sull'integrazione in Comune a Genzano
21/02 1550746800 In via di ultimazione i lavori di sistemazione alla scuola Rodari di Genzano
21/02 1550746140 Arrestato sei mesi dopo il furto nell'azienda grazie alle impronte digitali
21/02 1550745180 Carnevale di Frascati: edizione colorata, festosa e rispettosa dell'ambiente
21/02 1550745060 Weekend di musica e cinema alla Sala Lepanto con Senza Frontiere Onlus a Marino
21/02 1550743440 Le strade al confine tra Ardea, Pomezia e Castelli sono in condizioni disastrate
21/02 1550743260 Auto fuori controllo rompe i ponteggi in via Menni a Nettuno e perde la targa
21/02 1550743140 Auto impazzita nella notte danneggia l’auto dei servizi sociali di Nettuno
21/02 1550737740 Influenza delle donne sulla letteratura e sull'arte con il prof. Caputo a Sezze
21/02 1550737680 Il 24 febbraio ripartono i concerti degli Sfaccendati con il ricordo di Rossini
21/02 1550736960 Via Bassianese: via ai lavori di potatura delle fasce frangivento

Sport
< <

Eventi
< <

Inchieste
[+] Mostra altri articoli