[X]
  [X]
Sfoglia Settimanale

Ardea, ora effetto domino?

Salzare, abusivo a processo: "invasione suolo pubblico". Ma ce ne sono migliaia

Terreni pubblici pieni di case e attività commerciali. Che faranno ora le istituzioni "distratte"?
Terreni pubblici pieni di case e attività commerciali. Che faranno ora le istituzioni "distratte"?

Ad Ardea migliaia di persone rischiano multe pesantissime e la galera per invasione di suolo pubblico? Sono coloro che hanno edificato nella complicata zona Le Salzare. Ma non per il "peccatuccio" dell'abuso edilizio. Bensì per "invasione dei terreni comunali". La Procura della Repubblica di Velletri ha infatti citato a giudizio un residente di quel comprensorio per tale reato. È la prima volta.

Questo reato è punito con la multa da 103 a 1.032 euro e con la reclusione fino a due anni. Ma in questo caso, trattandosi di area con valore paesaggistico tutelato, la detenzione massima prevista sale a quattro anni. Lo prevede il Codice dei beni culturali e del paesaggio. In particolare all'articolo 181, espressamente citato nella chiamata a processo contro il presunto abusivo delle Salzare. Firmato dal sostituto procuratore della Repubblica di Velletri, Giuseppina Corinaldesi, il provvedimento contesta l'invasione di terreni pubblici. Con l'aggravante dell'articolo 639bis del codice penale: si procede d'ufficio. In pratica, non c'è bisogno di una denuncia. Visto che si tratta di terreni comunali e dunque pubblici, una volta che la Polizia locale ha rilevato la situazione, la macchina giudiziaria si attiva in automatico. Non solo: il reato è permanente, spiega la Cassazione, finché non si abbandona il suolo invaso.

I REATI CONTESTATI
L'uomo denunciato e ora imputato innanzi al Tribunale penale verrà processato per quattro reati. Si tratta di reati previsti e puniti dal Codice penale, dal Testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia edilizia e dal Codice dei beni culturali e del paesaggio. L'imputato delle Salzare è finito alla sbarra “per aver eseguito, in qualità di occupante del terreno sito in Ardea”, diverse opere edilizie in area vincolata e in zona sismica in maniera assai disinvolta. Non solo. La Giustizia gli contesta di aver realizzato le strutture “in assenza di permesso a costruire”. Inoltre, avrebbe edificato i due locali nel mirino, con annessi ripostiglio e legnaia più locale autoclave, senza presentare il progetto al Comune e senza preventiva autorizzazione del competente ufficio tecnico regionale. Ma il punto più scottante non sono gli abusi edilizi, ma quello della invasione del terreno pubblico. Ossia il quarto capo d'imputazione contro il 58enne difeso dall'avvocato Francesco Falco: “Aver invaso arbitrariamente un terreno sito in Ardea 'Località Le Salzare' […] di proprietà comunale al fine di occuparlo, anche mediante le edificazioni di immobili abusivi”.

IL PUNTO DI NON RITORNO
È il reato previsto e punito dagli articoli 633 e 639bis del Codice penale. Orbene, in mezzo a tanta illiceità, è lecito domandarsi: questa denuncia e il conseguente processo penale hanno una potenziale portata deflagrante? Se i Vigili urbani di Ardea hanno pizzicato questo abusivo invasore del suolo municipale, andranno a scovare anche gli altri, innescando processi d’ufficio? Non è un auspicio, per carità. Ma la possibile - logica conseguenza di questa vicenda.
Il comprensorio delle Salzare, infatti, presenta molte costruzioni venute su chissà come. Peccato che siano terreni del Comune, come ribadisce la Procura chiamando a giudizio l'imputato che qui citiamo. Dopo decenni di “distrazione”, ora che si fa? Si denunciano in automatico, processano e cacciano tutti quelli che lì hanno costruito e magari ci vivono o hanno un'attività economica? Sarebbe interessante sapere chi, come e con quali soldi provvederebbe alle demolizioni. L'udienza del caso pilota qui citato è fissata per il 15 aprile 2019. Per secoli la gente del posto ha avuto il diritto di portare alle Salzare e dintorni pecore e mucche al pascolo, di fare legna (legnatico), di seminare, raccogliere le ghiande (ghindatico). I famosi usi civici. Ora si profila un nuovo uso civico, quello del “mattonatico”, del “cementatico elettoralizio” o roba simile: le istituzioni hanno consentito al popolo di costruire su suolo pubblico. Ironia della sorte, il 1° ottobre scorso è partito il censimento permanente della popolazione e delle abitazioni…

ULTIME NOTIZIE
Nuova notizia in arrivo...
16/02 1550340600 Non si ferma all'alt: inseguito dai carabinieri, si schianta contro un albero
16/02 1550338380 Pubblicate le graduatorie degli ammessi al liceo Meucci: 84 restano fuori. Ma...
16/02 1550325120 Violenza sessuali continuate sulla figlia minore: arrestato un uomo ad Anzio
16/02 1550324640 Bonificati i canali di Ardea, ma nessuno recupera i rifiuti raccolti
16/02 1550324160 Arrestato mentre commetteva un furto in appartamento: a casa altra refurtiva
16/02 1550323860 Consegnate a un gruppo di assegnatari le chiavi delle case popolari a Porta Nord
16/02 1550323680 Un cinema senza barriere, il progetto patrocinato dal Comune di Latina
16/02 1550316120 Carne ammuffita nella cella frigorifera: chiuso dal Nas un caseificio a Pontinia
16/02 1550315460 Marino, sostituzione caldaia alla scuola D’Azeglio: «Lavori in forte ritardo»
16/02 1550315400 Maltrattamenti alla moglie, 61enne di Aprilia agli arresti domiciliari
16/02 1550315220 Campagna contro i commercialisti abusivi in provincia di Latina
16/02 1550314800 Arrestato un pusher italiano: riforniva di droga i tossicodipendenti della zona
16/02 1550304780 Il giovane cantante Eden di Pomezia conquista Sanremo Young (Rai Uno)
16/02 1550304420 Corsi di Educazione stradale: a scuola con la Polizia locale di Nettuno
16/02 1550304180 Anzio, la bandiera della Roma Francesco Totti a cena in un ristorante al Porto
16/02 1550303940 A processo per aver importato 84 kg di droga dal Cile ad Aprilia e Latina
16/02 1550303220 I volontari di Gialuma incontrano gli studenti della scuola di Albano
16/02 1550302740 La campagna "Planet or plastic?" porta Marco Mengoni sulle dune di Sabaudia
15/02 1550243520 Bimba picchiata, l'ospedale: «È cosciente». La casa presa d'assalto dalle tv
15/02 1550242980 Albano, il Comune pronto alla certificazione del Sistema Anticorruzione
15/02 1550238540 Ciampino, Italia Nostra: appello al Ministero per la Tenuta ducale dei Colonna
15/02 1550236620 Genzano, bimba picchiata, criminologa:“Raptus non esiste,ci sono sempre segnali”
15/02 1550236560 Tornano i quotidiani cartacei nella biblioteca comunale di Pomezia
15/02 1550234280 "Meucci's got talent" al liceo di Aprilia: ecco i vincitori
15/02 1550233800 Controlli al palazzo di vetro di Latina, degrado e denunce

Sport
< <

Eventi

Inchieste
[+] Mostra altri articoli