[X]
  [X]
Sfoglia Settimanale

Calcio a 5

Si è presentato in forma smagliante

Serie A2. Mirafin, Graziano Gioia punta ad una grande stagione

La Mirafin procede spedita la marcia di avvicinamento al prossimo campionato di Serie A2 con il gruppo a diposizione di mister Salustri che sta progressivamente trovando l’amalgama necessario per ben figurare nella seconda serie calcettistica nazionale. Uno dei leader dello spogliatoio è senza ombra di dubbio Graziano Gioia che, nonostante un’età non più giovanissima, si è presentato in ritiro in uno stato di forma da invidia ai così detti under.
Il buon vino invecchiando migliora, sembrerebbe anche Graziano Gioia… “E’ vero, dai 20 ai 30 anni ti puoi permettere degli errori, andando avanti con l’età è fondamentale capire che solo con uno stile di vita corretto si possono avere ambizioni di vertice in uno sport complesso come il calcio a 5. Sono 5 o 6 anni che ho cambiato alimentazione, una nutrizione adeguata mi ha consentito di arrivare ai 40 più in forma di quando ne avevo 30”.
In effetti ti sei presentato al primo giorno di ritiro in una condizione eccellente, che ci dobbiamo aspettare per il resto della stagione? “Come ho detto mi sono preparato curando particolarmente la nutrizione, effettuare lavori atletici pesanti senza curare nella sua interezza la persona, rischi di farti male e basta. Ho impiegato qualche anno di troppo a capirlo, ma un’alimentazione dedicata al lavoro che quotidianamente svolgi è più importante di ore di corsa o similari. Chiaramente si parla anche di benessere personale ma senz’altro si rifletterà su quanto potrò dare alla Mirafin ed ai compagni, motore e testa sono a posto”.
Il tuo numero è stato sempre il 4 forse per anticipare che avresti giocato fino ai 40, ora con l’8 quale è il messaggio? “Scherzi a parte, per me sono due numeri molto importanti. Ho iniziato a giocare in serie A molto giovane nella Lazio, li c’era un giocatore che aveva tutte le evidenti caratteristiche del campione completo, giocatore universale, grande tecnica, fisico imponente, si chiama Paolo Menicucci ed è stato il modello a cui mi sono ispirato per migliorare, volevo avvicinarmi il più possibile a lui. Paolo aveva la maglia numero 4 e quando ha smesso ho voluto quel numero che fino alla scorsa stagione ho cercato di onorare. Oggi forse siamo al mio ultimo anno in una categoria di vertice, mi sembrava doveroso omaggiare anche chi ha completato la mia crescita, il mio modo di stare in campo, non solo un modello anche il mio idolo, come giocatore, come uomo e come amico. Il numero è l’8 e parlo di quello stampato sulle spalle di un bi-campione del mondo, sempre ai vertici delle classifiche dei marcatori pur giocando da “ultimo”, lui si chiama Danilo Lanconi Lacerda ed in tre anni a Perugia mi ha consentito il salto di qualità. Paolo è stato il maestro che mi ha fatto conseguire il diploma, Danilo il professore che mi ha accompagnato alla laurea”.
Danilo è stato per te un maestro, la tua stella polare, in Mirafin chi potrebbe seguire le tue orme? “In Mirafin ci sono molti ragazzi giovani che hanno le possibilità per arrivare ai vertici di categoria ma con caratteristiche differenti dalle mie. Il consiglio spassionato che mi sento di dare è quello di seguire il mio percorso, individuare un modello e cercare di copiarlo il più possibile. Non dobbiamo avere remore nel copiare chi ha già raggiunto il successo, nello sport come nella vita, sfruttare l’esperienza altrui è un vantaggio competitivo importante, magari aggiungendo qualche particolare in più”.
In conclusione la classica domanda di rito, dove arriverà questa Mirafin? “I fattori che determinano un risultato ovvero una stagione intera dipendono da molteplici piccoli dettagli che fanno la differenza. Sulla carta ci sono squadre con individualità forse migliori delle nostre, noi dovremo rispondere con il collettivo, con il gioco di squadra, con uno spogliatoio unito, come abbiamo fatto lo scorso anno. Sarà fondamentale l’inserimento dei nuovi che provengono da esperienze differenti dove hanno praticato sistemi di gioco diversi da quanto ci chiede mister Salustri, in particolare per la fase difensiva. Se riusciremo ad essere coesi, a tradurre in breve tempo sul campo i dettami tattici del mister, stando anche lontani dall’infermeria, avremo la possibilità di ben figurare, replicare il risultato dello scorso anno sarà molto difficile ma non impossibile”. 
 

ULTIME NOTIZIE
Nuova notizia in arrivo...
22/02 1550858460 Ai domiciliari continuava a minacciare i genitori: 34enne portato in carcere
22/02 1550855640 Arrestato per le vessazioni all'ex compagna: in casa i carabinieri trovano spade
22/02 1550855460 Albano Laziale, avviato il progetto “Finestre Aperte sull’Europa”
22/02 1550852340 Lariano, presidente del consiglio Caliciotti ricevuto alla Camera coi colleghi
22/02 1550851980 Allerma meteo sul Lazio: vento forte da stasera e per 36 ore
22/02 1550851020 Incidente sulla Migliara a San Felice: si scontrano auto e scooter, un ferito
22/02 1550848740 A Genzano arriva il Carnevale 2019, al lavoro i volontari per realizzare i carri
22/02 1550846100 Appello del Capitano di Anzio Lorenzo Colantuono: “Raccogliete plastica in mare”
22/02 1550845980 “DiportAnzio”, ad aprile la manifestazione per lo sviluppo turistico sul molo
22/02 1550845920 Ex Divina Provvidenza, l'Associazione Ibis scrive: "Per noi triste epilogo"
22/02 1550845800 Ardea, è stato rimosso dal piedistallo l'airone della discordia
22/02 1550841120 Due incidenti in pochi minuti sulla Pontina, traffico in tilt da e verso Roma
22/02 1550838660 Operaio 61enne muore sul lavoro a Pomezia: schiacciato da palanche di legno
22/02 1550837160 Tornano i carri di Carnevale a Latina: ecco il programma del martedì grasso
22/02 1550834520 La Nazionale di canoa dedica uno striscione a Manuel Bortuzzo al lago Albano
22/02 1550834040 Fabio Fucci presto alla Lega? I leghisti di Pomezia: «Adesso parliamo noi»
22/02 1550827680 Incontro tra giornalisti e studenti di Genzano su informazione e legalità
22/02 1550827500 Il convegno 'Stomia, un sacco da raccontare' al teatro comunale di Lanuvio
22/02 1550827260 Crisi del commercio a Marino, la protesta dei commercianti del centro storico
22/02 1550826840 Pomezia, il vincolo di Torre Maggiore è valido: il Consiglio di Stato gela Cogea
22/02 1550826420 Archivi comunali nella sede di via Ezio: 24mila euro per i lavori
22/02 1550823060 Buche, l'assessore: «Abbiate pazienza fino a giugno»
22/02 1550822220 Due auto distrutte da un incendio notturno ad Aprilia
22/02 1550822040 Nirvana live al palaghiaccio di Marino 25 anni fa: oggi la proiezione del video
22/02 1550820300 Marika Battisti da Latina nel corpo di ballo di “Happy Dance” su Rai Gulp

Sport
< <

Eventi
< <

Inchieste
[+] Mostra altri articoli