[X]
  [X]
Sfoglia Settimanale

Calcio Eccellenza

A segno Laghigna e Ruggiero

Girone B. Pomezia Calcio, vittoria all'inglese ad Arce

Il Pomezia Calcio accantona con grande professionalità la questione legata alla Giustizia Sportiva, circa la posizione del portiere Leonardo Calisse nella gara casalinga vinta all’inglese contro il Latina Scalo Sermoneta, batte a domicilio il temuto Arce (0-2) e comincia l’ascesa verso una posizione di classifica più consona alle proprie potenzialità. La squadra del patron Bizzaglia ha espugnato il rettangolo di gioco di Ceprano con una rete per tempo. A sbloccare il punteggio, come al solito, è stato il bomber Laghigna dopo dieci minuti dal fischio d’inizio, mentre il baby Ruggiero (classe 2001) ha avuto il merito di blindare la preziosa vittoria nel momento topico della ripresa. Ma andiamo con ordine. Mister Gagliarducci, come preventivato, non schiera nessuno dei tre giocatori acquistati last minute nella sessione estiva di mercato. Battaglia e Valentino partono dalla panchina, mentre l’esperto Piccheri si accomoda in tribuna. Il trainer rossoblu, per l’occasione, propone tra i pali Mastella e si affida a una difesa a quattro formata dai centrali Celli e Morelli, supportati dagli esterni bassi Tortora e Galeazzi. Dopo il turno di squalifica scontato domenica scorsa, il play-maker De Santis si sistema al centro del campo accanto a Di Ventura. Il compito di presidiare le corsie esterne, invece, spetta al baby Ruggiero e Laurato. Nessuna novità, invece, in avanti con il tandem Laghigna-Bussi a ricoprire il ruolo di finalizzatori della manovra. Il Pomezia Calcio, deciso a non fare sconti, comincia la gara con la giusta carica psicologica e spezza l’equilibrio al decimo minuto. L’azione parte dalla trequarti campo da Bussi, il quale favorisce la discesa sulla corsia sinistra di Galeazzi. L’autore della rete della sicurezza contro il Latina Scalo Sermoneta vince in velocità il duello aereo con il diretto marcatore e crossa alla perfezione, nei pressi del secondo palo, per la testa di Laghigna, il quale svetta in area più alto di tutti, incastra la sfera a fil di palo e si conferma uno dei giocatori più prolifici della categoria. La formazione ciociara, poco più tardi, ha una buona chance per pareggiare i conti con Greco, il quale entra minaccioso in area dalla sinistra, calcia in porta di collo pieno, ma Mastella risponde presente e sventa il pericolo con una provvidenziale respinta con i pugni. Successivamente ci prova Laurato a consolidare il vantaggio per i rossoblu. Il numero dieci, però, si vede deviare in angolo da un avversario la conclusione dal limite. Nelle battute conclusive del primo tempo, invece, si esalta il bomber Laghigna, il quale si esibisce in due conclusioni acrobatiche. Prima impegna severamente Garzia e, poi, si vede rimpallare la sforbiciata dal diretto marcatore. La ripresa, taccuino alla mano, si apre con un’altra occasione degna di nota dei pometini. Il solito Laghigna parte in progressione dalla trequarti campo, lascia abilmente sul posto Pescosolido e calcia da posizione piuttosto defilata. Il suo sinistro a incrociare termina per una questione di centimetri a lato del palo più lontano. La squadra di Gagliarducci, poco dopo la mezzora, va a segno per la seconda volta e mette una seria ipoteca sulla conquista dei tre punti in palio con il baby Ruggiero, il quale capitalizza al massimo un passaggio di Laghigna, vince un contrasto con un avversario nei pressi del limite dell’area e infila l’incolpevole Garzia proteso in uscita. La compagine rossoblu, in chiusura di match, va vicinissima al tris direttamente su calcio di punizione dal limite dell’area. Lo specialista Celli colpisce la parte alta della traversa. Il direttore di gara, poco più tardi, decreta la fine delle ostilità. Il Pomezia Calcio, di conseguenza, conquista con pieno merito tre punti di platino e ritrova una maggiore fiducia nei propri mezzi dopo aver accusato una clamorosa falsa partenza.

ULTIME NOTIZIE
Nuova notizia in arrivo...
09:11 1550823060 Buche, l'assessore: «Abbiate pazienza fino a giugno»
08:57 1550822220 Due auto distrutte da un incendio notturno ad Aprilia
08:54 1550822040 Nirvana live al palaghiaccio di Marino 25 anni fa: oggi la proiezione del video
08:25 1550820300 Marika Battisti da Latina nel corpo di ballo di “Happy Dance” su Rai Gulp
08:19 1550819940 Presunto abuso per l'ok all'ecomostro, funzionari comunali di Pomezia a processo
08:08 1550819280 Incidente tra auto, furgone e moto: grave 18enne elitrasportato a Roma
07:55 1550818500 Dubbi sugli alberi tagliati davanti al centro commerciale: arrivano i Vigili
07:39 1550817540 Pulizia nelle scuole di Latina e Frosinone: c'è una speranza
21/02 1550776620 Incidente a Tor San Lorenzo, auto si ribalta in strada: due feriti in ospedale
21/02 1550767320 Shingle 1944, serata evento in ricordo dello Sbarco all’Astoria ad Anzio
21/02 1550767080 Lezioni di viabilità nella scuola di Cadolino con la Polizia locale di Nettuno
21/02 1550762100 Assunzione nuovi agenti di polizia locale: a Pomezia passa la mozione della Lega
21/02 1550760540 Bambina picchiata a Genzano, i medici sciolgono la prognosi: "Presto a casa"
21/02 1550759460 Trova il ladro e lo vede in faccia: sporge denuncia contro... il vicino di casa
21/02 1550755560 Marco, l'edicolante che ha salvato uno sconosciuto dal suicidio in stazione
21/02 1550754600 Screening oncologico: le nuove date per fare i test gratuiti con la Asl Roma 6
21/02 1550754540 Cori Comune Riciclone: attestato per aver superato il 65% di differenziata
21/02 1550753880 Alcol e degrado a Tor San Lorenzo, la voce dei residenti: «Ostaggi di sbandati»
21/02 1550753040 Mensa a Pomezia, M5S: «Quel prestito serve per pagare le fatture ai fornitori»
21/02 1550752680 Serie A1. Il Nettuno Baseball City riabbraccia Milvio Andreozzi
21/02 1550751600 Autobus bloccato per mezz'ora per colpa dell'auto parcheggiata in curva
21/02 1550750580 Rapina e aggressione in stazione nel 2010: assolti i tre imputati
21/02 1550747220 Grande partecipazione al convegno sull'integrazione in Comune a Genzano
21/02 1550746800 In via di ultimazione i lavori di sistemazione alla scuola Rodari di Genzano
21/02 1550746140 Arrestato sei mesi dopo il furto nell'azienda grazie alle impronte digitali

Sport
< <

Eventi
< <

Inchieste
[+] Mostra altri articoli