[X]
  [X]
Sfoglia Settimanale

Stop anche alla Cisterna-Valmontone

Annullato l'appalto per realizzare l'autostrada Roma-Latina: tutto da rifare FOTO

L’autostrada torna nel limbo. Il Consiglio di Stato, alla luce dell’esito degli approfondimenti istruttori richiesti al capo del Dipartimento vigilanza della Banca d’Italia, ha annullato l’appalto da 2,7 miliardi di euro per la progettazione esecutiva, la costruzione e la gestione della Roma-Latina e della bretella Cisterna Valmontone. Tutto sbagliato già nella predisposizione della gara e soprattutto troppi rischi per la pubblica amministrazione. I giudici, accogliendo l’appello di Salini Impregilo, hanno stabilito che l’appalto è da rifare, ma il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, ha annunciato che a questo punto preferisce far realizzare l’opera direttamente ad Autostrade del Lazio, la società della stessa Regione e dell’Anas.

Il progetto dell’importante arteria è fermo da oltre dieci anni ed è costato già oltre 50 milioni di euro per la sola progettazione, con sprechi stimati dai magistrati contabili in circa venti milioni, mentre l’inferno della Pontina continua ad essere l’unico collegamento possibile per chi dalla provincia di Latina deve recarsi nella capitale. L’appalto due anni fa era stato assegnato al Consorzio Sis, un raggruppamento italo-spagnolo che unisce la Sacyr Construccìon, la Sipal e la Inc, e il gruppo guidato da Salini Impregilo, con all’interno i gruppi Astaldi, Pizzarotti e Ghella, ha fatto ricorso. Sconfitta al Tar, Salini ha fatto appello al Consiglio di Stato, chiedendo l’annullamento dell’affidamento in concessione da parte di Autostrade del Lazio dell’opera. Per fare chiarezza sulle contestazioni di Salini e gli altri, i giudici hanno quindi affidato delle verifiche alla Banca d’Italia. Un’analisi in base alla quale il rimborso del contributo pubblico “è esposto alle al rischio di inadempimento, essendo il rimborso differito nel tempo e dipendente dalla capacità del debitore di far fronte ai pagamenti previsti sulla sola base dei flussi di cassa prodotti dal progetto”. I giudici si sono così convinti che vi è “un errore di fondo nella predisposizione della normativa di gara, tale da rendere la stessa illegittima”. Il Consiglio di Stato, annullando gli atti impugnati, ha stabilito che la gara va rifatta, ma Zingaretti è di diverso avviso. “Quando si partì, 10 anni fa – ha sostenuto il presidente - si scelse una gara per individuare un concessionario che realizzasse l’opera. Oggi, anche in seguito alla discussione sulle concessioni che si è aperta dopo i fatti di Genova, credo sia giusto puntare a realizzare direttamente l’opera. Perché una storia che si trascina da anni, anche alla luce della sentenza odierna della giustizia amministrativa, impone una riflessione su un modello adottato nel passato per la programmazione e la costruzione di opere infrastrutturali. Per questo ho proposto ad Autostrade del Lazio spa di valutare, insieme al socio Anas, soluzioni che consentano alla stessa, attraverso il modello in house, di realizzare e gestire l’autostrada tra la Capitale e Latina”. Sarà insomma difficile uscire dall’inferno della Pontina.

ULTIME NOTIZIE
Nuova notizia in arrivo...
16/02 1550340600 Non si ferma all'alt: inseguito dai carabinieri, si schianta contro un albero
16/02 1550338380 Pubblicate le graduatorie degli ammessi al liceo Meucci: 84 restano fuori. Ma...
16/02 1550325120 Violenza sessuali continuate sulla figlia minore: arrestato un uomo ad Anzio
16/02 1550324640 Bonificati i canali di Ardea, ma nessuno recupera i rifiuti raccolti
16/02 1550324160 Arrestato mentre commetteva un furto in appartamento: a casa altra refurtiva
16/02 1550323860 Consegnate a un gruppo di assegnatari le chiavi delle case popolari a Porta Nord
16/02 1550323680 Un cinema senza barriere, il progetto patrocinato dal Comune di Latina
16/02 1550316120 Carne ammuffita nella cella frigorifera: chiuso dal Nas un caseificio a Pontinia
16/02 1550315460 Marino, sostituzione caldaia alla scuola D’Azeglio: «Lavori in forte ritardo»
16/02 1550315400 Maltrattamenti alla moglie, 61enne di Aprilia agli arresti domiciliari
16/02 1550315220 Campagna contro i commercialisti abusivi in provincia di Latina
16/02 1550314800 Arrestato un pusher italiano: riforniva di droga i tossicodipendenti della zona
16/02 1550304780 Il giovane cantante Eden di Pomezia conquista Sanremo Young (Rai Uno)
16/02 1550304420 Corsi di Educazione stradale: a scuola con la Polizia locale di Nettuno
16/02 1550304180 Anzio, la bandiera della Roma Francesco Totti a cena in un ristorante al Porto
16/02 1550303940 A processo per aver importato 84 kg di droga dal Cile ad Aprilia e Latina
16/02 1550303220 I volontari di Gialuma incontrano gli studenti della scuola di Albano
16/02 1550302740 La campagna "Planet or plastic?" porta Marco Mengoni sulle dune di Sabaudia
15/02 1550243520 Bimba picchiata, l'ospedale: «È cosciente». La casa presa d'assalto dalle tv
15/02 1550242980 Albano, il Comune pronto alla certificazione del Sistema Anticorruzione
15/02 1550238540 Ciampino, Italia Nostra: appello al Ministero per la Tenuta ducale dei Colonna
15/02 1550236620 Genzano, bimba picchiata, criminologa:“Raptus non esiste,ci sono sempre segnali”
15/02 1550236560 Tornano i quotidiani cartacei nella biblioteca comunale di Pomezia
15/02 1550234280 "Meucci's got talent" al liceo di Aprilia: ecco i vincitori
15/02 1550233800 Controlli al palazzo di vetro di Latina, degrado e denunce

Sport
< <

Eventi

Inchieste
[+] Mostra altri articoli