[X]
  [X]
Sfoglia Settimanale

Basket Maschile

Api Ko con onore in finale playoff

Promozione. Soltanto applausi per questo grande Basket Bee Sermoneta

Si ripete il copione di gara uno nel Palasport di Ferentino, nella decisiva gara di spareggio per la promozione in serie D. Ancora una volta al Basket Bee risultano fatali gli ultimissimi secondi di gara, come già avvenuto nella precedente gara uno, con Serra risolutore di tutte le problematiche di gioco, fisiche e caratteriali emerse in queste tre gare di finale per gli amaranto.

I ragazzi pontini partivano meglio in questa finale, dando l’impressioni di confermare le ottime cose viste in campo 48 ore prima, tant’è che chiudevano le prime tre frazioni di gara sempre in vantaggio sui locali.

Bisognava attendere il cronometro che segnava 6’44” dal termine dell’ultimo quarto, per registrare il primo vantaggio  di Briglianti e compagni, contro una formazione che come al solito metteva tutto il proprio  cuore in campo, condizionata però dalle ben note assenze per infortunio di Guerrini e Boscaro e dal forfait dell’ultima ora  di Bandiziol,  a causa dell’infortunio alla mano patito sul finire di gara due. Anche l’arbitraggio aveva il suo decisivo peso: molto sbilanciato il conteggio dei fischi in quest’ultima frazione (12-5 i falli fischiati contro il Sermoneta) relegando in panchina per 5 falli ben cinque giocatori gialloblù, con Ross e Donato unici a scampare a questa ecatombe e coach Carbone costretto per gli ultimi 3 minuti di gara a buttare nella mischia i giovani ragazzi della rosa presenti in panchina.

Nonostante questi handicap di non poco conto, si arrivava ad un finale che regalava l’ennesimo colpo di scena in questa gara. Sotto di tre lunghezze, dopo ben 10 liberi messi a segno da Serra (100% dalla lunetta), con 14” da giocare, ripartivano le api sermonetano sul punteggio di 69-66, nel decisivo attacco finale.

 A poco meno di 6” dal termine, Donato, liberatosi con una finta dalla marcatura di Iannarilli, realizzava la tripla del pareggio, per la gioia di tutti i tifosi sermonetani. E qui il Ferentino, con 5’8” da giocare, effettuava una velocissima rimessa con il cronometro che ripartiva ed il pallone che giungeva oltre la metà campo nelle mani di Costantini: a questo punto si riscontra la strana la decisione del tavolo di bloccare il cronometro sui 3’8” ( forse per una tardiva richiesta di time-out della panchina granata?), mentre  il giocatore di casa, proseguendo  la propria azione, falliva  il tentativo di terzo tempo a canestro. La gara si sarebbe quindi conclusa su questa azione, rendendo di conseguenza vano il successivo canestro a gioco fermo di Rocco Isabelli. Gli arbitri dopo una lunga pausa di gioco e di consultazione, optavano invece per un riposizionamento del cronometro sui 5’8” ( il tempo registrato al momento della tripla del pareggio), concedendo la rimessa in attacco ai padroni di casa, che trovavano nello scoordinato e fortunato tentativo di Serra in caduta, il canestro della vittoria all’ultimo secondo.

Sicuramente perdere così il diritto ad una promozione, che il Basket Bee aveva dimostrato nel computo delle tre gare di avere tutte le carte in regola di meritare, lascia molto amaro in bocca. Dopo i giusti complimenti di rito alla tenacia della formazione di Ferentino, la vittoria più grande per le api sermonetane giunge dal commosso ed affettuoso abbraccio giunto a fine gara da tutti i ragazzi della grande famiglia del Basket Bee, arrivati a Ferentino con due pullman, insieme a molti genitori.

Un forte legame e affetto alla squadra, segno dell’ottimo lavoro che la società gialloblù sta svolgendo, che va oltre le decisioni arbitrali, le prodezze in campo di Serra da una parte e la grande sorpresa Luchena dall’altra, autore di una super prestazione e del grande campionato che ha disputato tutta la squadra senza mai disunirsi. Sicuramente tutto questo servirà a fornire i giusti stimoli per ripartire ancora più motivati e confermarsi protagonisti anche nella prossima stagione.

ULTIME NOTIZIE
Nuova notizia in arrivo...
22/02 1550858460 Ai domiciliari continuava a minacciare i genitori: 34enne portato in carcere
22/02 1550855640 Arrestato per le vessazioni all'ex compagna: in casa i carabinieri trovano spade
22/02 1550855460 Albano Laziale, avviato il progetto “Finestre Aperte sull’Europa”
22/02 1550852340 Lariano, presidente del consiglio Caliciotti ricevuto alla Camera coi colleghi
22/02 1550851980 Allerma meteo sul Lazio: vento forte da stasera e per 36 ore
22/02 1550851020 Incidente sulla Migliara a San Felice: si scontrano auto e scooter, un ferito
22/02 1550848740 A Genzano arriva il Carnevale 2019, al lavoro i volontari per realizzare i carri
22/02 1550846100 Appello del Capitano di Anzio Lorenzo Colantuono: “Raccogliete plastica in mare”
22/02 1550845980 “DiportAnzio”, ad aprile la manifestazione per lo sviluppo turistico sul molo
22/02 1550845920 Ex Divina Provvidenza, l'Associazione Ibis scrive: "Per noi triste epilogo"
22/02 1550845800 Ardea, è stato rimosso dal piedistallo l'airone della discordia
22/02 1550841120 Due incidenti in pochi minuti sulla Pontina, traffico in tilt da e verso Roma
22/02 1550838660 Operaio 61enne muore sul lavoro a Pomezia: schiacciato da palanche di legno
22/02 1550837160 Tornano i carri di Carnevale a Latina: ecco il programma del martedì grasso
22/02 1550834520 La Nazionale di canoa dedica uno striscione a Manuel Bortuzzo al lago Albano
22/02 1550834040 Fabio Fucci presto alla Lega? I leghisti di Pomezia: «Adesso parliamo noi»
22/02 1550827680 Incontro tra giornalisti e studenti di Genzano su informazione e legalità
22/02 1550827500 Il convegno 'Stomia, un sacco da raccontare' al teatro comunale di Lanuvio
22/02 1550827260 Crisi del commercio a Marino, la protesta dei commercianti del centro storico
22/02 1550826840 Pomezia, il vincolo di Torre Maggiore è valido: il Consiglio di Stato gela Cogea
22/02 1550826420 Archivi comunali nella sede di via Ezio: 24mila euro per i lavori
22/02 1550823060 Buche, l'assessore: «Abbiate pazienza fino a giugno»
22/02 1550822220 Due auto distrutte da un incendio notturno ad Aprilia
22/02 1550822040 Nirvana live al palaghiaccio di Marino 25 anni fa: oggi la proiezione del video
22/02 1550820300 Marika Battisti da Latina nel corpo di ballo di “Happy Dance” su Rai Gulp

Sport
< <

Eventi
< <

Inchieste
[+] Mostra altri articoli