[X]
  [X]
Sfoglia Settimanale

Basket Maschile

81 a 74 per la Stella Azzurra

Serie C Gold. L'Anzio Basket perde il reupero di campionato con la capolista

Sconfitta con onore da parte dell’Anzio Basket Club nel recupero di campionato del 18 Gennaio contro la Stella Azzurra Viterbo. I neroniani sono stati sconfitti per 81 a 74 ma hanno dimostrato di potersela giocare alla pari con una squadra blasonata come quella viterbese. L’avvio dei padroni di casa è ottimo, con Obinna e Nardi C. sugli scudi; dall’altra parte risponde Luzza con una poderosa schiacciata e la fisicità di Manetti. Anzio tenta l’allungo con il canestro di Obiora che vale il 10-4, ma Viterbo rimane a contatto grazie ai tiri pesanti di Rovere e Misino. Il quarto prosegue con sorpassi e contro-sorpassi, sino al 19-21 della sirena. Nel secondo periodo sono i ragazzi di Fanciullo a partire forte, trascinati da Luzza, ma i due Nardi ricuciono lo strappo. Dopo un paio di palle perse di troppo Zaccardini chiama timeout e al rientro Anzio passa a zona, ma Caridà e Rovere continuano a segnare ed allungano fino al 31-44 con cui gli ospiti vanno negli spogliatoi. In avvio di terzo quarto i locali danno segnali di ripresa, con le penetrazioni di Nardi C. e Obinna, ma dall’altra parte sono ancora Caridà e Rovere a togliere le castagne dal fuoco per coach Fanciullo. L’1-3-1 di Zaccardini però inizia a dare i suoi frutti ed anche D’Alfonso entra in partita con 4 punti di fila (52-58 a 10’ dal termine). Ultimo periodo tutto da vivere con Anzio in piena rimonta, ma che deve vedersela con i problemi di falli di gran parte dei suoi uomini chiave. Anche Viterbo tuttavia ha Caridà con 4 falli e Luzza con 3. Misino segna in jumper il +8 (54-62); Obinna risponde in entrata, ma Telesca appoggia al vetro il nuovo allungo ospite. Zaccardini chiama il minuto di sospensione dal quale i suoi ragazzi escono con un’altra faccia e Margio e D’Alfonso con la prima tripla di serata siglano il -3 (59-62). Caridà propizia il quarto e quinto fallo di Obinna su due fischi arbitrali che definire dubbi sarebbe un eufemismo, ma dalla panchina subentra un ottimo Lerro che porta a casa un 2+1 che avvicina ancora di più Anzio (62-64). Ancora Caridà dalla lunetta porta i suoi sul +7 a 4 minuti dal termine, ma i padroni di casa non mollano di un centimetro e con 4 punti filati di Nardi C. e un altro canestro e fallo di Obiora impattano a quota 69. Mini overtime di 3 minuti dunque, in cui è il solito Caridà a trascinarsi i suoi sulle spalle, parzialmente aiutato anche dai due fischietti che premiavano ogni minimo contatto in favore della talentuosa guardia viterbese. D’Alfonso però non ci sta e manda a bersaglio la tripla dall’angolo che vale il -1 (71-72). Nel finale Anzio, complice anche l’uscita per falli di 4/5 del suo quintetto, non riesce mai a sorpassare e cede ai colpi di Caridà (28 per lui alla fine con 20 segnati negli ultimi 12 minuti). 11-3 il totale dei falli fischiati in favore degli ospiti nell’ultimo periodo, che lascia qualche dubbio su delle chiamate piuttosto al limite. Ciò nonostante è stata una delle partite più belle ed intense della stagione, che ha visto uscire vincitrice una squadra solida e candidata al salto di categoria come la Stella Azzurra Viterbo. Dall’altra parte Anzio ha dimostrato quanto detto precedentemente; è un avversario ostico per tutti e forse qualche vittoria potrebbe sbloccare una posizione in classifica che oggettivamente gli appartiene poco. 

ULTIME NOTIZIE
Nuova notizia in arrivo...
21/02 1550776620 Incidente a Tor San Lorenzo, auto si ribalta in strada: due feriti in ospedale
21/02 1550767320 Shingle 1944, serata evento in ricordo dello Sbarco all’Astoria ad Anzio
21/02 1550767080 Lezioni di viabilità nella scuola di Cadolino con la Polizia locale di Nettuno
21/02 1550762100 Assunzione nuovi agenti di polizia locale: a Pomezia passa la mozione della Lega
21/02 1550760540 Bambina picchiata a Genzano, i medici sciolgono la prognosi: "Presto a casa"
21/02 1550759460 Trova il ladro e lo vede in faccia: sporge denuncia contro... il vicino di casa
21/02 1550755560 Marco, l'edicolante che ha salvato uno sconosciuto dal suicidio in stazione
21/02 1550754600 Screening oncologico: le nuove date per fare i test gratuiti con la Asl Roma 6
21/02 1550754540 Cori Comune Riciclone: attestato per aver superato il 65% di differenziata
21/02 1550753880 Alcol e degrado a Tor San Lorenzo, la voce dei residenti: «Ostaggi di sbandati»
21/02 1550753040 Mensa a Pomezia, M5S: «Quel prestito serve per pagare le fatture ai fornitori»
21/02 1550752680 Serie A1. Il Nettuno Baseball City riabbraccia Milvio Andreozzi
21/02 1550751600 Autobus bloccato per mezz'ora per colpa dell'auto parcheggiata in curva
21/02 1550750580 Rapina e aggressione in stazione nel 2010: assolti i tre imputati
21/02 1550747220 Grande partecipazione al convegno sull'integrazione in Comune a Genzano
21/02 1550746800 In via di ultimazione i lavori di sistemazione alla scuola Rodari di Genzano
21/02 1550746140 Arrestato sei mesi dopo il furto nell'azienda grazie alle impronte digitali
21/02 1550745180 Carnevale di Frascati: edizione colorata, festosa e rispettosa dell'ambiente
21/02 1550745060 Weekend di musica e cinema alla Sala Lepanto con Senza Frontiere Onlus a Marino
21/02 1550743440 Le strade al confine tra Ardea, Pomezia e Castelli sono in condizioni disastrate
21/02 1550743260 Auto fuori controllo rompe i ponteggi in via Menni a Nettuno e perde la targa
21/02 1550743140 Auto impazzita nella notte danneggia l’auto dei servizi sociali di Nettuno
21/02 1550737740 Influenza delle donne sulla letteratura e sull'arte con il prof. Caputo a Sezze
21/02 1550737680 Il 24 febbraio ripartono i concerti degli Sfaccendati con il ricordo di Rossini
21/02 1550736960 Via Bassianese: via ai lavori di potatura delle fasce frangivento

Sport
< <

Eventi
< <

Inchieste
[+] Mostra altri articoli