[X]
  [X]
Sfoglia Settimanale

Calcio Giovanile

Grande seconda parte di campionato

Aprilia, Antonio Verardi soddisfatto della stagione dei suoi Allievi Regionali

Una stagione a due facce quella degli Allievi Regionali di Eccellenza fascia B dell’Aprilia. Mister Hyde nelle prime 6 giornate, con appena 1 punto conquistato, e dottor Jeckyll nelle successive 20, con 33 punti che hanno consentito di raggiungere la salvezza con due giornate di anticipo. Una crescita costante che ha visto mister Antonio Verardi grande protagonista: dal suo insediamento sulla panchina biancoceleste, infatti, le rondinelle classe 2000 hanno invertito la rotta mostrando grandi qualità e tanta voglia di riscatto.

Mister Verardi, il suo primo contatto con questa squadra è stato da spettatore: lei, infatti, era in tribuna quando l’Aprilia, dopo le dimissioni di mister Bussi, sconfisse il Carso fino ad allora imbattuto. Che sensazioni le lasciò quella partita? “Mi è sembrato un segno di ribellione da parte della squadra nei confronti della situazione che si era venuta a creare, il che era senza dubbio un segnale molto positivo. Non era facile affrontare una squadra come il Carso, prima in classifica ed imbattuta, dopo una settimana in cui erano arrivate le dimissioni del mister e gli allenamenti erano stati portati avanti da altri. I ragazzi hanno messo in campo tutta la loro voglia di dimostrare che i risultati di inizio stagione erano bugiardi. Quella sfida è stato il punto da cui siamo partiti per costruire il nostro percorso”.

Solitamente, come anche lei disse nel suo primo intervento ufficiale da allenatore dell’Aprilia, in casi come questi si deve ripartire dall’aspetto psicologico. Come ha messo in pratica questo proposito? “La prima settimana è stata quella decisiva. Io dovevo conoscere i giocatori e i giocatori dovevano conoscere me. Sono state imposte determinate regole all’interno dello spogliatoio, concetti che sono stati messi in campo già dalla mia prima partita in panchina. L’applicazione dei ragazzi è stata subito quella ottimale, e questo ci ha permesso di superare questo primo ostacolo in tempi brevi. Poi sono arrivate le considerazioni tattiche e quelle tecniche. Il lavoro fatto in quella prima settimana, però, è stato decisivo per arrivare dove siamo arrivati a fine torneo”.

Il fatto di aver dovuto interrompere un percorso ed iniziarne uno nuovo da zero, secondo lei, ha impedito alla squadra di raggiungere il suo limite massimo di potenzialità? “Secondo me la parte conclusiva della nostra stagione può considerarsi il punto di massima crescita dei ragazzi. Le ultime quattro partite di campionato sono state eccellenti, e se contro l’Atletico 2000 non avessimo regalato la partita agli avversari sarebbero potute essere cinque. Ma sono anche convinto che il percorso non sia finito. Dopo il campionato abbiamo partecipato ad alcuni tornei e mi sono reso conto che tutti i giocatori continuano a fare dei passi in avanti. Siamo partiti con notevoli difficoltà, mentre ora abbiamo vinto un torneo e siamo arrivati in finale di quello successivo. Abbiamo avuto un periodo di flessione quando, per alcune giornate, abbiamo avuto gli uomini contati. Ma quando abbiamo avuto la possibilità di tornare a lavorare in una certa maniera, abbiamo dimostrato tutto il nostro valore. Credo che i ragazzi possano essere soddisfatti per quella che è stata la loro stagione”.

Come vede questa squadra in prospettiva? Il prossimo anno sarà ancora la salvezza l’obiettivo o si punterà ad altro? “Secondo me si poteva puntare ad altro già quest’anno. Se questo gruppo fosse mantenuto nella sua totalità, e se il percorso intrapreso non dovrà interrompersi per ripartire da capo dopo qualche giornata, il prossimo anno sono convinto che potrà dire la sua, indipendentemente dalla sua partecipazione o meno alla categoria élite. Si tratta di ottimi giocatori, ma ancor prima di bravi ragazzi, che con il calcio potranno togliersi diverse soddisfazioni. Hanno giocato alla pari in diverse occasioni con le squadre che poi sono arrivate in testa al nostro girone, quindi hanno dimostrato quali siano le loro grandi potenzialità”.

Lei si ritiene completamente soddisfatto di questa stagione o c’è qualcosa che, potendo, cambierebbe? “Bisogna partire dal presupposto che si può sempre fare meglio. Abbiamo avuto un periodo poco positivo con zero punti in quattro gare che, con un po’ più di fortuna, avremmo potuto evitare. Ma è inevitabile dover attraversare questo tipo di situazioni, specie se si prende una squadra in corsa. Resta il fatto che ai ragazzi non può essere mosso alcun rimprovero: tutti si sono impegnati, tutti hanno dato il massimo e, alla fine, credo si possa essere contenti di ciò che abbiamo saputo costruire. Una menzione speciale, che tengo in maniera particolare a fare, va al nostro dirigente responsabile Toni Sciarra. Grazie al suo prezioso aiuto ho sempre potuto svolgere i miei compiti al meglio, è stato un collaboratore molto importante che ha dato un contributo fondamentale a questa annata complicata ma stupenda”.

ULTIME NOTIZIE
Nuova notizia in arrivo...
19:10 1550340600 Non si ferma all'alt: inseguito dai carabinieri, si schianta contro un albero
18:33 1550338380 Pubblicate le graduatorie degli ammessi al liceo Meucci: 84 restano fuori. Ma...
14:52 1550325120 Violenza sessuali continuate sulla figlia minore: arrestato un uomo ad Anzio
14:44 1550324640 Bonificati i canali di Ardea, ma nessuno recupera i rifiuti raccolti
14:36 1550324160 Arrestato mentre commetteva un furto in appartamento: a casa altra refurtiva
14:31 1550323860 Consegnate a un gruppo di assegnatari le chiavi delle case popolari a Porta Nord
14:28 1550323680 Un cinema senza barriere, il progetto patrocinato dal Comune di Latina
12:22 1550316120 Carne ammuffita nella cella frigorifera: chiuso dal Nas un caseificio a Pontinia
12:11 1550315460 Marino, sostituzione caldaia alla scuola D’Azeglio: «Lavori in forte ritardo»
12:10 1550315400 Maltrattamenti alla moglie, 61enne di Aprilia agli arresti domiciliari
12:07 1550315220 Campagna contro i commercialisti abusivi in provincia di Latina
12:00 1550314800 Arrestato un pusher italiano: riforniva di droga i tossicodipendenti della zona
09:13 1550304780 Il giovane cantante Eden di Pomezia conquista Sanremo Young (Rai Uno)
09:07 1550304420 Corsi di Educazione stradale: a scuola con la Polizia locale di Nettuno
09:03 1550304180 Anzio, la bandiera della Roma Francesco Totti a cena in un ristorante al Porto
08:59 1550303940 A processo per aver importato 84 kg di droga dal Cile ad Aprilia e Latina
08:47 1550303220 I volontari di Gialuma incontrano gli studenti della scuola di Albano
08:39 1550302740 La campagna "Planet or plastic?" porta Marco Mengoni sulle dune di Sabaudia
15/02 1550243520 Bimba picchiata, l'ospedale: «È cosciente». La casa presa d'assalto dalle tv
15/02 1550242980 Albano, il Comune pronto alla certificazione del Sistema Anticorruzione
15/02 1550238540 Ciampino, Italia Nostra: appello al Ministero per la Tenuta ducale dei Colonna
15/02 1550236620 Genzano, bimba picchiata, criminologa:“Raptus non esiste,ci sono sempre segnali”
15/02 1550236560 Tornano i quotidiani cartacei nella biblioteca comunale di Pomezia
15/02 1550234280 "Meucci's got talent" al liceo di Aprilia: ecco i vincitori
15/02 1550233800 Controlli al palazzo di vetro di Latina, degrado e denunce

Sport
< <

Eventi
< <

Inchieste
[+] Mostra altri articoli