[X]
  [X]
Sfoglia Settimanale

Calcio Promozione

Un eurogoal di Lupi decide il derby

Girone C. Unipomezia, sei tu la più bella del Reame. Ok anche Racing e Falasche

Poteva essere la giornata che avrebbe riaperto i giochi per quanto riguarda la vetta del girone C e invece quella appena trascorsa si è trasformata nell'ennesima prova di forza della capolista Unipomezia che, nel derbyssimo contro il Nuova Florida, ha legittimato lo strapotere messo in mostra dalla prima giornata ipotecando ormai di fatto il campionato. I ragazzi di Mancini  viaggiano infatti spediti verso una promozione che (a parte una leggera fisiologica flessione che si è registrata a metà percorso) non è stata mai messa in discussione e l'impresa compiuta nel derby, arrivata tra l'altro con un uomo in meno è l'ennesima perla di una stagione che resterà impressa a caratteri indelebili nella storia sportiva della città di Pomezia. Al Mazzucchi di Nuova Florida, davanti a due tifoserie degne di palcoscenici ben più importanti, ha deciso un eurogoal del capitano Marco Lupi, un destro a giro di una bellezza rara che non ha lasciato scampo all'estremo difensore ardeatino. Sul fronte opposto, per Sammarco e compagni si tratta della seconda sconfitta consecutiva dopo quella di Borgo Podgora, uno stop che costa anche il terzo posto ma che non preclude assolutamente nulla ai ragazzi di Bussone per quanto concerne il discorso relativo alla volata play off, ancora apertissimo. Concetto, questo, ribadito proprio dall'allenatore biancorosso che al termine del derby ha voluto affidare il suo pensiero ad un post sulla propria pagina facebook: “In 2 anni non ho mai commentato un post gara su Facebook – si legge – ma vista l'importanza di ieri è giusto che ci metta la faccia. La cornice di pubblico e la coreografia sono stati da brividi, e sono convinto che i ragazzi abbiano onorato quei colori fino all'ultimo minuto. Rifarei tutte le mie scelte, fin dal discorso iniziale prima di iniziare in campo, ma se c'è un colpevole della sconfitta di ieri, sono io, non i miei Ragazzi. Ho visto 11 Uomini scendere in campo per onorare quella maglia fin dal calcio di inizio per regalare al pubblico e a loro stessi una gioia che avremmo meritato, e ne ho visti altrettanti, fuori dal rettangolo in panchina ed in tribuna che avrebbero meritato di scendere in campo, incitare i propri compagni, questo è lo spirito del Nuova Florida, chi non è così non merita neanche di avvicinarsi ai colori bianco-rossi”. “Noi sappiamo qual'è il nostro obiettivo da oggi – chiosa Bussone – rigiocare il derby l'anno prossimo. E per riuscirci è il momento che ci sia la chiamata alle armi di tutti i tifosi da qui alla fine”. Terzo posto che è ora di proprietà del Racing Club che sta completando una rimonta a dir poco pazzesca e che entra di diritto nel giro delle papabili per il salto di categoria. Nell'ultimo turno a Frascati, i ragazzi di Petrelli hanno aspettato l'ultima occasione utile per portare a casa l'intera posta in palio e sbancare il Mamilio, aggiudicandosi la contesa grazie ad un calcio di  rigore di Artistico a tempo scaduto che ha scatenato le veementi proteste dei castellani. Alle spalle degli ardeatini di Bussone, continua a vincere e a convincere il Falasche, quinta forza del campionato. Gli anziati hanno espugnato il Giovanni Scavo di Velletri al termine di una prova muscolare. Il goal del vantaggio è arrivato dopo appena sette minuti di gioco, con un pallone recuperato a metà campo e l'apertura di Funari per Musilli che anticipa tutti e batte Rovitelli per lo 0-1. La reazione rossonera tarda ad arrivare, ma l'impegno non manca e al 31’ ci prova Tafani con una conclusione da fuori su assist di Martellacci terminata a lato di poco. Un primo tempo molto equilibrato si chiude sullo 0-1. Nella ripresa il Falasche va a segno dopo appena 3' su calcio da fermo: la parabola di Musilli è perfetta e si insacca alle spalle di Rovitelli per lo 0-2. Tre minuti più tardi non è altrettanto fortunato Martellacci, che con una magistrale traiettoria a giro sempre su punizione si vede salvare la palla sulla linea da Reccolani che con l'ausilio della traversa evita il gol. Al 16’ ci prova di nuovo Tafani con un preciso rasoterra dal limite, ma il pallone sfiora il palo e finisce a lato. La V.J.S. Velletri rientra in partita al 20’: fallo da rigore in area su Primerano e l'arbitro decreta il penalty. Dal dischetto Martellacci non sbaglia e fa 1-2. I rossoneri aumentano la pressione e schiacciano nella metà campo avversaria il Falasche, ma al 27’ il ritmo viene spezzato dall'infortunio di Rovitelli: il portiere veliterno in uscita si fa male e viene sostituito da Orlandi. Gli ultimi minuti sono di tentativi continui da parte della V.J.S. Velletri, ma la squadra ospite si chiude bene e il parziale resta invariato. Il triplice fischio sancisce il ko per il team di D'Este. Una sconfitta sicuramente difficile da digerire, un pari avrebbe consentito ai rossoneri di staccare le altre pericolanti e rimanere saldamente fuori dalla zona play out. Domenica prossima scontro da brividi al "Bongiorno": tra Borgo Podgora e V.J.S. Velletri sono in palio punti pesantissimi per la salvezza diretta. Restando sul fronte caldo del raggruppamento non è andata meglio agli altri veliterni, quelli della Fortitudo, sconfitti di misura sul campo della corazzata Real Colosseum. La gara vede il Colosseum spingere sin dai primi minuti e al 4′ Cervini dal limite dell’area colpisce la traversa. La Fortitudo è ben messa in campo e riesce a contenere il gioco degli avversari, all’11’ bella azione di Pangrazi che dal fondo serve in area Rocchi che prontamente tira, Protani è attento e para deviando la palla in angolo; il Colosseum concede poco ai veliterni che riescono solo a effettuare azioni di rimessa senza mai impensierire il portiere avversario, e al 35’ i romani riescono a passare in vantaggio: palla di Parini in area, serie di rimpalli e sfera che arriva a Brasiello che in area si gira e tira prontamente da distanza ravvicinata e nulla può l’estremo difensore della Fortitudo. La squadra ospite si vede al 42’, Del Prete dal fondo effettua un bel traversone al centro area per Rainone che raccoglie ma il suo tiro è alto. Il secondo tempo vede la squadra di mister Veroni più decisa e determinata e nei primi 10 minuti si rende pericolosa, due sono stati gli atterramenti in area non rilevati dalla terna arbitrale per la Fortitudo, al 49’ Fanni da dietro viene scalciato in area da Papili e al 52’ c’è stato un atterramento di Candidi nell’area piccola da parte di Fioravanti, molte sono state le proteste dalla panchina veliterna; al 57’ è Terrazzino che da trenta metri effettua un gran tiro con il portiere fuori dai pali ma la palla accarezza la traversa per poi terminare fuori. Al 65’ si vedono ancora gli ospiti con Di Fazio dal limite dell’area, ma il suo tiro termina di poco fuori. Il Colosseum paga il ritmo sostenuto nel primo tempo e consente alla squadra di mister Veroni manovre e bel gioco, al 70’ punizione dal limite per la Fortitudo scambio Pieri – Arduini il tiro di quest’ultimo è potente e preciso, ma il portiere avversario Ferronetti ben posizionato riesce a parare. I padroni di casa si vedono al 78’ su calcio d’angolo ben tirato da Rocchi e Materazzi colpisce di testa mandando la palla fuori di poco. All’87’ scontro aereo con testata tra Scotto di Clemente e Terrazzino: il giocatore di casa ha la peggio ed è stato necessario far intervenire l’ambulanza. La partita termina dopo 4 minuti di recupero sul risultato di 1-0.                   

ULTIME NOTIZIE
Nuova notizia in arrivo...
22/03 1553277900 Acquisizione dell’area La Piccola dalle Ferrovie, il consiglio di Anzio dice: Sì
22/03 1553277720 Granarolo, audizione in Regione per il sindaco di Anzio per evitare la chiusura
22/03 1553277480 Atto vandalico alle nuove pensiline del bus a Nettuno subito ripulite da ignoti
22/03 1553275200 Piantati 3.000 nuovi alberi per Pomezia con il progetto "Boschi E.ON"
22/03 1553269680 Due consiglieri di Aprilia aderiscono a Fratelli d'Italia. Il partito cresce
22/03 1553266320 Un furgone rubato parcheggiato in strada. Dentro c'era una moto... rubata
22/03 1553263620 I cani "apriliani" vanno a Latina, a rischio le adozioni
22/03 1553261820 Tentato omicidio a Latina Scalo: donna accoltellata dal compagno
22/03 1553258520 Ad agosto una cima della Semprevisa sarà intitolata a Daniele Nardi
22/03 1553258040 Sabaudia: tornano i parcheggi a pagamento, ma occhio agli equivoci
22/03 1553255880 Rifiuti, nuova multa di 300 euro da parte delle guardie ambientali di Abc
22/03 1553255400 Latina, l'appello: «Venite con noi a ripulire la spiaggia»
22/03 1553252160 Gli arbitri di Serie A Maresca e Pasqua a cena in pieno centro a Marino
22/03 1553252040 419esima della Fiera di Grottaferrata: artigianato e gastronomia di qualità
22/03 1553251260 Protesta dei funzionari di polizia per l'adeguamento dei ruoli speciali a Roma
22/03 1553251080 Settimana dell'Inclusione, tante le iniziative curate dai Vicariati territoriali
22/03 1553250780 Eroi, miti e leggende alle origini delle città del Lazio: documentario a Lanuvio
22/03 1553250720 Senza patente si aggira tra le strade di Aprilia: ai domiciliari
22/03 1553250420 Trovato con un coltello di quasi 20 cm nascosto nel giubbotto, denunciato 19enne
22/03 1553250300 Pusher di Latina beccato mentre vendeva droga: arrestato
22/03 1553246760 Amichevole tra Italia e Germania Under 16 al campo sportivo di Albano
22/03 1553246700 Al via su Gold Tv il talk "Domenica Show" ideato dal giovane Nicholas Quatti
22/03 1553243040 Ultimo atto della giunta Lorenzon: il consiglio comunale va deserto a Genzano
22/03 1553242440 Impianto di condizionamento della biblioteca comunale: aggiudicati i lavori
22/03 1553242260 Shakespeare kills radio stars: concerto spettacolo al Mat Spazio teatro di Sezze

Sport
< <

Eventi
< <

Inchieste
[+] Mostra altri articoli