[X]
  [X]
Sfoglia Settimanale

Guarigione con meno rischi

Fistole anali, i nuovi trattamenti

<
>
Dott. Massimo Caporossi
Dott. Massimo Caporossi


Con il LASER e la PASTA DI COLLAGENE guarigione con meno rischi e senza lesioni. Tecnica innovativa per una più rapida ripresa

Le fistole anali sono una comunicazione tra la regione ano-rettale e la cute perianale. Si manifestano generalmente con un ascesso perianale che risulta particolarmente doloroso e  che si può drenare spontaneamente o deve essere inciso dal chirurgo. Nella maggior parte dei casi l’ascesso diventa una fistola che tende a cronicizzare con un quadro clinico caratterizzato da secrezioni cicliche di siero, pus e/o sangue. Il percorso che il tramite fistoloso compie tra gli sfinteri anali segue una classificazione in base alla quale si deciderà il tipo di intervento più idoneo per giungere alla guarigione. Purtroppo tutti gli interventi che sono stati proposti negli ultimi decenni non hanno mai permesso di garantire al 100% la risoluzione della patologia né di evitare le lesioni muscolari che comportano l’incontinenza fecale post-operatoria in una discreta percentuale di casi. è per questo motivo che, grazie anche a nuovi materiali e tecnologie d’avanguardia, le strategie per il trattamento delle fistole, specie se complesse, si sono orientate verso le tecniche mini-invasive (sphincter-saving). Il percorso terapeutico inizia con il drenaggio dell’ascesso e delle fistole secondarie con un laccio chiamato “setone” a cui segue la maturazione della fistola per circa 4-8 settimane. Il trattamento definitivo consiste nella chiusura dell’orifizio interno della fistola e nella sua obliterazione con PASTA DI COLLAGENE oppure con il LASER. In entrambi i casi non vengono in alcun modo lesionati gli sfinteri anali mantenendo così una continenza normale. Gli studi più recenti infatti non riportano casi di incontinenza fecale dopo tali trattamenti e una guarigione della fistola che raggiunge mediamente il 70% dei casi, con variazioni dovute alla complessità della fistola. Tali percentuali sono simili a quelle riportate con le tecniche più aggressive che però comportano ampie ferite, dolorose, che necessitano di medicazioni per settimane e mesi prima di una completa cicatrizzazione. Dopo le tecniche conservative, invece, la ferita esterna consiste in un orifizio di circa 5mm che tende a guarire in tempi molto più brevi e, cosa molto importante, con una rapida ripresa delle proprie attività.
Nella diagnosi e nel trattamento delle fistole anali sembra sempre più decisiva la combinazione di un’ottima diagnostica pre-operatoria con una tecnica chirurgica aggiornata, preferibilmente nelle mani di un unico operatore. Infatti poter effettuare una ecografia endoanale 3D e una manometria anorettale pre-operatorie mette il chirurgo nelle condizioni di poter scegliere meglio la tecnica più adatta ad ogni tipo di fistola e di poter operare già avendo fatto personalmente la mappatura della lesione patologica. Questi sono i presupposti essenziali per ottenere i migliori risultati nel trattamento delle fistole anali, in termini di guarigione e riducendo al minimo recidiva di malattia e incontinenza fecale. 

Per maggiori informazioni consultare i siti:
www.proctocastelli.it
www.dottmassimocaporossi.it 

Il Dott. Massimo Caporossi riceve per appuntamento
nei seguenti studi:

STUDIO MEDICO CSL
Largo Leonardo da Vinci, snc - Pavona 
Tel. 06.93.11.412

CENTRO MEDICO TOR VERGATA
Via Tenuta di Torrenova, 142 scala A - Roma
Tel. 06.20.42.74.27 - 06.20.42.15.17

CASA DI CURA SANTA MARIA DI LEUCA
Via Tiberina, 173 - Roma - Tel. 06.33.09.61
Prenotazione con operatore: 
0971-28.46.43 (Miagenda.it)
 

[ SFOGLIA IL GIORNALE >>> ]
ULTIME NOTIZIE
Nuova notizia in arrivo...
10:16 1539591360 Strade dissestate, a Pomezia scendono a 30 e 40 km/h i limiti su 15 vie
09:42 1539589320 Lega: «Qualsiasi altro ingresso a Latina per adesso è congelato»
09:35 1539588900 Rapina anziana al mercato di Pomezia, poi cerca di scappare in autobus
09:22 1539588120 Pomezia, il sindaco visita IRBM Science Park: «Un onore per la nostra città»
08:58 1539586680 Santa Maria delle Mole, assemblea sul Parco Regionale dell'Appia Antica
08:50 1539586200 Terracina capitale del fumetto: una tre giorni con i più grandi disegnatori
08:03 1539583380 A Terracina arriva la fibra ottica, entro il 2019 coperto tutto il territorio
07:57 1539583020 Festival Internazionale del Cinema ad Ariccia, successo di critica e pubblico
14/10 1539545820 Fiamme in un appartamento in zona Cretarossa a Nettuno, tutto distrutto
14/10 1539522240 Cadono calcinacci al Cimitero di Nettuno, D’Angeli: “Situazione assurda”
14/10 1539514740 Rom in fuga dopo tentato furto provocano 9 incidenti sul Raccordo
14/10 1539513000 A Rocca Massima la sagra della castagna. Ospite Alessandra Mussolini
14/10 1539511740 Scontro sulla Pontina, un'Ape si ribalta: restano feriti due anziani
14/10 1539511080 In fuga con la droga addosso e la moto non assicurata: sperona i carabinieri
14/10 1539510540 45enne disperso sui monti di Norma, interviene il soccorso alpino
14/10 1539505860 Chiamano per errore il 112 mentre commettono il furto, un ladro arrestato
14/10 1539505560 Rubano a scuola, la prof denuncia due studenti di 14 anni
14/10 1539505440 Marchiafava e il caffè con Casto, ma non ci sono alleanze politiche in vista
14/10 1539505320 Controlli della Polizia locale sui Camper rom alla Piccola ad Anzio: multati
14/10 1539503940 Superlega. Top Volley Latina, l'esordio con il Monza si giocherà a Napoli
14/10 1539503100 Serie A. Latina Calcio a 5, che batosta a Rieti
14/10 1539498900 Piazza Grande: Zingaretti si candida alla guida del Pd, Coletta sul palco
14/10 1539498840 Pontina, autovelox “fantasma” coperti dal verde (ma funzionanti)
14/10 1539498840 Serie A2, Girone B. Nouninho è già decisivo e la Mirafin sbanca Ciampino
14/10 1539498000 Papa Francesco incontra la mamma di Martina e Alessia, uccise dal padre