[X]
  [X]
Sfoglia Settimanale

I dubbi su edificio e particelle

Variante per il centro commerciale a Latina Q3 in Commissione: "Iter corretto" FOTO

<
>
L'assessore all'urbanistica Franco Castaldo
L'assessore all'urbanistica Franco Castaldo

«Iter corretto. Non vi è alcun cambio effettivo di destinazione d’uso». E ancora: «Non vi era da parte dell’amministrazione alcuna intenzione, né la concreta possibilità, di nascondere atti citati in una delibera». Dichiarazioni rilasciate, durante l’ultima seduta della commissione Trasparenza, rispettivamente dagli assessori all’urbanistica e alla trasparenza, Franco Castaldo e Paola Briganti, in merito alla delibera riguardante una variante per cambio di destinazione d’uso nel quartiere Q3, atto che prevede la realizzazione di un complesso commerciale da oltre 25 mila metri cubi nell’area adiacente all’Hotel Garden, tra via del Lido e via Faggiana.

Una delibera, approvata il 28 dicembre senza allegati tecnici (relazione tecnica e zonizzazzione, pubblicati sul sito del Comune solamente il 9 gennaio) che, oltre al blitz in Comune del Nipaf su delega della Procura, ha scatenato la protesta delle opposizioni indirizzata su due fronti, ovvero correttezza del procedimento amministrativo e trasparenza. Sul secondo aspetto l'assessore Castaldo aveva provato a dare una spiegazione in una precedente commissione urbanistica: durante le feste mancavano i tecnici allo Sportello unico per le attività produttive (a cui era arrivata la richiesta del proponente) che potessero scansionare e trasferire in forma digitale tali documenti. L’assessore all’urbanistica ha provato a gettare acqua sul fuoco delle polemiche anche sul terreno della correttezza dell’iter, rispedendo al mittente le accuse secondo cui l’atto avrebbe dovuto passare al vaglio di una preliminare istruttoria pubblica e del consiglio comunale. «Abbiamo approvato la variante prendendo atto della conformità della richiesta del privato al piano regolatore. Non vi è alcun cambio di destinazione d’uso rispetto a quanto previsto nelle norme tecniche del piano particolareggiato Q3. Abbiamo scelto di adottare questo tipo di variante per stare tranquilli». Già, perché l’articolo 14 delle “norme tecniche di attuazione” stabilisce come destinazione d’uso del lotto in questione quella delle attività turistiche, categoria che prevede anche la realizzazione di attività commerciali. Ed ecco che infatti la Latina Green Building, proprietaria del terreno, si è rifatta avanti per un vecchio progetto ricadente su delle particelle per le quali è decaduto il vincolo di destinazione alberghiera, apposto dalla Regione in funzione della stipulazione, nel lontano 1977, di un contratto di muto in favore della società per interventi di ristrutturazione dell’albergo. Mutuo concesso nel 1974 e che è stato oramai estinto. Con conseguente eliminazione del vincolo alberghiero sulla destinazione turistica, certificata dal nullaosta della Regione datato giugno 2018, che darebbe, almeno urbanisticamente, via libera al progetto. Circostanza prevista da una (neanche troppo) lungimirante mossa dell’amministratore unico della srl, che nel ’90 aveva presentato in Comune delle osservazioni per ottenere nel piano particolareggiato – che sarebbe poi stato approvato nel 1998 - una destinazione d’uso «ambigua» come l’ha definita Castaldo: “turistica-alberghiera”. Tant’è che la variante era stata anche inserita nel Piano regolatore Cervellati, approvato nel 2001 e poi annullato dal Tar un anno dopo. Il Comune, a detta dell’assessore all’urbanistica, avrebbe preso solamente preso atto, approvando una variante con un «mutamento delle destinazioni d’uso che non comporta diminuzione nella dotazione di aree per servizi pubblici o di uso pubblico». Quindi niente passaggio in consiglio comunale, diversamente, ad esempio, da come sarebbe dovuto accadere per le famose varianti a Piani annullate più di due anni fa. E sui dubbi circa le particelle individuate e sui termini edilizi della struttura commerciale (il Piano del quartiere prevedrebbe unità commerciali che facciano riferimento alla struttura alberghiera, mentre per un centro commerciale vero e proprio serverebbe un iter più complesso), l’assessore rimanda la palla al Suap: «Dal momento che si tratta di un’edificazione di attività commerciali, la valutazione della pratica edilizia spetta al Suap. E non è detto che venga accolta».

ULTIME NOTIZIE
Nuova notizia in arrivo...
18:31 1547659860 Critiche all’Amministrazione, procedimento contro una dipendente di Anzio
18:26 1547659560 “Manutenzione inesistente al Cimitero di Nettuno”, la denuncia dei cittadini
17:54 1547657640 Il tar respinge il ricorso dell'ex consigliere-direttore dei lavori
17:39 1547656740 Scontro tra due auto, una prende fuoco. paura per tre persone
16:19 1547651940 Velletri ricorda il tragico bombardamento del 22 gennaio 1944
15:51 1547650260 Anzio Calcio, Weekend da incorniciare per le giovanili
15:46 1547649960 Donna precipita dal proprio appartamento al settimo piano: morta sul colpo
15:42 1547649720 Unipomezia, “punteremo al massimo”
14:22 1547644920 Voragine sulla Pontina, ritrovato il cellulare dell'uomo disperso
14:17 1547644620 Affitti a canone concordato, incontro tra le parti in Comune a Genzano
13:29 1547641740 Ariccia, giornate con le scuole del territorio organizzate dai Servizi Sociali
13:05 1547640300 Nonnismo su un'allieva 20enne pilota della scuola di volo di Latina: la denuncia
12:24 1547637840 A processo dirigenti Astral e Provincia per la morte di un 18enne sulla Pontina
12:09 1547636940 Circuito Europeo Under17 di fioretto, Valentina Vezzali venerdì ad Anzio
12:07 1547636820 Scarica camion di calcinacci a via Grugnole, identificato dalla Polizia locale
11:39 1547635140 Controlli antidroga nella notte alle autolinee di Latina, tre arresti
10:56 1547632560 Al via i lavori sul manto stradale di via Stati Uniti d'America a Genzano
09:05 1547625900 In Regione il progetto per ampliare il centro commerciale Aprilia2
08:08 1547622480 Emergenza al cimitero di Pomezia: loculi esauriti e ampliamento bloccato
08:02 1547622120 Nuovo Politeama, taglio del nastro il 19 gennaio con la Splatters Company
07:57 1547621820 Desirée, la mamma ritira la denuncia per stalking contro il padre della ragazza
07:51 1547621460 Studenti al freddo: il Sindaco chiude la scuola per otto giorni
07:48 1547621280 Variante in Q3: la Lega vuole la revoca della delibera. Lbc vota no
07:42 1547620920 Ai domiciliari per tentato omicidio, ma non rispetta la misura: ora è in carcere
07:40 1547620800 Incendio Eco X, altro rinvio per l'udienza preliminare: in aula il 5 marzo

Sport
< <

Eventi

Inchieste
[+] Mostra altri articoli