[X]
  [X]
Sfoglia Settimanale

Operazione della Guardia di Finanza

Sequestro di beni per 19 milioni di euro al clan Spada. Sigilli anche ad Ardea

La Guardia di Finanza ha eseguito cinque decreti di sequestro di beni nei confronti di altrettanti esponenti di spicco del clan mafioso Spada tra Ardea e Ostia.

Si tratta dell’epilogo di un’articolata indagine, coordinata dalla Direzione Distrettuale Antimafia capitolina, nel cui ambito gli specialisti del Gico del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria hanno ricostruito la “carriera criminale” dei vertici del clan, i quali avrebbero accumulato, nel tempo, un vastissimo patrimonio mobiliare e immobiliare, per un valore complessivo pari a quasi 19 milioni di euro, assolutamente sproporzionato rispetto agli irrisori redditi dichiarati.

Pertanto, in applicazione delle norme in materia di misure di prevenzione contenute nel “Codice Antimafia”, i Finanzieri hanno proposto all’Autorità Giudiziaria il sequestro di tali ricchezze, acquisite con i proventi dei traffici delittuosi cui i proposti sono stati abitualmente dediti.

Documentata l’operatività del sodalizio nel territorio lidense, identificandone i “capi” e raccogliendo rilevanti fonti di prova in ordine al sistematico esercizio dell’intimidazione, all’esazione del “pizzo” e alla commissione di plurimi fatti di estorsione, usura, traffico di droga e fittizia intestazione di beni, quest’ultima strumentale al controllo di molteplici attività economiche nei più disparati settori commerciali. Il carattere mafioso dell’organizzazione è stato recentemente confermato dalla Corte di Cassazione in sede di pronuncia sul ricorso avverso un provvedimento del Tribunale del Riesame relativo alla nota aggressione perpetrata da Roberto Spada, nel novembre del 2017, ai danni di una troupe della RAI nei pressi della palestra di Ostia sottoposta a sequestro, di proprietà dello stesso pregiudicato.

Dagli accertamenti delle Fiamme Gialle – basati anche sull’apporto dichiarativo di alcuni collaboratori di giustizia – è emerso che i vertici del clan, oltre a palesare un tenore di vita del tutto incoerente rispetto alle loro capacità reddituali, hanno “inquinato” l’economia legale ostiense, reimpiegando i profitti delle reiterate condotte illecite attraverso la costituzione, tramite compiacenti “prestanome”, di una serie di imprese (bar, sale slot, distributori di carburante, concessionarie di auto, ecc.) e associazioni sportive dilettantistiche utilizzate per la gestione di palestre e scuole di danza.

Aderendo in toto alle prospettazioni investigative, il Tribunale di Roma ha disposto il sequestro dei seguenti beni, riconducibili ai proposti anche se in gran parte intestati ad altre 47 persone (familiari e terzi), apparentemente estranee al contesto criminale: patrimonio aziendale e relativi beni di 18 società e 4 ditte individuali, nonché il 40% del capitale sociale di un’ulteriore società, operanti nei settori “bar e somministrazione di alimenti e bevande”, “panificazione”, “commercio all’ingrosso e al dettaglio di autovetture e di autoveicoli leggeri”, “costruzioni edifici residenziali e non”, “vendita al dettaglio di carburanti”, “sale giochi e biliardi”, a Roma (per lo più a Ostia) e in provincia di Frosinone; patrimonio aziendale e relativi beni di 6 associazioni sportive/culturali, ubicate a Ostia; 4 immobili a Roma e Ardea; 15 autoveicoli e 1 motoveicolo; rapporti bancari/postali/assicurativi/azioni.


ULTIME NOTIZIE
Nuova notizia in arrivo...
21/10 1540151700 Grandinata record ad Anzio e Nettuno, chicchi grandi come noci città imbiancate
21/10 1540149420 Serie B, Girone E. United Aprilia, a Pomezia è mancato soltanto il goal
21/10 1540148760 Superlega. Top Volley Latina, occasione sprecata contro Monza
21/10 1540144980 Frascati, degustazione di prodotti tipici castellani con la delegazione cinese
21/10 1540130520 Serie B, Girone E. Fortitudo Pomezia, con la United Aprilia basta Viglietta
21/10 1540129680 Serie B. Virtus Basket Aprilia, finalmente la prima vittoria
21/10 1540128780 Serie B1, Girone D. La Giovolley Aprilia non sbaglia, ad Isernia altri 3 punti
21/10 1540127820 Serie A2. Benacquista Latina, prova di forza contro Tortona
21/10 1540127100 Serie A. E' crisi Latina al quarto Ko di fila
21/10 1540117740 Viola obbligo di dimora per andare a rubare a Roma: 38enne di Aprilia arrestato
21/10 1540113600 Dispersi in mare da giorni, la Capitaneria di Anzio recupera il secondo corpo
21/10 1540111380 19enne di Pomezia con l'hashish in tasca denunciato per spaccio di droga
21/10 1540110660 Latina, mozione per un commissariato in Q4 e Q5: al via la raccolta firme
21/10 1540109340 Grande successo del cantautore di Genzano Luca Guadagnini a "Tu Si Que Vales"
21/10 1540102620 Ferrovia di Terracina, parola del Sindaco: lavori al via nel 2019
20/10 1540062420 Gli ex assessori di Nettuno: "CoProgettazione e Agenda di Governo 2019/24"
20/10 1540052760 Decine di furti e altrettanti nomi falsi in tutta Europa: arrestata a Cisterna
20/10 1540051680 Tragedia domestica ad Aprilia, morto un bambino schiacciato da un armadio
20/10 1540044240 The Harlem Voices, un magico Natale a Latina con il vero gospel americano
20/10 1540043040 A Velletri i funerali del 51enne morto in un incidente di caccia a Cisterna
20/10 1540031880 Piano di zona: ad Aprilia il 23 ottobre la prima di tre assemblee partecipate
20/10 1540030800 Trasportava illegalmente 550 kg di bombole del gas sulla Pontina: maxi multa
20/10 1540030200 Prima la lite, poi le botte e le minacce col coltello: arrestato marito violento
20/10 1540029240 Controlli "elettronici" sulle strade di Velletri, decine di auto senza revisione
20/10 1540028880 Controlli antibivacco a Velletri, la Polizia locale identifica alcuni senzatetto



Eventi

Inchieste
[+] Mostra altri articoli