[X]
  [X]
Sfoglia Settimanale

Aperti due centri di recupero e sostegno

Ai Castelli dilaga la piaga del gioco d’azzardo

È allarme gioco d’azzardo ai Castelli Romani. Il fenomeno è in costante espansione nel Lazio (seconda regione in Italia, dietro la Lombardia, per soldi spese nelle scommesse con circa 7,5 miliardi di euro) e sul territorio si inizia a cercare di correre ai ripari. Per questo Ciampino e Marino si sono dotati di appositi centri per contrastare la ludopatia, ma anche altri Comuni castellani sembrano destinati a seguire questa strada. L’obiettivo è quello non solo quello di tentare di recuperare i giocatori patologici ma anche di cercare di informare e prevenire tale fenomeno che, con la crisi economica, è aumentato in maniera esponenziale. Sono sempre di più le persone convinte di poter riuscire a ottenere grosse vincite investendo pochi euro. La domanda è in crescita e basta fare una passeggiata per i Castelli romani per rendersi conto di quanto la scommesse mania si sia diffusa. A Marino, ad esempio, negli ultimi anni, a fronte della chiusura di molti esercizi commerciali, si sono moltiplicati i punti dove poter puntare su eventi sportivi, dal calcio all’ippica, o giocare alle slot machine o al video poker. C’è chi scommette su tutto, persino sui virtual games, partite che tramite playstation o xbox vengono mandate in onda sugli schermi delle sale.
Lo sportello informativo Gap (gioco d’azzardo patologico) di Ciampino è aperto il lunedì e il giovedì (orario 10-13 e 14-17 in largo Armati), mentre quello di Marino (inaugurato il 23 aprile) accoglie i cittadini il martedì pomeriggio, dalle ore 14 alle 17, presso la sede centrale di piazza della Repubblica e nella delegazione comunale di Frattocchie ogni venerdì mattina. "Un’iniziativa necessaria per combattere questa piaga sociale purtroppo molto diffusa anche sul territorio del nostro distretto – spiega il Comune di Marino - Le persone che si rivolgeranno allo sportello potranno iniziare un percorso di recupero ed eventualmente essere inviati a strutture istituzionali di secondo livello per una presa in carico".
Il rapporto sulle dipendenze stilato dal Dipartimento di Epidemiologia del Servizio Sanitario Regionale traccia l’identikit del giocatore tipo: età media 47 anni, classe medio-bassa, nell’81% si tratta di uomini, anche se sono tante le donne che amano l’azzardo e si cimentano soprattutto con le slot machine. Impressionanti i numeri: soltanto nel Lazio ci sono circa 7mila videolottery e 41.765 slot, oltre a 600 ricevitorie sportive e 595 sale scommesse ippiche, per un business che in Italia vale il 4% del Pil. 
Ai Castelli negli anni scorsi sono stati organizzati anche eventi specifici, ad esempio nel Comune di Grottaferrata, come quello voluto dal movimento “Slot mob” per premiare i gestori dei bar “virtuosi” che non utilizzano le slot machine. Obiettivo: sensibilizzare i cittadini sul tema del gioco d’azzardo patologico che “rovina le famiglie, arricchisce le multinazionali e crea un terreno fertile per l’azione della criminalità organizzata”.



Articoli Correlati:

10/01 Dati sconcertanti Azzardo, epidemia di slot sempre più grave Continua a crescere l'inarrestabile febbre delle slot, e il Lazio registra cifre sempre più preoccupanti...
[ ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER ]
ULTIME NOTIZIE
Nuova notizia in arrivo...
19/07 1532027700 Gli ex assessori: Pista ciclabile e non solo, le mura del Borgo rimesse a nuovo
19/07 1532027580 Concerti, cabaret e mercatini, ecco tutti i programmi dell’estate di Lavinio
19/07 1532014500 Terracina, sequestrate strutture abusive di uno stabilimento balneare
19/07 1532010120 Auto si ribalta all'incrocio in pieno centro ad Aprilia: paura per il conducente
19/07 1532009340 Giardino pubblico rinnovato a Martin Pescatore: inaugurazione con il sindaco
19/07 1532008620 Terracina, la ex scuola "Lama" ospiterà aule e laboratori del Filosi
19/07 1532006400 Frascati sbarca in Cina: al lavoro con Tianjin su scienza ed enogastronomia
19/07 1532005920 Serie C1. Città di Anzio, prime mosse per la nuova stagione
19/07 1532004180 Casamonica, scovati altri due ricercati: si nascondevano a Grottaferrata
19/07 1532003640 Zoomarine in musica con gli ex coristi dello Zecchino d'Oro
19/07 1532003460 Questa sera la "Notte rosa di Aprilia": eventi in occasione degli shopping days
19/07 1532003280 Cori disponibile ad accogliere fino a 40 migranti per massimo 60 giorni
19/07 1532000040 Pomezia, a Castagnetta e Campo Jemini presto le fogne: arrivano fondi regionali
19/07 1531996920 1,5 milione dalla Regione per interventi di urbanizzazione ad Aprilia
19/07 1531996680 Festa di una notte di mezza estate: tutto pronto per l'arrivo di Calcutta
19/07 1531995480 Bombardamento di San Lorenzo, anche i pompieri dei Castelli alla commemorazione
19/07 1531994640 Paura in pieno centro, vecchio Mercedes 190 prende fuoco mentre è in movimento
19/07 1531993800 Il Tar respinge il ricorso di Casto: “I consiglieri si volevano dimettere”
19/07 1531993320 Torna la rassegna "Cinema sotto le stelle". 11 film di recente uscita al parco
19/07 1531992960 Raccolta fondi pro Daniele Bontempi, la famiglia si dissocia da ogni iniziativa
19/07 1531992000 Torna a Torvaianica la Sagra della Tellina, piatti a base di pesce in piazza
19/07 1531991880 Anzio Festival dello Street Food, dal 27 al 29 luglio si degusta in piazza
19/07 1531991760 Strappa la catenita ad una 60enne e la butta a terra vicino a Villa Albani
19/07 1531991460 Concerto gratuito di Roberto Vecchioni in piazzale Cresci a San Felice Circeo
19/07 1531991220 Aprilia centro di nuovo senz'acqua. Ennesimo guasto elettrico al fungo centrale