[X]
  [X]
Sfoglia Settimanale

Saranno anche risarciti

Le assunzioni alla Asl Rm6 non furono spreco di denaro: assolti 4 ex funzionari

Assolti e pure risarciti. I giudici della Corte dei Conti del Lazio hanno cestinato le accuse rivolte a tre manager e a un dirigente dell’Asl Roma H, l’attuale Roma 6, l’Azienda sanitaria del litorale e dei Castelli Romani, ritenuti responsabili dello sperpero di oltre due milioni di euro con la trasformazione dei contratti di lavoro libero-professionale di 55 medici in contratti a tempo determinato. Ritenute così “infondate e non provate” le tesi della Procura contabile, fondate sull’attività svolta dal servizio ispettivo del Ministero dell’economia e finanze, sintetizzata in un rapporto del 2012.

A giudizio erano finiti l’ex direttore generale dell’Asl Roma H, Lorenzo Mingiacchi, di Anzio, già coinvolto in un’inchiesta su un giro di mazzette relative ad appalti, arrestato e condannato tre anni fa dal Tribunale di Viterbo a quattro anni di reclusione, l’ex direttore sanitario, Vittorio Amedeo Cicogna, di Roma, l’ex direttore amministrativo, Danila Fiorillo, di Nettuno, e il dirigente Lorenzo Torre, di Ravenna, dopo che le posizioni di altri sei dirigenti e funzionari erano state archiviate. Secondo gli ispettori del Mef prima, che avevano denunciato anche “significative irregolarità” nella gestione complessiva dell’Azienda sanitaria, e secondo gli inquirenti contabili poi, le modifiche ai contratti erano state fatte nel 2008 violando la legge. Era stato sottolineato che i rapporti di lavoro erano stati modificati senza fare alcun concorso e senza rispettare le misure regionali per il rientro del debito sanitario, ignorando così le indicazioni generali per il contenimento della spesa pubblica. Per gli inquirenti, in particolare, con l’operazione compiuta dall’Asl Roma H, considerando le differenze retributive tra una tipologia contrattuale e l’altra, era stato arrecato alle casse pubbliche un danno pari a quasi 5 milioni di euro. Vista l’utilità dell’attività svolta dai 55 camici bianchi, ai tre manager e al dirigente era stato chiesto di risarcire 2.336.802 euro. L’iniziativa presa dall’Azienda Roma H per garantire le prestazioni agli utenti ha invece convinto i giudici, che hanno considerato le accuse infondate. Ritenendo larga parte delle somme contestate ormai coperte da prescrizione e per il resto assente il requisito della “grave colpevolezza” di Mingiacchi e gli altri, la Corte dei Conti ha assolto i quattro e ha concesso loro anche un risarcimento di 2.400 euro a testa per le spese legali sostenute.

Clemente Pistilli

Tags: asl  castelli  litorale 


Articoli Correlati:

2016 Tra le "vittime" anche la Asl Roma H 8 anni come Dirigente Asl (ma senza laurea): mezzo milione da restituire Accusata di aver lavorato otto anni come dirigente Asl senza avere alcuna laurea, ben sei ...
2016 Latina, litorale e Castelli Elezioni comunali ancora senza data. Ecco quando potrebbero esserci È ancora mistero per quanto riguarda le date delle elezioni comunali 2016. Nella nostra zona, ...
2015 Nuove assunzioni per la Asl RmH 8 nuovi medici e un farmacista in arrivo negli ospedali dei Castelli Romani È stato firmato oggi dal presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti il decreto con cui ...
2015 6 milioni di metri cubi di calcestruzzo Agro pontino, Castelli e Litorale: boom di abitanti e case rimaste invendute Tanti cantieri, un’infinità di case e palazzi nuovi ma invenduti. Sebbene non manchino le persone, ...
[ ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER ]
ULTIME NOTIZIE
Nuova notizia in arrivo...
08:05 1516345500 Successo di pubblico, prorogata la Mostra del colonnello Bernabini "Sensazioni"
07:56 1516344960 Stranieri litigano sul treno coinvolgendo passeggeri e scappano: arrestati
18/01 1516305300 Shingle 1944, domenica alle 17 la proiezione alle 17 Comune di Nettuno
18/01 1516293000 Zingaretti, l'autostrada Roma - Latina si farà. Gara d'appalto quasi conclusa
18/01 1516292340 Scheletro umano con la muta da sub trovato sulla spiaggia di Sabaudia
18/01 1516291020 Lo scontro tra il M5S di Pomezia e il sindaco ora si gioca... sul Carnevale
18/01 1516290720 Schianto contro un albero ad Aprilia: morta una donna, un ferito grave
18/01 1516290360 Pomezia, cdq Campo Jemini dona al Comune un terreno per fare un parco pubblico
18/01 1516286520 La piazza di Pomezia deturpata dalla pista di ghiaccio natalizia: seri danni
18/01 1516285380 Mare, piani particolareggiati, edilizia: il nuovo assessore si presenta
18/01 1516282620 Allievi Regionali. L'Eagles Aprilia cade in casa della corazzata Cioli
18/01 1516282080 Esce di strada in via Cipriani ad Anzio e finisce nel fosso, ferita una donna
18/01 1516281600 Ardea, furto nell'agenzia immobiliare con i condomini affacciati al balcone
18/01 1516279380 Carabinieri ritrovano furgoni rubati. Caccia ai ladri fuggiti a piedi
18/01 1516279200 Evasione da 25 milioni di euro con le concessionarie, tre arresti ad Anzio
18/01 1516279200 Hashish e cocaina in casa e in macchina: arrestato per spaccio 29enne di Sezze
18/01 1516278900 Colf furbetta nasconde la borsa della turista con dentro circa 1.000 euro
18/01 1516273620 Grandi emozioni per la chiusura della rassegna "Soul's messengers"
18/01 1516271640 Liquami e degrado nelle palazzine di via Roma, i disagi finiscono in tv
18/01 1516269120 Al via la Festa di Sant'Antonio Abate, tutte le iniziative in programma
18/01 1516268160 Sbulliamo la scena, tornano sul palco gli studenti del Pertini di Genzano
18/01 1516266660 Smantellata organizzazione di narcotraffico: otto arresti in provincia di Latina
18/01 1516266540 Arriva a Nemi il nuovo piano di emergenza comunale di Protezione Civile
18/01 1516265700 24enne di Norma in carcere a rischio suicidio: l'appello di Antigone
18/01 1516263300 Raccolta straordinaria di cibo per il canile: l'evento a Latina