[X]
  [X]
Sfoglia Settimanale

Morte Palli: le novità dopo il fermo

"Un omicidio premeditato, ma per motivi personali. Non c'entra la criminalità"

Questa mattina i Carabinieri del Reparto Territoriale di Aprilia ilsieme al Procuratore capo della Repubblica di Latina hanno tenuto una conferenza stampa per illustrare i sorprendenti risultati delle indagini portate avanti dopo l'omicidio di Luca Palli il 31 ottobre scorso in centro ad Aprilia. I Carabinieri hanno identificato e sottoposto a fermo di indiziato di delitto gli autori dell’omicidio: si tratta di Vittorio De Luca di 32 anni e di Massimiliano Sparacio di 46 anni. “Grazie alle telecamere - ha spiegato De Gasperis - è stato riconosciuto questo ragazzo, visto anche uscire dagli astanti del bar. Se in un primo momento il fatto appariva riconducibile ad un episodio maturato in un ambiente criminale, come uno scontro interno della criminalità presente ad Aprilia, dall'indagine che abbiamo svolto e dopo le ammissioni dei due fermati, sembrerebbe che l'omicidio sia riconducibile a fatti privati intercorsi tra lo Sparacio e Palli”. Attualmente i Carabinieri stanno indagando sul possibile movente, “che potrebbe portare a ridurre le responsabilità dei fermati, anche se è stata comunque un'esecuzione premeditata, con moto rubata e appostamenti”, come spiegato in conferenza. “Le difficoltà per le indagini sono nate perché non avevamo molto in mano, c'erano poche testimonianze, molti non volevano parlare e questo è comprensibile. Avevamo una persona sconosciuta da identificare che poi è risultato essere il 32enne di Anzio. Siamo riusciti ad identificare il ragazzo, il quale era in contatto con lo Sparacio di Aprilia. Da questo è poi scattato il sequestro della moto che li ha messi in allarme facendoli venire allo scoperto. I due hanno confessato anche davanti al giudice per le indagini preliminari: il più giovane ha confermato la ricostruzione dei fatti, sminuendo le proprie responsabilità mentre l'altro ha spiegato il suo movente, anche se questo è ancora oggetto di ricostruzione da parte nostra”, ha spiegato il Procuratore della Repubblica di Latina, che si è complimentato con i Carabinieri di Aprilia per l'ottimo lavoro svolto, insieme al Sostituto Procuratore Luigia Spinelli.

Lo screzio sarebbe partito dall'incendio di un bar di via Inghilterra, di proprietà di Sparacio. Secondo l'uomo, Palli aveva delle responsabilità per quell'episodio, tanto da denunciarlo ai Carabinieri. Denuncia poi ritirata qualche giorno dopo. Da quel momento i rapporti tra i due si sarebbero incrinati. Gli inquirenti stanno cercando di capire se si siano verificati altri attriti nel tempo che è passato tra l'incendio e l'esecuzione, circa tre anni.

Ma come si conoscevano Sparacio e De Luca? Il primo, dopo la distruzione dell'attività a via Inghilterra si era aperto un bar ad Anzio, frequentato da De Luca essendo anche lui residente nella cittadina neroniana. Entrambi hanno piccoli precedenti. Le indagini proseguono.



Articoli Correlati:

2017 Aprilia, freddato il 31 ottobre Fermati i presunti autori dell'omicidio di Luca Palli: ecco i loro nomi I Carabinieri del Reparto Territoriale di Aprilia congiuntamente a personale del Nucleo Investigativo del Comando ...
2017 Aprilia, la morte di Luca Palli Martedì i funerali del 48enne ucciso ad Aprilia. L'autopsia: tre colpi fatali Si terranno martedì alle ore 15 presso la chiesa dei Santi Pietro e Paolo del ...
2017 Aprilia- l'omicidio del 48enne La famiglia di Luca Palli: «Tragedia devastante, rispetto per il nostro dolore» Rispetto per un uomo che è stato ucciso, ma soprattutto per una famiglia devastata dal ...
2017 Accolta la richiesta del PM Condannato a 14 anni per l'omicidio della madre 88enne ad Aprilia Giovanni Zanoli - 64enne di Aprilia – è stato condannato in primo grado a 14 ...
2017 Accusato di omicidio volontario Omicidio dell'88enne Rosa Grossi ad Aprilia, il Pm chiede 14 anni per il figlio È stata chiesta una condanna a 14 anni per Giovanni Zanoli, l'apriliano accusato di aver ...
[ ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER ]
ULTIME NOTIZIE
Nuova notizia in arrivo...
12:39 1519040340 Falciato mentre va al rave, è grave. Automobilista si autodenuncia: era drogata
12:23 1519039380 Girone A. San Giacomo Nettuno, arriva la quarta vittoria consecutiva
11:43 1519036980 Smog, Greenpeace e Client Earth diffidano la Regione sulla qualità dell'aria
11:10 1519035000 Maura Cosso dell'Atletica Pomezia vince il premio europeo ai migliori allenatori
10:35 1519032900 Continuano i seminari teatrali al teatro Vittoria di Villa Desideri
10:22 1519032120 Tenta il suicidio infilandosi un coltello nel fianco, salvato al pronto soccorso
08:54 1519026840 La superano, si spaventa e invade l'altra corsia: frontale tra Ardea e Anzio
08:50 1519026600 Via dei Laghi paralizzata per un incidente
08:49 1519026540 Pontinia, 47enne perde il controllo dello scooter e muore
07:46 1519022760 Scontro in campo, giovane rugbista soccorso dall'eliambulanza
07:23 1519021380 Anziano trovato morto in strada, si ipotizza un malore
18/02 1518989640 Unipomezia, la rabbia di Patron Valle: "pronto a lasciare, noi penalizzati"
18/02 1518989160 Serie D, Girone di Latina. Il Nuova Florida 5 mantiene la vetta
18/02 1518988560 Serie C1, Girone B. L'Atletico Anziolavinio continua a stupire
18/02 1518986880 Serie B, Girone E. La Mirafin non molla l'inseguimento alla vetta
18/02 1518986160 Femminile. Eagles Aprilia, che impresa contro la Roma!
18/02 1518985500 Serie D, Girone di Latina. L'Eagles Aprilia travolge anche la Macir Cisterna
18/02 1518984960 Terza Divisione, Girone C. E' una grande Volley Academy Pomezia contro Lanuvio
18/02 1518984120 Serie A2. Benacquista Latina, una beffa pazzesca nel Derby conl'Eurobasket
18/02 1518983520 Superlega, La Gi Group Monza conquista il PalaBianchini
18/02 1518982620 Serie A, a Pescara una scoppola senza precedenti dopo un buon primo tempo
18/02 1518975600 Albano, il Comune installa fototrappole contro gli incivili... ma le rubano
18/02 1518961920 Anziano trovato morto nella sua casa di Anzio, sul posto il medico legale
18/02 1518961740 Mostrano i genitali ai Giardinetti, adolescenti li inseguono e ne fermano uno
18/02 1518961680 Bocciodromo, la Enea fa ricorso al Tar contro il bando del Comune di Nettuno