[X]
  [X]
Sfoglia Settimanale

Rocca Massima, appello alla regione

Emergenza storni: distruggono interi oliveti mandando in fumo mesi di lavoro

Immagine d'archivio
Immagine d'archivio

Il consigliere regionale di Forza Italia, Giuseppe Simeone, chiede all'assessore Hausmann interventi immediati e risolutivi per tutelare le coltivazioni di oliva itrana nel territorio pontino, nel Comune di Rocca Massima. «Le coltivazioni di oliva itrana nel Comune di Rocca Massima - si legge nella nota inviata alla stampa - sono a rischio. Come ogni anno queste colture di pregio, che rappresentano una eccellenza nella provincia di Latina e nel Lazio, sono oggetto di vere e proprie devastazioni da parte degli storni che danneggiano in modo irreparabile le colture olivicole locali che rappresentano la principale fonte di sostentamento per gli agricoltori. Su sollecitazione del sindaco di Rocca Massima, Angelo Tomei, ho inviato una nota all’assessore regionale all’agricoltura, Carlo Hausmann, chiedendogli, considerato che a quanto risulta nel calendario venatorio della Regione Lazio 2017 – 2018 lo storno rientra tra le specie non cacciabili, nell’immediato di valutare la possibilità di modificare il calendario venatorio regionale 2017 – 2018 inserendo lo storno tra le specie cacciabili consentendo ai cacciatori di poter, senza trasgredire a quanto previsto dalla norma, l’abbattimento di questa specie, anche all’interno degli oliveti, contribuendo ad attuare un’azione di contenimento della loro diffusione. E, contestualmente, considerato che tale specialità di olive raggiunge la massima maturazione nei mesi di febbraio e marzo periodo in cui risultano essere più incisivi gli attacchi da parte degli storni che devastano colture e raccolti, chiedendogli di attivare tutte le procedure necessarie per assicurare, a chiusura della stagione venatoria in corso il 31 gennaio 2018, l’avvio di un programma di abbattimento controllato degli storni assicurando agli agricoltori di non vedere andare in fumo anche quest’anno il frutto dei propri sacrifici e del proprio lavoro. Si tratta di interventi non rinviabili: gli storni distruggono interi oliveti, mangiando le olive e danneggiando le piazzole di raccolta del frutto mandando in fumo mesi di lavoro e sacrifici nonché il futuro stesso di intere aziende agricole”.



Articoli Correlati:

03/02 Nota del consigliere regionale Simeone L'Oliva Itrana Dop di Rocca Massima minacciata dagli storni: appello in Regione Le coltivazioni di oliva itrana nel Comune di Rocca Massima sono a rischio. In queste ...
2016 Il 29 dicembre prima assemblea pubblica Rocca Massima esulta per il riconoscimento dell'oliva DOP di gaeta Soddisfazione ed entusiasmo per il sindaco, l’amministrazione e gli olivicoltori di Rocca Massima per l’atteso ...
[ ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER ]
ULTIME NOTIZIE
Nuova notizia in arrivo...
18:24 1508603040 Lancia la droga dal finestrino per non farsi beccare dai carabinieri: arrestato
17:50 1508601000 Getta in strada i vecchi libri di scuola (ma non cancella il nome): maxi multa
15:32 1508592720 Cartelloni pubblicitari a Nettuno, dopo l'esposto di Fassina parlano altre ditte
15:29 1508592540 Arrestato ai Castelli uno studente di 19 anni: trovato con 21 dosi di marijuana
12:39 1508582340 Lavoro nero, due aziende agricole di Latina sanzionate e un titolare denunciato
12:31 1508581860 Sorpreso a rubare in un'azienda agricola di Aprilia: in manette 20enne di Ardea
12:23 1508581380 47enne di Pomezia condannato a 4 anni e mezzo per reati commessi nel 2012
12:06 1508580360 Parte il mercato del contadino a Pontinia in collaborazione con Coldiretti
11:51 1508579460 Omicidio durante il furto a Latina, a Napoli l'ultimo saluto a Mimmo Bardi
11:20 1508577600 Prese mentre borseggiavano un turista, una è troppo piccola: non è imputabile
11:13 1508577180 Genzano, le sigle sindacali rendono noto l'esito dell'incontro col sindaco
09:22 1508570520 Il CdA della Bcc prende atto delle dimissioni del Presidente Luciano Eufemi
09:19 1508570340 Ricettazione di reperti archeologici, perquisizioni della Finanza anche ad Anzio
09:06 1508569560 La Guardia di Finanza scova a Pomezia 28.000 litri di gasolio di contrabbando
09:00 1508569200 Lanuvio, Natale dovrà essere operato al volto; gli aggressori già ai domiciliari
08:57 1508569020 Si riaccendono le telecamere sul lungomare di Latina. A breve anche in città
08:50 1508568600 Tenta di strapparle la figlia che teneva in braccio: racconto shock di una mamma
20/10 1508532540 Tifosi violenti ad Anzio, le tribune dello stadio Bruschini restano chiuse
20/10 1508532420 Candidato e regole a 5 stelle, i Grilli di Anzio pronti a scendere in campo
20/10 1508523060 Ardea, barbagianni ferito da pallini da caccia salvato dalla protezione civile
20/10 1508520000 Cambia ancora il numero della Guardia Medica ad Aprilia-Cisterna-Cori-R.Massima
20/10 1508519100 353mila euro dal Ministero a Latina grazie all'accoglienza dei migranti
20/10 1508518380 Domani sera il Recital del pianista Alexander Gadjiev a Palazzo Chigi
20/10 1508518140 Lo straziante saluto alla giovane sostituto commissario Alessandra Lorenzini
20/10 1508517840 Badante riesce a farsi intestare 1,3 milioni di polizze vita da un anziano