[X]
  [X]
Sfoglia Settimanale

60mila tonnellate l'anno di immondizia

Pomezia, tegola sull'impianto a rifiuti a Roma2 S.Palomba: vincolo del Ministero

<
>
In basso, il capannone dove Cogea vuol portare 60mila tonnellate di rifiuti l'anno
In basso, il capannone dove Cogea vuol portare 60mila tonnellate di rifiuti l'anno
La Torre Maggio del XII secolo, a circa 250 mt dal sito Cogea
La Torre Maggio del XII secolo, a circa 250 mt dal sito Cogea
Il tavolo in Regione: da sin. l'Ass. Sbizzera e il tecnico Curci del Comune di Pomezia; il fronte Cogea: l'ing. Baruchello, l'ing. Sonia Fiorani, l'avv. Giuseppe Le Pera e il titolare Alvaro Seccafieno
Il tavolo in Regione: da sin. l'Ass. Sbizzera e il tecnico Curci del Comune di Pomezia; il fronte Cogea: l'ing. Baruchello, l'ing. Sonia Fiorani, l'avv. Giuseppe Le Pera e il titolare Alvaro Seccafieno

Un vincolo archeologico potrebbe rivelarsi fatale per l’impianto a rifiuti che la società Cogea vuole realizzare a Pomezia, a ridosso dei quartieri di Roma 2 e Santa Palomba. Il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali intende classificare come area di “notevole interesse pubblico” quella zona, dove si trova l'antica Torre Maggiore del XII secolo: un potente vincolo che potrebbe compromettere il progetto e impedire l’avvio di nuove attività industriali. Il progetto prevede l'arrivo di oltre 60mila tonnellate annue di rifiuti nell'area. L’impianto della Cogea Srl riceverebbe umido, avanzi alimentari, sfalci e potature erbacee, ma anche fanghi di fogna e scorie e ceneri di altro genere e tipo.

IL VINCOLO ‘DEFLAGRA’ IN CONFERENZA DEI SERVIZI

Il Comune di Pomezia ha pubblicata la proposta di vincolo ministeriale sull'Albo pretorio lo scorso 22 maggio. Ma a dirlo alla Regione Lazio – che deve decidere se autorizzare o no il progetto Cogea - sono stati i cittadini all'alba di oggi, 29 maggio, ultimo giorno utile ai sensi della legge per l'approvazione o bocciatura del progetto: l’Associazione Latium Vetus di Pomezia ha inviato una mail certificata, all’Area Rifiuti della Regione Lazio. Poco dopo la notizia è deflagrata nel corso della Conferenza dei Servizi, il tavolo istituzionale chiamato a promuovere o bocciare definitivamente l’impianto a rifiuti. Al tavolo tecnico hanno partecipato i dirigenti della Regione Lazio, il Comune di Pomezia, i rappresentanti della Cogea e delle associazioni e comitati territoriali. Il giornale il Caffè era presente. Istituzioni e manager della società sono rimasti attoniti.

COGEA VUOLE CAPIRE IL VINCOLO

La società Cogea ha chiesto alla Regione Lazio di poter esaminare, insieme al Comune di Pomezia, tutte le carte della proposta Ministeriale e ha chiesto che la seduta della Conferenza venga aggiornata per un breve e nuovo incontro, fissato dai dirigenti regionali per giovedì mattina 1° giugno. L’Assessore pometino, Lorenzo Sbizzera, presente al faccia a faccia, non ha proferito parola. Né la Regione ha chiesto a lui e ai due dirigenti comunali presenti – Ciarmoli e Curci – come mai il Comune non abbia comunicato alla Regione stessa la notizia della proposta di vincolo. Tale proposta per tutelare l’Area di Torre Maggiore è stata promossa dall’Associazione Latium Vetus e comprende, tra l’altro, un’area molto più ampia che abbraccia anche le località Solforatella, Cerqueto, Monachelle, Vittorie, Valle Caia, Pescarella, Tor di Bruno, e Muratella, alcune delle quali situate nel Comune di Ardea, per un totale di diverse centinaia di ettari.

I CITTADINI: «DAL 2015 LO CHIEDIAMO AL COMUNE. OGGI IL MINISTERO APRE UNA VIA»

«Si tratta, almeno per il momento – esulta l'ingegnere Giacomo Castro, presidente dell’Associazione Latium Vetus - solo di una proposta iniziale di vincolo. L’iter amministrativo ministeriale durerà un bel po’ di tempo ma nel caso in cui dovesse essere confermato in via definitiva, rappresenterebbe una storica vittoria per la città e i cittadini di Pomezia e per tutti coloro che hanno da sempre dichiarato l’importanza di questo vincolo e di questa torre. A settembre 2015 – spiega l'ing. Castro a il Caffè – l’associazione Latium Vetus, insieme ad altre 27 associazioni, ha presentato formalmente questa stessa proposta di vincolo all’Amministrazione Fucci, affinché venisse portata in Consiglio Comunale e votata, ma alla nostra richiesta non è mai stato dato seguito. Per fortuna, gli ha dato seguito il Ministero delle Belle Arti che conferma l’importanza di un sito che non può né deve trasformarsi – conclude il presidente di Latium Vetus - nell’immondezzaio di Roma Capitale o dell’Area Metropolitana».

TUTTO RINVIATO

“Il procedimento in atto potrebbe slittare di 90 giorni», ha spiegato l’Assessore Lorenzo Sbizzera in una nota ufficiale. In realtà, i tempi potrebbero essere più lunghi. «Continueremo a tutelare il nostro territorio. Il Comune di Pomezia sarà sempre presente e vigile a rappresentare l’interesse dell’intera cittadinanza», ha aggiunto il Sindaco di Pomezia Fabio Fucci nello stesso comunicato stampa. Inchiesta sul prossimo numero dell'edizione cartacea del Caffè di Pomezia, in distribuzione da giovedì 8 giugno.


 



Articoli Correlati:

2016 Impianto a rifiuti, incontro in Regione 'Bio'gas a rifiuti Pomezia: altro rinvio tra silenzi, Enti assenti e nervosimo “Bio”gas Cogea a Pomezia: altro rinvio e nervi alle stelle per la fabbrica di estrazione ...
[ ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER ]
ULTIME NOTIZIE
Nuova notizia in arrivo...
11:34 1519554840 15 nuove case popolari a Cori: sbloccato il finanziamento regionale
11:29 1519554540 La ASL di Latina è inaccessibile ai disabili: ambulatori irraggiungibili
11:14 1519553640 Infiltrazioni d'acqua in classe: scuola chiusa fino al termine dei lavori
10:00 1519549200 Risparmio energetico: Genzano aderisce alla campagna "M'illumino di meno"
09:23 1519546980 I ballerini di Salsa crew Anzio e Nettuno oggi alle 14 su Rai 1 a Domenica in
09:21 1519546860 Sede indisponibile, chiude il centro migranti di via dell’Armellino ad Anzio
08:36 1519544160 Auto con quattro ragazzi a bordo finisce nella scarpata
24/02 1519493460 Preallerta per neve, molti Comuni chiudono le scuole. L'elenco città per città
24/02 1519492200 Lascia l'auto davanti la scuola: le sfondano il vetro per rubare la borsa
24/02 1519491780 Anche la Nettunense costellata dalle voragini: alto rischio di incidenti
24/02 1519491300 Spacciatore 53enne in manette a Cisterna: in casa cocaina, marijuana e hashish
24/02 1519490280 Tunisino estremista islamico residente ad Anzio preso dalla Digos e rimpatriato
24/02 1519487580 Dopo lo scontro nella galleria del Raccordo a Ciampino l'auto si cappotta
24/02 1519484520 Allaccio abusivo della corrente nell'abitazione che vogliono occupare, 2 denunce
24/02 1519484100 Escono dal negozio con 450 euro di vestiti rubati, arrestate due donne
24/02 1519483800 Furto all'oleodotto, scoperta ad Aprilia una cisterna di carburante rubato
24/02 1519483740 Buche, allagamenti e… soluzioni ad Anzio, super lavoro per la Polizia locale
24/02 1519472700 Astral paga ad Aprilia la messa in sicurezza di via Toscanini e via Giustiniano
24/02 1519472040 Aprilia dichiara guerra ai volatili che infestano la scuola Montegrappa
24/02 1519471020 «Tamburelli e tammorre»: a Cori il laboratorio sugli strumenti della Tradizione
24/02 1519470480 Latina inaugura la Passeggiata Sandro Pertini in via Don Morosini
24/02 1519464540 Luca Capomaggi in sfida ad Amici, il sostegno di Nettuno per passare al Televoto
24/02 1519463640 Nuovo cedimento a Rocca di Papa sullo stesso muro franato un mese fa
24/02 1519463040 Accusa in malore e invade l'altra corsia: scontro frontale sulla via dei Laghi
24/02 1519462560 M'illumino di meno, ad Ardea si promuovono i gesti per risparmiare energia