[X]
  [X]
Sfoglia Settimanale

Situazione critica dal 15 maggio

L’Inps non rinnova le convenzioni, i Caf di tutta Italia sospendono l’Isee

Dal prossimo 15 maggio i CAF saranno costretti a sospendere il servizio ISEE a tempo interminato, in attesa di avere risposte concrete dall’INPS e dal Ministero del Lavoro sul rinnovo della convenzione scaduta lo scorso 31 dicembre 2016.Una decisione assunta all’unanimità dai responsabili dei CAF riuniti in assemblea: tutti i soci della Consulta Nazionale dei CAF – da quelli sindacali a quelli delle associazioni imprenditoriali, dalle associazioni cattoliche a quelli professionali – hanno assunto una decisione condivisa e creato un fronte amplissimo.

La Consulta dei CAF, dopo aver verificato l’indisponibilità dell’INPS a considerare adeguatamente l’impegno e la responsabilità assunte dai CAF nell’assicurare a milioni di nuclei familiari meno abbienti il diritto all’accesso alle provvidenze sociali previste dal nostro welfare State, non ha potuto che assumere l’unica decisione possibile.

Va detto che tutti i CAF, pur in assenza di convenzione, hanno continuato a fornire assistenza ai cittadini nella predisposizione delle DSU (Dichiarazione Sostitutiva Unica), confidando nell’impegno, assunto a fine del 2016 da parte del Ministero del Lavoro e dell’INPS, di trovare una soluzione tecnico/normativa che consentisse uno stanziamento adeguato per l’attività in modo da mantenere gratuito per i cittadini il costo della prestazione. Questo impegno è stato svolto da ogni CAF in ogni parte d’Italia.

Nei primi 3 mesi del 2017 sono stati oltre 2 milioni e 500 mila i nuclei familiari che si sono rivolti ai CAF per predisporre ed inviare all’INPS la propria DSU al fine di ottenere la certificazione ISEE; rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente si è registrato un incremento del 25 per cento. Ciò in linea con le previsioni dell’INPS che stima per il 2017 un aumento delle certificazioni ISEE di circa il 20 per cento e che porterebbe il numero dei nuclei familiari che ricorrono all’ISEE ad oltre 6 milioni e 500 mila: un numero complessivo di Italiani che raggiunge oltre un terzo della popolazione nazionale.

L’impegno profuso dagli operatori dei CAF in questi primi tre mesi è stato ragguardevole: con una media di 30 minuti per elaborare una dichiarazione, sono state circa 160 mila le giornate lavorative per assicurare il servizio ISEE su tutto il territorio nazionale in modo capillare, con un costo complessivo a carico dei Centri di Assistenza Fiscale di oltre 50 milioni di euro.

Nei numerosi incontri avuti in questi mesi con l’Istituto di Previdenza Sociale, la Consulta dei CAF ha sottolineato la disponibilità ad accettare, come in passato, proposte economiche anche inferiori rispetto ai costi sostenuti per l’erogazione del servizio, proprio per la valenza sociale di questo impegno.

La proposta di convenzione che l’INPS ha elaborato non accoglie in alcun modo questa disponibilità, anzi, la tariffazione del servizio prevede una riduzione del 30 per cento sul valore economico medio dell’anno precedente. Oltre a ciò tutti i CAF aderenti alla Consulta hanno evidenziato i rischi connessi all’erogazione del servizio ISEE in totale assenza di convenzione, per l’inosservanza delle disposizioni in materia di sicurezza dei dati, degli adempimenti e delle responsabilità nei confronti degli interessati, dei terzi e dell’autorità Garante per la privacy. Insomma una situazione non proprio adamantina!

A fronte di tutto questo, e in attesa che l’INPS avanzi una proposta di convenzione adeguata alle necessità più volte richieste, i CAF della Consulta sospenderanno il servizio ISEE dal prossimo 15 maggio su tutto il territorio nazionale, facendo precedere l’iniziativa da un’informazione capillare verso i cittadini e accompagnandola da una verifica formale presso l’Autorità Garante per la privacy.

Tags: inps  caf  isee 


[ ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER ]
ULTIME NOTIZIE
Nuova notizia in arrivo...
17:32 1532187120 Latina è in fibrillazione per il concerto di Calcutta: fan in fila dall'alba
16:44 1532184240 Giornata del Sorriso a Villa Albani ad Anzio, per la gioia dei pazienti storici
16:40 1532184000 Nuova illuminazione per le Grotte di Nerone, l’assessore Ranucci al lavoro
16:35 1532183700 Anzio, rifiuti e cani, multe e sanzioni della Polizia locale contro gli incivili
15:27 1532179620 Ancora cumuli di rifiuti a fuoco al campo rom di Ciampino: disagi al traffico
14:59 1532177940 Edoardo Bennato animerà la festa di San Rocco a Cisterna il 16 agosto
14:51 1532177460 Nuovo caso di morso del terribile "ragno violino" a Cecchina
14:45 1532177100 Il progetto di sistemazione dell’antica strada che porta al Lago di Giulianello
12:43 1532169780 L'ispettorato del lavoro scopre due indiani irregolari in un'azienda agricola
12:29 1532168940 Torna a casa e sorprende i ladri. Un malvivente spara, il proprietario reagisce
12:19 1532168340 Botte alla moglie per costringerla ad avere rapporti sessuali: arrestato
12:17 1532168220 Tre denunce per truffa: hanno raggirato un anziano portandogli via 500 euro
10:12 1532160720 Rocca di Papa ricorda Claudio Villa con le canzoni romane degli Stornellattori
10:09 1532160540 Frascati: alla Multiservizi "inesistenti le corrette relazioni sindacali"
09:44 1532159040 Fermato uno dei presunti autori dell'assalto armato al portavalori a Latina
09:31 1532158260 Tela del '700 si stacca dalla parete: tutta colpa di umidità e incuria
09:16 1532157360 A Castel Gandolfo si apre una voragine nel parcheggio di piazzale Nenni
09:07 1532156820 L'esplosione al piano di sotto gli distrugge la casa: ancora niente risarcimento
09:07 1532156820 Albero cade improvvisamente sulla strada, tragedia sfiorata a Sabaudia
08:47 1532155620 Serie C1. United Aprilia, il primo colpo è Jacopo Santomassimo
20/07 1532101140 Truffa ed evasione in Romania, lo cercavano in tutta Europa: era a Pomezia
20/07 1532100660 Pusher di marijuana e cocaina sorpresi dai carabinieri a Pomezia e Torvaianica
20/07 1532100060 Il Senatore M5S: «La mia casa popolare a Frascati? Il Pd non conosce la storia»
20/07 1532099160 Rifiuti a fuoco nel parcheggio di via Bergamo ad Ardea: probabile atto doloso
20/07 1532098680 Class action contro Acqualatina: ecco dove trovare i moduli per farsi rimborsare