[X]
  [X]
Sfoglia Settimanale

Notissimi sul litorale per la bravura

Il pesce povero di Anzio alla “Prova del Cuoco” con Massimo e Roberto Naciti

Roberto e Massimo Naciti
Roberto e Massimo Naciti

La cucina di Anzio protagonista su Rai 1 il prossimo 28 aprile alla seguitissima trasmissione “La Prova del Cuoco” condotta da Antonella Clerici. Protagonisti saranno gli chef Roberto e Massimo Naciti, proprietari di quattro ristoranti tra i quali Baia di Ponente e La Fraschetta del Mare ad Anzio e “Zero Miglia” al borgo medievale di Nettuno, che prepareranno i “tagliolini fatti in casa con filetti di mazzama di Anzio su briciole di pane”.

“Si tratta di “Un vero e proprio inno al pesce povero di Anzio – affermano Massimo e Roberto Naciti – la cui valorizzazione rappresenta una ricchezza per l’economia del nostro territorio. I pescatori sono associati in 2 cooperative che garantiscono la vendita totale del pesce attraverso l’asta. Quando non viene effettuato alcun rilancio significa che una cassa di pesce non è stata venduta e rappresenta una rimanenza che, generalmente, viene denominata pesce povero. La cooperativa, alla fine, vende il pesce rimasto al prezzo a base d’asta + 50 centesimi; ed è proprio questa tipologia di pesce che ci ha consentito di riproporre la cucina anziate di un tempo, a prezzi estremamente modici. Oltre al pesce povero c’è poi la mazzama che non ha un valore commerciale: è il pesce che, per tradizione, spetta a chi lavora sui motopescherecci e non all’armatore. Queste cassette vengono vendute direttamente sulla banchina e il ricavato se lo dividono i pescatori. Con la mazzama si possono realizzare delle ottime minestre di pesce, fritture di paranza ed i nostri tagliolini che presenteremo nel programma della Clerici . L’asta di Anzio – concludono Roberto e Massimo Naciti – è tra le più costose d’Italia; nonostante questo il nostro pescato, di qualità superiore rispetto ad altri, è sempre richiestissimo con livelli di prezzo molto alti”.

“Rivolgo i miei complimenti ai fratelli Naciti – afferma il Sindaco di Anzio, Luciano Bruschini – ed a tutti i ristoranti di Anzio che, nella cucina marinara, sono di gran lunga i migliori d’Italia. I ristoratori, insieme a tutta l’economia del mare, sono tra le tante eccellenze della nostra Anzio che, in questi anni, abbiamo sempre valorizzato insieme ad un territorio noto, in tutto il mondo, per la sua gloriosa storia”.

 

ROBERTO E MASSIMO NACITI, del ’64 il primo del ’70 il secondo, diventano ristoratori facendo una durissima gavetta sia all’estero che in Italia. Innamorati di Anzio, ancora molto giovani cominciano a lavorare come garzoni nei ristoranti del porto e dopo tanti sacrifici riescono a diventare proprietari di un noto ristorante in posizione centrale. Oggi ne possiedono 4 e sono i precursori del nuovo modo di fare ristorazione di pesce che contraddistingue una buona parte dell’offerta gastronomica di Anzio. Grazie soprattutto all’intuito di Roberto, introducono una novità semplice quanto azzeccata: quella di offrire una cucina economica sul modello delle fraschette dei Castelli, sostituendo alla carne il pesce, quello povero che già un tempo costituiva l’ingrediente principale dei piatti popolari “portodanzesi”.

PROGRAMMA “LA PROVA DEL CUOCO”: TAGLIOLINI CON FILETTI DI MAZZAMA, CON BRICIOLE DI PANE DI LARIANO

Note: Oltre al pesce povero ad Anzio è famosa la mazzama, pesce con qualche difetto esteriore dovuto alle manovre di pesca o pezzature con scarso valore commerciale, che per tradizione spetta a chi lavora sui motopescherecci e non all’armatore. La mazzama viene venduta tradizionalmente sulla banchina e il ricavato viene diviso tra i lavoratori.

INGREDIENTI (4 persone)

– 4 tuorli
– 2 uova intere
– 300 grammi di farina di grano duro
– 1 kg di pesce povero
– 1 dl olio extra vergine
– 1 spicchio aglio
– 1\4 cipolla rossa
– 1 filetto di acciuga salata
– 2 pomodori Piccadilly
– Prezzemolo, mollica tritata e tostata di pane di Lariano QB

PREPARAZIONE

Sfilettare il pesce, conservare i filetti e mettere le spine e le teste in un pentolino con ½ litro d’acqua, i gambi del prezzemolo e la cipolla, portare alla temperatura di circa 70 gradi. In una padella soffriggere l’aglio con l’olio, pomodorini e acciuga, quando i pomodori si saranno ammorbiditi, aggiungere i filetti di pesce e un mestolino di fumetto. Cuocere i tagliolini in abbondante acqua salata scolarli e metterli nella padella con la salsa, mantecare i tagliolini aggiungendo via via il fumetto che la preparazione richiede, aggiungere un filo di olio a crudo, prezzemolo spezzato con le mani e mantecare. Fare una striscia di briciole di pane tostato sul piatto e adagiare i tagliolini sulla striscia di pane, decorare e servire.



Articoli Correlati:

16/02 Impegno con Nettuno contro i taglia Ospedale di Anzio, il Sindaco Bruschini: “A breve il consiglio congiunto” Il Sindaco di Anzio, Luciano Bruschini, interviene sulla situazione dell’Ospedale locale. “La salute dei cittadini deve essere ...
15/02 L'animale inseguito in corsia Topi nel repato di Neonatologia ad Anzio, la denuncia dei pazienti Ci è stata segnalata da più parti ma non c’è stato modo, per il momento, ...
05/02 Lettera aperta ai Sindaci I Comuni di Anzio, Ardea e Nettuno allontanano i volontari dal canile Alba dog Sono le associazioni di volontari Associazione La Voce del Cane (onlus) e Associazione Diritti animali di Pomezia (onlus) a segnalare che ...
02/02 La questione sanità coinvolge tutti Ospedale, il Sindaco di Anzio chiederà un consiglio congiunto con Nettuno Il consiglio comunale di Anzio, dopo il voto sulla Mozione della Biogas è poi ripreoso con le altre ...
02/02 Casto prende le distanze Il sindaco di Nettuno dice la sua sulle tre liste Cinque Stelle di Anzio E’ il sindaco di Nettuno Angelo Casto ha prendere posizione, dopo giorni di indiscrezioni, sulle ...
[ ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER ]
ULTIME NOTIZIE
Nuova notizia in arrivo...
18:00 1518886800 Con la pala alle Grotte di Nerone ad Anzio per pulire, Salvini colpisce ancora
17:58 1518886680 L’Associazione commericianti Anzio centro si amplia, il 20 tutti a Villa Sarsina
17:39 1518885540 Velista dell’anno, Maria Vittoria Arseni di Anzio passa alle semifinali
16:44 1518882240 Prodotti scaduti rietichettati: maxi sequestro dei Nas in un deposito di Aprilia
16:14 1518880440 Imbrattatori ancora in azione a Latina, stavolta alla targa di Peppino Impastato
16:06 1518879960 Accusa ex moglie e nuovo compagno di abusi sessuali sulla figlia, ma era falso
15:11 1518876660 Viaggio della memoria, gli studenti di Sermoneta raccontano le loro esperienze
12:13 1518865980 21enne dopo l'incidente va in ospedale, poi si getta dal ponte di Ariccia
10:59 1518861540 Un branco di lupi avvistato ai Pratoni del Vivaro. «Un fatto positivo»
10:37 1518860220 Fermati alla stazione di Lavinio con 9 kg di bulbi di papavero e 2.200 pasticche
10:33 1518859980 Acqua, fogne, buche: i residenti delle Monachelle a Pomezia scendono in strada
10:23 1518859380 Dramma alle case popolari di Aprilia, donna precipita dal terzo piano
10:04 1518858240 Volontari tenuti fuori dal canile di Pomezia, chiamati i Carabinieri
09:17 1518855420 L'incontro elettorale del Sindaco di Ardea su carta intestata del Comune
08:49 1518853740 Morto il gestore del centro ippico di Cori aggredito per motivi economici
08:38 1518853080 Ragazzino investito mentre andava a scuola ad Albano, trasferito al Bambin Gesù
08:00 1518850800 Norma Cossetto nei ricordi del suo allievo di Latina
16/02 1518803100 Ai domiciliari, ma sempre a spasso. I carabinieri gli tendono una trappola
16/02 1518802380 Ospedale di Anzio, il Sindaco Bruschini: “A breve il consiglio congiunto”
16/02 1518802260 Nuovo Prg a Nettuno, l’assessore Stefano Pompozzi: “Il faro è il turismo”
16/02 1518801120 Il Tar sospende l'affidamento provvisorio del trasporto pubblico di Latina
16/02 1518797280 Latina avrà il suo primo Piano per l'eliminazione delle barriere architettoniche
16/02 1518794160 A Latina convocata l'assemblea dell'Associazione Donatori di Organi
16/02 1518791340 Allievi. L'Eagles Aprilia vince il recupero di campionato con lo Strangolagalli
16/02 1518788100 Albero caduto sulle sponde del fiume blocca il deflusso delle acque: rimosso