[X]
  [X]
Sfoglia Settimanale

Scatta la petizione

200 firme per avere risposte sull'isola ecologica di Chiesuola FOTO

I cittadini di Latina hanno presentato una istanza popolare da 200 firme per avere risposte chiare dall'amministrazione comunale in merito all'isola ecologica di Chiesuola. «Era il 28 dicembre 2015  - si legge nella nota inviata dalla Lega - quando, per motivi di sicurezza, con nota del Servizio Ambiente il Dirigente disponeva “la chiusura immediata del Centro di Raccolta dei rifiuti ubicato in Via Congiunte Destre località Chiesuola, fino all’avvenuta esecuzione degli interventi di messa in sicurezza e ripristino della stessa”. Interventi e lavori di ripristino mai avviati. All’epoca il ripristino e la messa in sicurezza era una cosa di poco conto; una colonna in ferro della tettoia posta a copertura dei punti di raccolta rifiuti, fu urtata e danneggiata da un mezzo in fase di carico di un cassone. La riparazione non è stata mai eseguita e conseguentemente alla chiusura dell’impianto l’esterno dell’immobile comunale è divenuto una discarica a cielo aperto con cumuli di rifiuti di ogni genere compresi scarti di lavorazioni aziendali, abbandonati da persone incivili sul ciglio della strada all’ingresso del centro abitato. Il 28 maggio 2018 in Commissione Ambiente l’assessore Roberto Lessio, riferendo sulle attività relative al servizio di raccolta rifiuti cittadino, dava evidenza della prossima apertura di un centro di raccolta in via Massaro, in aggiunta a quello di via Bassianese, e alla ristrutturazione in corso di quelli esistenti alla Chiesuola e a Latino Scalo. A distanza di 3 anni e svariati annunci nulla è cambiato – dichiara Vincenzo Valletta, presidente del locale Comitato di quartiere e primo firmatario dell’istanza popolare - la struttura comunale versa in uno stato di completo abbandono. Il muro di cinta è distrutto, il locale ufficio vandalizzato dal quale ignoti hanno asportato gli infissi ed arredi e nel piazzale interno, oltre alla vegetazione che sta ricoprendo tutto, residui di elettrodomestici e televisori sparsi a terra lasciati lì a testimonianza del lassismo e del totale menefreghismo”. L’istanza popolare è una domanda formale rivolta al Sindaco a mezzo della quale vengono chieste informazioni su fatti concernenti la comunità cittadina al fine di promuovere una migliore tutela di interessi collettivi e/o diffusi. Il Sindaco o suo delegato deve rispondere entro trenta giorni o per particolari esigenze “motivate” entro e non oltre i sessanta giorni dalla presentazione. “Abbiamo raccolto 200 firme a fronte delle 50 necessarie – continua Valletta, dirigente della LEGA e responsabile politico per i borghi di Latina – e chiediamo di conoscere se è intenzione di questa amministrazione comunale di provvedere alla ristrutturazione dell’immobile e di riattivare il servizio del punto di raccolta rifiuti differenziati. Inoltre si richiede se, oltre la cartellonistica apposta, sia stato installato idoneo impianto di video sorveglianza per individuare e sanzionare coloro che abbandonano illegalmente rifiuti di qualsiasi natura sul piazzale antistante la struttura comunale”. I mancati controlli generano un altro fenomeno: si possono notare nei cumuli di rifiuti anche molti scarti di lavorazioni aziendali; scampoli di tessuti, barattoli di vernice vuoti, polistiroli, plastiche di ogni genere, componenti di auto a dimostrazione che anche tra le aziende c’è qualche furbetto che conferisce rifiuti illecitamente evitando così di sostenere i costi di smaltimento altrimenti generati utilizzando i canali che la normativa impone.

ULTIME NOTIZIE
Nuova notizia in arrivo...
12:49 1545133740 Carenza medici di base, la Regione ne recluta 204. Ecco dove. Ma non bastano
12:27 1545132420 Identificati e denunciati sei dei venti giovanissimi bulli di piazza San Marco
11:53 1545130380 Crisi Coop, chiusure inevitabili: ecco le due ipotesi sul tavolo
10:55 1545126900 Una sedia per avvisare gli automobilisti della buca: la foto fa il giro del web
10:21 1545124860 Un deposito con 60 kg di fuochi d’artificio tra le case, italiano denunciato
10:21 1545124860 Nasce a Latina il nuovo Politeama
09:45 1545122700 Mensa scolastica, a Pomezia si può pagare on-line tutti i giorni: ecco come
08:58 1545119880 Ponte di Ariccia: Giunta Di Felice in guerra con Anas
08:53 1545119580 Pomezia, case popolari: contratti registrati on-line per scovare gli abusivi
08:47 1545119220 Cerroni, monopolista dei rifiuti di Roma, batte cassa ai 10 ex Comuni-utenti
08:13 1545117180 Colpo al distributore di benzina: ladri sradicano il self service e fuggono
07:54 1545116040 Minacce di morte al citofono: arrestato ex compagno stalker
07:52 1545115920 Attacco al sindaco di Rocca di Papa: «Ha autorizzato un'altra antenna»
07:49 1545115740 Traffico di cocaina tra Nettuno e San Basilio, confermati gli arresti
07:47 1545115620 Automobilista indisciplinato senza assicurazione, pizzicato dalla Polizia Locale
07:44 1545115440 Tamponamento tra tre auto sulla Pontina in direzione Roma
07:38 1545115080 Condanna definitiva a 14 anni per il 46enne che uccise il fratello a Sezze
07:30 1545114600 Omicidio e rapina al maneggio di Cori, chiesto il processo per un 36enne
07:21 1545114060 Violento scontro sulla Cisterna-Campoleone: tra i 5 feriti anche un bambino
17/12 1545068400 Malore ai domiciliari, 36enne di Anzio ricoverato in prognosi riservata
17/12 1545066060 Estemporanea di pittura e luminarie con materiale di riciclo, ecco i vincitori
17/12 1545065340 Due arbitri della sezione di Albano in campo ieri a Ferrara per la Serie A
17/12 1545064440 Un cimelio della pittrice Frida Kahlo in esposizione permanente a Velletri
17/12 1545064140 "L'Associazione Città del Vino rappresenta un vantaggio per tutto il territorio"
17/12 1545064140 "Topi alla scuola Deledda di Aprilia": la denuncia della Lega

Sport
< <

Eventi

Inchieste
[+] Mostra altri articoli