[X]
  [X]
Sfoglia Settimanale

Albano, Velletri, Genzano e Frascati

Chiudono 3 ospedali per 2 'sbagli' della Asl: stop a 2 bandi da 7,6 milioni di €

<
>
L'OSPEDALE DI ALBANO, visto da via del Mare. Dal 3 novembre stop ai nuovi ricoveri e al Pronto Soccorso. Foto drone Il Caffè
L'OSPEDALE DI ALBANO, visto da via del Mare. Dal 3 novembre stop ai nuovi ricoveri e al Pronto Soccorso. Foto drone Il Caffè
L'OSPEDALE DI ALBANO - Dal 3 novembre stop ai nuovi recoveri e al Pronto Soccorso, foto drone Il Caffè
L'OSPEDALE DI ALBANO - Dal 3 novembre stop ai nuovi recoveri e al Pronto Soccorso, foto drone Il Caffè

La chiusura dell'ospedale di Albano (in corso dallo scorso 3 novembre) e quella prossima dell'ospedale di Genzano (a partire dal  14 novembre) - rivelata in esclusiva da Il Caffè martedì 30 ottobre - sta generando non pochi problemi ai cittadini, ma soprattutto alle strutture sanitarie castellane di Frascati e Velletri, a cui la Asl Roma 6 ha 'scaricato' il compito di ricevere tutti i pazienti in arrivo dall'area dei Castelli, ma anche di tutti quelli provenienti da: Aprilia, Pomezia, Ardea e Cisterna, per un totale di circa 600mila persone. Il quesito sorge spontaneo: ma perchè i dirigenti sanitari hanno deciso di chiudere gli ospedali di Albano, Genzano ed Ariccia prima di avviare il nuovo Policlinico dei Castelli, la cui apertura è in programma per il prossimo 18 dicembre? 

PERCHE' IL TRASLOCO? 

Nel 2007 Regione Lazio, Asl Roma 6 e Comune di Ariccia avevano previsto una strategia di avvio del Policlinico completamente diversa. Arredi, sale operatorie e strumentazioni tecnologiche della nova struttura sanitaria avrebbero dovuto essere completamente nuove.  Da comprare con due appositi bandi. Le due gare erano addirittura già state pubblicate.  La prima, n.582 del 9 luglio 2018, per arredi e attrezzature sanitarie, comprendeva anche la manutenzione ‘full risk’ per 24 mesi, da 2 milioni e 293 mila euro. La seconda, n.621 del 25 luglio 2018, per sale operatorie, arredi e attrezzature per: Area Critica, Pronto Soccorso, Terapia Intensiva, Area neonatale e Recovery Room, da 5 milioni e 369mila euro. Spesa totale? 7 milioni e 662mila euro più spiccioli. Il 9 agosto scorso, la Asl ha “annullato in autotutela” entrambi i bandi. Perchè? Nessuno lo sa. Di sicuro, anzichè indire due nuove gare di acquisto, la Asl ha deciso di procedere con il trasloco alla spicciolata dei vecchi arredi e attrezzature dai tre ‘vecchi’ ospedali al nuovo Policlinico. Per di più, senza avvertire tempestivamente cittadini, medici di base, Polizia, Carabinieri e Protezione Civile che i tre ‘vecchi’ nosocomi sarebbero stati chiusi per quasi due mesi e i pazienti dirottati altrove.

VOGLIA DI  RISPARMIARE?
Voglia di risparmiare? Non si direbbe. Smontare, traslocare e rimontare gli arredi e le attrezzature dai 3 'vecchi' ospedali al nuovo policlinico costerà uno sproposito. Inoltre, per quasi due mesi i pazienti saranno costretti a recarsi anche in strutture private convenzionate, con ulteriore aggravio economico. La Asl Roma 6 avrebbero potuto completare l'acquisto di tutto il nuovo materiale, ma soprattutto rivendere quello vecchio con apposito bando, recuperando molto denaro. Per di più senza interrompere il servizio sanitario. 

L'INTERREGNO SANITARIO
Il trasloco, del tutto inatteso, sta provocando tensione e paura tra i 4000 medici, chirurghi e infermieri della Asl Roma 6. Molti sanitari puntano il dito sulle modalità con cui la dirigenza sta gestendo il trasferimento. «Il trasloco di interi Dipartimenti e Reparti è logisticamente molto complesso, ma soprattutto – raccontano a Il Caffè numerosi sanitari – del tutto inatteso. Visto che l'accordo di programma tra gli Enti del 2007 non prevedeva nulla di tutto ciò. Evidentemente, i dirigenti non hanno saputo calcolare bene i tempi di pubblicazione dei due bandi 'incriminati' ed ora revocati». 

«DISORGANIZZAZIONE»
Ma al danno ora si aggiungono tre problemi, così sostengono medici e infermieri della Asl Roma 6. «Primo: il personale – sbottano i sanitari - non è stato adeguatamente informato e coordinato, manca una adeguata programmazione. Secondo: gli utenti dei tre 'vecchi' ospedali, ovvero i cittadini dei Castelli ma anche quelli di Ardea, Pomezia, Aprilia e Cisterna, non sono stati informati con una apposita ed estesa campagna stampa. La Asl Roma 6 ma anche i Comuni di Albano, Genzano ed Ariccia sono rimasti muti come pesci. Terzo, nei prossimi due mesi gli ospedali di Velletri, Frascati ed Anzio-Nettuno, già oberati di lavoro, verranno investiti anche da tutte le emergenze che i tre vecchi ospedali non saranno più in grado di gestire per via del trasloco in corso. Tale situazione – concludono – sta portando disagio ai cittadini-pazienti e molta confusione tra i medici».


LE DATE DELLO STOP

ALBANO
Dal 3 novembre, l'Ospedale di Albano non accetta più nuovi ricoveri, entro il 9 novembre dimetterà tutti i pazienti già in degenza. Sempre dal 3 novembre, il Pronto Soccorso di Albano è stato chiuso e trasformato in un semplice Punto di Pronto Intervento, ovvero in un centro medico con competenze sanitarie minori. Dal 3 novembre è stata interrotta anche l'attività del blocco operatorio e chiusi i reparti di Chirurgia, Cardiologia, Endoscopia Digestiva, Senologia, Ortopedia. La chiusura dei poliambulatori presenti in struttura è in programma dal 9 novembre. Il Centro dialisi chiuderà il 25 novembre, mentre la radiologia e il laboratorio analisi saranno operativi fino al 13 dicembre.

GENZANO
L'Ospedale di Genzano non accetterà più ricoveri a partire invece dal 14 novembre, l'ultimo paziente già ricoverato verrà dimesso il 20 novembre. Il blocco operatorio verrà chiuso a partire sempre dal 14 novembre. La chiusura dei poliambulatori presenti in struttura, principalmente legati ai reparti di Ginecologia, Ostetricia, Pediatria e Materno-Infantile, verranno chiusi dal 29 novembre. Il centro vaccinale è stato già traferito allo Spolverini di Ariccia dal 23 ottobre scorso. Il Poliambulatorio verrà chiuso dal 19 novembre.


 

ULTIME NOTIZIE
Nuova notizia in arrivo...
18:02 1547744520 Protogonos della compagnia Dueditre apre la stagione di danza al Fellini
17:51 1547743860 Sbarco, la Proloco Sangallo e Poste propongono 8 cartoline commemorative
17:50 1547743800 Ciak ad Ariccia per la serie tv Diavoli con Patrick Dempsey e Alessandro Borghi
17:48 1547743680 La polizia privata sorprende un ladro a rubare a Lido dei Pini, Anzio: arrestato
17:45 1547743500 Malore nella notte, donna di 53 anni muore in casa nella notte a Nettuno
16:33 1547739180 Le gelate mettono ko la produzione di olio, chiesto il risarcimento in Regione
16:15 1547738100 Violento scontro tra auto e moto su via del Muro Bianco a Albano, centauro grave
15:41 1547736060 Incidente con ferito sulla SP 140 a Castel Gandolfo, si cercano testimoni
15:35 1547735700 Auto rubata ad Ariccia e ritrovata nel bosco dei Campi di Annibale
14:10 1547730600 Veicolo con targa falsa e senza assicurazione: denuncia e maxi multa
13:52 1547729520 Genzano, ripristinato servizio di assistente su scuolabus, ma aumenta la tariffa
13:26 1547727960 Valerio Catoia diventa un supereroe di una tesi di maturità in Svizzera
13:00 1547726400 Tre consiglieri di maggioranza lasciano Latina Bene Comune
12:49 1547725740 Minaccia di morte e picchia la convivente: arrestato 53enne
10:51 1547718660 Delfino spiaggiato rinvenuto sul litorale, accertamenti in corso
10:41 1547718060 Coop, fumata nera al Ministero: chiudono Velletri, Aprilia e Pomezia
10:22 1547716920 Tevere da bere grazie alla ‘manina’ dei 5 Stelle in Regione Lazio
08:57 1547711820 A fuoco un camion carico di cartone sulla Laurentina a Pomezia
08:15 1547709300 Clochard investito e ucciso a Roma, arresto "made in Castelli" per il pirata
08:07 1547708820 Under 16. Virtus Invicta Pomezia, seconda vittoria di fila
07:57 1547708220 A processo la banda delle rapine a sale slot e ristoranti a Latina e Nettuno
07:57 1547708220 Latina, scuola di via Quarto: fondi dal Ministero per un'aula all'avanguardia
07:50 1547707800 Crimine all'ombra del calcio, inutilizzabili le intercettazioni all'ex deputato
07:47 1547707620 Ladri nella scuola elementare: rubati i soldi del distributore automatico
07:41 1547707260 Governo bocciato sulla nomina di Ricciardi alla presidenza del Parco del Circeo

Sport
< <

Eventi

Inchieste
[+] Mostra altri articoli