[X]
  [X]
Sfoglia Settimanale

E' la nuova Vice Campionessa Europea

Kick Boxing. Piera Nasso, “Vi racconto il mio giorno più bello”

E’ senza ombra di dubbio il punto più alto (almeno fino a questo momento) toccato nella sua carriera: la Fighter neroniana Piera Nasso si è laureata Vice Campionessa Europea (categoria Low Kick - 60Kg) ai recenti Campionati di Kick Boxing andati in scena a Bratislava in Slovacchia dal 13 al 21 Ottobre scorsi. Un cammino strepitoso il suo che ha fatto innamorare una Nazione intera, una marcia trionfale interrotta solamente ad un passo dall’oro, quando la tigre di Anzio dopo aver impallinato l’Ucraina Demchenko e la Francese Jeronime Moser è andata a sbattere contro la fortissima combattente turca Kirvac Gidem, vendendo comunque molto cara la pelle. Dopo il titolo italiano conquistato nel Maggio scorso quindi, un’altra perla va ad impreziosire il Palmares di questa trentaquattrenne tutto cuore, grinta e tecnica, il cui nome adesso incute rispetto e timore anche fuori dai confini nazionali. “Sono contentissima, è stata un’emozione immensa che non riesco quasi ad esprimere a parole – ha confidato al Caffè – già lo scorso anno nonostante non riuscii a salire neppure sul podio gli Europei mi lasciarono una sensazione incredibile addosso, puoi immaginare quest’anno che ho conquistato addirittura l’argento”. “Ho dato tutta me stessa onorando la maglia azzurra e non ho davvero nessun rimpianto dopo questo Europeo – ha proseguito Piera Nasso – ho perso in finale è vero ma davanti avevo un’avversaria davvero fortissima, una per intenderci che quando io iniziavo a tirare i primi calci era già impegnata in competizioni internazionali”. E’ stata Kirvac Gidem infatti ad alzare al cielo il titolo Europeo, ma la Nasso le ha reso la vita davvero difficile. “E’ vero – ha spiegato – nonostante il grande valore della mia avversaria sono riuscita comunque a rendere molto equilibrato il combattimento. E’stata una finale degna di un Campionato Europeo, lei era molto “dura” di braccia, nel senso che ogni colpo che portava si sentiva tutto ed io ho avuto il merito di non farla esprimere come avrebbe potuto ma allo stesso tempo il demerito di non riuscire a piazzare qualche colpo in più per potermi portare a casa l’oro. Detto questo, ammetto comunque che la sua sia stata una vittoria meritata. Questo è sicuramente il momento più esaltante della mia carriera ma devo prenderlo non come un punto di arrivo ma come uno sprone per arrivare ancora più in alto, non voglio pormi limiti ed amo pensare che tutto sia possibile e non esistano montagne che non si possano scalare”. La Nasso è carica non può non ringraziare chi ha contribuito a farla arrivare a questo punto: “il mio allenatore di sempre Pino Ferrazzano – ha concluso – che è colui con il quale tutto è partito, poi il mio attuale coach Alessandro Topa che è venuto fino a Bratislava per aiutarmi e logicamente i direttori tecnici della Nazionale Biagio Tralli e Raffaele Cipriani che con il loro perfetto angolo hanno rappresentato un vero e proprio valore aggiunto”.

ULTIME NOTIZIE
Nuova notizia in arrivo...
08:40 1544600400 Terreno franato in via Belardi a Genzano, al via i lavori di messa in sicurezza
08:23 1544599380 Esplosione dell'autocisterna a Rieti, indagato anche un camionista di Velletri
08:00 1544598000 Inaugurato il dormitorio per l'emergenza freddo: 60 posti letto per i senzatetto
07:59 1544597940 Il Comune di Marino cerca esperti di mobilità sostenibile
07:57 1544597820 Aprilia, ok del consiglio comunale a realizzare un canile comunale
07:49 1544597340 Armato di pistola minaccia la cassiera e porta via 1.000 euro dalla cassa
07:46 1544597160 Chiusa al traffico via del Ginestreto: i lavori dureranno fino a venerdì 15
07:41 1544596860 Nuovi incendi di auto al campo rom di Castel Romano
07:26 1544595960 23enne uccisa a bastonate dai parenti, in Tribunale il racconto dei figli
11/12 1544552700 Bus Cotral bloccato su via Gramsci a Nettuno, la Polizia locale multa tutti
11/12 1544552460 Venerdì si inaugura il centro antiviolenza sovracomunale in via Bachelet
11/12 1544544660 "Suo nipote ha avuto un incidente, ci servono soldi": truffata anziana a Lariano
11/12 1544543820 Lo stilista nettunese Pierpaolo Piccioli nominato Designer dell’anno 2018
11/12 1544543340 Abbattuta casa abusiva a Nettuno, Strati: “Lavoriamo per la legalità”
11/12 1544542380 Come diventare Mental Coach, a Latina i corsi per la certificazione
11/12 1544539680 Il comitato di Lariano contesta i lavori della rotatoria di piazza Brass
11/12 1544538240 Velletri, 15enne aggredito alla stazione da un gruppo di coetanei: indagini
11/12 1544535420 Serie C1. Atletico Anziolavinio, 4 colpi per pensare in grande
11/12 1544534580 Under 17. Unipomezia, crocevia importante della stagione
11/12 1544534160 Rugby, Serie C1, Girone G. Il Rugby Anzio Club festeggia la 1^vittoria esterna
11/12 1544533260 Karate. Campanari Karate, incetta di medaglie a Civitavecchia
11/12 1544530200 Deve scontare 15 anni di carcere: arrestata dopo decine di condanne
11/12 1544529600 Latina, tre indiani ubriachi arrestati per rissa dai Carabinieri
11/12 1544520240 Il presepe vivente di Ardea incanta la rocca: una tradizione che non delude
11/12 1544518440 Il Comune di Pomezia cerca sponsor per la cura di 26 rotatorie e spartitraffico

Sport
< <

Eventi
< <

Inchieste
[+] Mostra altri articoli