[X]
  [X]
Sfoglia Settimanale

Aprilia-Parla il patron di Rida Ambiente

Che fine ha fatto il progetto della discarica ad Aprilia? “Silenzi inquietanti"

Fabio Altissimi, amministratore unico di Rida Ambiente
Fabio Altissimi, amministratore unico di Rida Ambiente

“Due pesi e due misure” e “inquietanti silenzi” sulla vicenda del progetto per un impianto di discarica a Casalazzara in località “Colli del Sole” ad Aprilia. A parlare è l’amminisitratore della Rida Ambiente Fabio Altissimi, al vertice del gruppo a cui appartiene la società “Paguro” che nell’estate del 2016 aveva presentato un progetto per un impianto da 1,2milioni di metri cubi di rifiuti in zona la Gogna. “Il nostro progetto – dice Altissimi – è stato osteggiato per tutti i 474 giorni dell’iter di valutazione della Regione”. Ora il numero uno di Rida Ambiente è convinto che un altro progetto, molto simile al suo, presentato dalla società “Ecosicura”, riconducibile a imprenditori vicini al “ras” delle discariche romane, ora non stia ricevendo lo stesso trattamento. “Sebbene – fa notare Altissimi – il nostro progetto avrebbe permesso di bonificare un’area attualmente inquinata mentre questo sarebbe ex-novo in una zona non adibita a discarica dal piano provinciale dei rifiuti, a differenza del progetto della Paguro”. Due pesi e due misure, quindi perché “dalla scorsa estate non dice nulla nessuno sulla discarica di Ecosicura a Casalazzara, un silenzio inquietante perché con la burocrazia regionale chi tace acconsente, ma a discapito di un progetto come il nostro che avrebbe fatto risparmiare ai cittadini oltre 4milioni di euro l’anno. Stai a vedere che il problema era che costavamo troppo poco?”.

La dichiarazione integrale di Fabio Altissimi

"Siamo stati facili profeti quando abbiamo pronosticato un lungo silenzio sulla storia della discarica di Casalazzara. Oggi tacciono i politici strepitanti. Tacciono i giornalisti che si erano stracciati le vesti quando una società del nostro gruppo, la “Paguro” aveva presentato un progetto di discarica in località “La Cogna”. Una discarica che avrebbe permesso di bonificare un’area inquinata, che avrebbe fatto pagare meno ai cittadini. Ogni anno il contribuente avrebbe risparmiato oltre quattro milioni di euro grazie alla tariffa che eravamo in grado di offrire, 45 euro a tonnelata contro gli oltre 80 euro della “normale” offerta delle discariche laziali. Il progetto della Paguro è stato osteggiato praticamente 24 ore su 24 per tutti i 474 giorni dell’interminabile iter di valutazione alla Regione Lazio da politici e stampa. Per quanto riguarda la Paguro, è pendente un ricorso al Tar in merito a quella procedura amministrativa. Ma per quanto riguarda il progetto di discarica di Casalazzara dalla scorsa estate non si sente più fiatare nessuno. E’ un po’ imbarazzante che le priorità dei cittadini e il futuro di questo territorio siano sempre condizionati dai soliti interessi che hanno regnato sovrani per cinquant’anni e che ancora regnano, evidentemente. E ora tutto tace, ma è bene che i cittadini sappiano che con la burocrazia profonda che muove le leve del potere alla Regione Lazio il silenzio è peggio che non fare nulla. E’ un vantaggio, perché “chi tace acconsente”, come si può leggere tra le pieghe delle norme e delle leggi regionali. Il silenzio della stampa e delle istituzioni su questo progetto tranquillizza solo chi ha in mente piani che non si possono condividere con nessuno e dovrebbe invece allarmare tutti gli altri. Non lo dice una azienda concorrente arrabbiata di fronte ad un diniego e trattata quasi da criminale. Lo dice chi questo sistema lo conosce, lo ha combattuto tante volte in tutte le sedi e che riconosce in questi silenzi qualcosa che dovrebbe allarmare tutti. Perché vai a vedere che il problema della Paguro era proprio il prezzo, 45 euro a tonnellata contro quelli ora vigenti nel Lazio. Nel silenzio può succedere davvero di tutto, l’esperienza insegna. Può succedere anche che la Regione Lazio autorizzi un prezzo di ingresso ad una discarica (quella di Civitavecchia) a 95 euro tonnellata (avete capito bene, proprio novantacinque, contro i 45 della Paguro). Come avrebbero potuto giustificare una simile differenza di prezzo ai cittadini che pagano se non cospargendola di indignazione e chiacchiere spesso in malafede?".

ULTIME NOTIZIE
Nuova notizia in arrivo...
18/12 1545156900 Finto regalo di Natale, coppia di 80enni di Nettuno truffata per 3500 euro
18/12 1545148320 Chiesto l'inserimento del campo rom La Barbuta nel piano contro i roghi
18/12 1545148200 Il Tribunale accetta la richiesta di Placidi, l’ex assessore torna in libertà
18/12 1545148080 Oltre un milione di euro di multe, Anzio torna a contestare la Camassa
18/12 1545148020 Un convegno sui numeri (veri) dell'immigrazione alla Sala Lepanto di Marino
18/12 1545146940 Restyling della passeggiata a mare di Torvaianica: il Comune pianta 27 tamerici
18/12 1545146460 Pompieri con solo 3 autoscale per tutta Roma e provincia. La denuncia del Conapo
18/12 1545145020 Sgombero Ex Divina Provvidenza, Striscia La Notizia a Nettuno con Jimmy Ghione
18/12 1545142920 Più di 4mila candidati al concorso per 115 posti da telefonista del 112 Lazio
18/12 1545141360 Il buon compleanno di Coletta a Latina, che compie 86 anni
18/12 1545140100 Zingaretti e Mostarda inaugurano ufficialmente il nuovo ospedale dei Castelli
18/12 1545136080 Tenta la truffa, poi si scaglia contro le forze dell'ordine: 42enne arrestato
18/12 1545133740 Carenza medici di base, la Regione ne recluta 204. Ecco dove. Ma non bastano
18/12 1545132420 Identificati e denunciati sei dei venti giovanissimi bulli di piazza San Marco
18/12 1545130380 Crisi Coop, chiusure inevitabili: ecco le due ipotesi sul tavolo
18/12 1545126900 Una sedia per avvisare gli automobilisti della buca: la foto fa il giro del web
18/12 1545124860 Un deposito con 60 kg di fuochi d’artificio tra le case, italiano denunciato
18/12 1545124860 Nasce a Latina il nuovo Politeama
18/12 1545122700 Mensa scolastica, a Pomezia si può pagare on-line tutti i giorni: ecco come
18/12 1545119880 Ponte di Ariccia: Giunta Di Felice in guerra con Anas
18/12 1545119580 Pomezia, case popolari: contratti registrati on-line per scovare gli abusivi
18/12 1545119220 Cerroni, monopolista dei rifiuti di Roma, batte cassa ai 10 ex Comuni-utenti
18/12 1545117180 Colpo al distributore di benzina: ladri sradicano il self service e fuggono
18/12 1545116040 Minacce di morte al citofono: arrestato ex compagno stalker
18/12 1545115920 Attacco al sindaco di Rocca di Papa: «Ha autorizzato un'altra antenna»

Sport
< <

Eventi

Inchieste
[+] Mostra altri articoli