[X]
  [X]
Sfoglia Settimanale

I vincitori del Bando in rivolta

Niente bar nei chioschi delle spiagge libere a Nettuno: la Regione punta il dito

Nessun chiosco né attività commerciale può essere praticata sulle spiagge libere attrezzate concesse dal Comune di Nettuno per tre anni. A dirlo al Regione Lazio che ha scritto al Comune e il Dirigente di Area che ha realizzato il bando e seguito il suo iter passo passo, ha comunicato formalmente la novità agli interessati, scatenando il finimondo. Il Bando del Comune di Nettuno per la concessione delle spiagge libere attrezzate è stato problematico fin dal primo minuto. La concessione di tre anni è diventata di due anni e mezzo per le lungaggini nell’assegnazione, tutte le concessioni hanno avuto la possibilità di aprire un chiosco bar e di offrire il servizio lettini e sdraio su richiesta. Il bando di Nettuno, molto vago su questi dettagli, seguiva le direttive di una delibera di giunta dell’Amministrazione a 5 stelle che mirava a garantire la presenza di personale di salvamento delle aree comunali altrimenti senza controllo, offrendo in cambio una sorta di mini concessione triennale con punto di ristoro. Ma non si può fare. A ricordarlo bruscamente al Comune di Nettuno la Regione Lazio. La questione è stata sollevata dopo una serie di rilievi della Capitaneria di Porto, che si è rivolta alla Regione segnalando quella che ha percepito come una mala interpretazione della Legge regionale in materia di concessioni sul demanio. E la Capitaneria aveva ragione. La Regione Lazio prima in una corrispondenza interna e poi con una comunicazione ufficiale, richiama l’Amministrazione e, facendo presente che c’è stata un’errata interpretazione della norma, torna a ribadire i limiti di questo genere di concessioni: servizi per le persone, nessun punto ristoro, nessun ombrellone o lettino. Ovviamente con questa ‘nuova versione’ del bando, non c’è alcun guadagno nell’impresa e chi ha investito in strutture anche somme ingenti, per la prospettiva di almeno tre anni di lavoro, non ci sta. Questa sera i vincitori del bando si sono confrontati durante un’accesa riunione. E’ stato deciso di creare un’Associazione di categoria e rivolgersi ad un legale sottolineando le premesse del bando non rispettato. la volontà, se non si trova una soluzione, è quella di chiedere una risarcimento del danno all’Ente. I concessionari contestano di avere tutti presentato progetti con in punti ristoro, che l’Amministrazione non ha mai detto che non si poteva e anzi proprio gli uffici del comune hanno approvato la documentazione necessaria per farli lavorare. Ma non solo.
Oltre ai vincitori del bando ad essere sul piede di guerra anche i gestori degli stabilimenti balneari regolari che durante la stagione appena conclusa hanno dovuto fronteggiare la concorrenza dei suoi gestori, più economici, ed hanno avuto una danno sugli incassi finito rilevante. Anche i balneari si confronteranno nei prossimi giorni per valutare un’azione legale nei confronti dell’ente che ha permesso di avviare attività concorrenziali che invece non avrebbero mai dovuto poter offrire alcuni servizi.

ULTIME NOTIZIE
Nuova notizia in arrivo...
10:16 1539591360 Strade dissestate, a Pomezia scendono a 30 e 40 km/h i limiti su 15 vie
09:42 1539589320 Lega: «Qualsiasi altro ingresso a Latina per adesso è congelato»
09:35 1539588900 Rapina anziana al mercato di Pomezia, poi cerca di scappare in autobus
09:22 1539588120 Pomezia, il sindaco visita IRBM Science Park: «Un onore per la nostra città»
08:58 1539586680 Santa Maria delle Mole, assemblea sul Parco Regionale dell'Appia Antica
08:50 1539586200 Terracina capitale del fumetto: una tre giorni con i più grandi disegnatori
08:03 1539583380 A Terracina arriva la fibra ottica, entro il 2019 coperto tutto il territorio
07:57 1539583020 Festival Internazionale del Cinema ad Ariccia, successo di critica e pubblico
14/10 1539545820 Fiamme in un appartamento in zona Cretarossa a Nettuno, tutto distrutto
14/10 1539522240 Cadono calcinacci al Cimitero di Nettuno, D’Angeli: “Situazione assurda”
14/10 1539514740 Rom in fuga dopo tentato furto provocano 9 incidenti sul Raccordo
14/10 1539513000 A Rocca Massima la sagra della castagna. Ospite Alessandra Mussolini
14/10 1539511740 Scontro sulla Pontina, un'Ape si ribalta: restano feriti due anziani
14/10 1539511080 In fuga con la droga addosso e la moto non assicurata: sperona i carabinieri
14/10 1539510540 45enne disperso sui monti di Norma, interviene il soccorso alpino
14/10 1539505860 Chiamano per errore il 112 mentre commettono il furto, un ladro arrestato
14/10 1539505560 Rubano a scuola, la prof denuncia due studenti di 14 anni
14/10 1539505440 Marchiafava e il caffè con Casto, ma non ci sono alleanze politiche in vista
14/10 1539505320 Controlli della Polizia locale sui Camper rom alla Piccola ad Anzio: multati
14/10 1539503940 Superlega. Top Volley Latina, l'esordio con il Monza si giocherà a Napoli
14/10 1539503100 Serie A. Latina Calcio a 5, che batosta a Rieti
14/10 1539498900 Piazza Grande: Zingaretti si candida alla guida del Pd, Coletta sul palco
14/10 1539498840 Pontina, autovelox “fantasma” coperti dal verde (ma funzionanti)
14/10 1539498840 Serie A2, Girone B. Nouninho è già decisivo e la Mirafin sbanca Ciampino
14/10 1539498000 Papa Francesco incontra la mamma di Martina e Alessia, uccise dal padre

Sport

Eventi

Inchieste
[+] Mostra altri articoli