[X]
  [X]
Sfoglia Settimanale

Calcio a 5

Si è presentato in forma smagliante

Serie A2. Mirafin, Graziano Gioia punta ad una grande stagione

La Mirafin procede spedita la marcia di avvicinamento al prossimo campionato di Serie A2 con il gruppo a diposizione di mister Salustri che sta progressivamente trovando l’amalgama necessario per ben figurare nella seconda serie calcettistica nazionale. Uno dei leader dello spogliatoio è senza ombra di dubbio Graziano Gioia che, nonostante un’età non più giovanissima, si è presentato in ritiro in uno stato di forma da invidia ai così detti under.
Il buon vino invecchiando migliora, sembrerebbe anche Graziano Gioia… “E’ vero, dai 20 ai 30 anni ti puoi permettere degli errori, andando avanti con l’età è fondamentale capire che solo con uno stile di vita corretto si possono avere ambizioni di vertice in uno sport complesso come il calcio a 5. Sono 5 o 6 anni che ho cambiato alimentazione, una nutrizione adeguata mi ha consentito di arrivare ai 40 più in forma di quando ne avevo 30”.
In effetti ti sei presentato al primo giorno di ritiro in una condizione eccellente, che ci dobbiamo aspettare per il resto della stagione? “Come ho detto mi sono preparato curando particolarmente la nutrizione, effettuare lavori atletici pesanti senza curare nella sua interezza la persona, rischi di farti male e basta. Ho impiegato qualche anno di troppo a capirlo, ma un’alimentazione dedicata al lavoro che quotidianamente svolgi è più importante di ore di corsa o similari. Chiaramente si parla anche di benessere personale ma senz’altro si rifletterà su quanto potrò dare alla Mirafin ed ai compagni, motore e testa sono a posto”.
Il tuo numero è stato sempre il 4 forse per anticipare che avresti giocato fino ai 40, ora con l’8 quale è il messaggio? “Scherzi a parte, per me sono due numeri molto importanti. Ho iniziato a giocare in serie A molto giovane nella Lazio, li c’era un giocatore che aveva tutte le evidenti caratteristiche del campione completo, giocatore universale, grande tecnica, fisico imponente, si chiama Paolo Menicucci ed è stato il modello a cui mi sono ispirato per migliorare, volevo avvicinarmi il più possibile a lui. Paolo aveva la maglia numero 4 e quando ha smesso ho voluto quel numero che fino alla scorsa stagione ho cercato di onorare. Oggi forse siamo al mio ultimo anno in una categoria di vertice, mi sembrava doveroso omaggiare anche chi ha completato la mia crescita, il mio modo di stare in campo, non solo un modello anche il mio idolo, come giocatore, come uomo e come amico. Il numero è l’8 e parlo di quello stampato sulle spalle di un bi-campione del mondo, sempre ai vertici delle classifiche dei marcatori pur giocando da “ultimo”, lui si chiama Danilo Lanconi Lacerda ed in tre anni a Perugia mi ha consentito il salto di qualità. Paolo è stato il maestro che mi ha fatto conseguire il diploma, Danilo il professore che mi ha accompagnato alla laurea”.
Danilo è stato per te un maestro, la tua stella polare, in Mirafin chi potrebbe seguire le tue orme? “In Mirafin ci sono molti ragazzi giovani che hanno le possibilità per arrivare ai vertici di categoria ma con caratteristiche differenti dalle mie. Il consiglio spassionato che mi sento di dare è quello di seguire il mio percorso, individuare un modello e cercare di copiarlo il più possibile. Non dobbiamo avere remore nel copiare chi ha già raggiunto il successo, nello sport come nella vita, sfruttare l’esperienza altrui è un vantaggio competitivo importante, magari aggiungendo qualche particolare in più”.
In conclusione la classica domanda di rito, dove arriverà questa Mirafin? “I fattori che determinano un risultato ovvero una stagione intera dipendono da molteplici piccoli dettagli che fanno la differenza. Sulla carta ci sono squadre con individualità forse migliori delle nostre, noi dovremo rispondere con il collettivo, con il gioco di squadra, con uno spogliatoio unito, come abbiamo fatto lo scorso anno. Sarà fondamentale l’inserimento dei nuovi che provengono da esperienze differenti dove hanno praticato sistemi di gioco diversi da quanto ci chiede mister Salustri, in particolare per la fase difensiva. Se riusciremo ad essere coesi, a tradurre in breve tempo sul campo i dettami tattici del mister, stando anche lontani dall’infermeria, avremo la possibilità di ben figurare, replicare il risultato dello scorso anno sarà molto difficile ma non impossibile”. 
 

ULTIME NOTIZIE
Nuova notizia in arrivo...
23/10 1540315920 Drogata e violentata da almeno tre persone: la morte di una 16enne è un giallo
23/10 1540314720 72enne aggredito da un pitbull: salvato dai passanti. Ora è in ospedale
23/10 1540314300 Alla Caserma Santa Barbara a Sabaudia si inaugura la mostra "Battaglie e borghi"
23/10 1540306080 Elisabetta Ricchio, ex poliziotta di Albano, eletta segretario generale Consap
23/10 1540305840 Sabaudia, il nubifragio ha danneggiato la passerella di legno sul lungomare
23/10 1540305720 Marino punta sulla prevenzione sismica, convegno a palazzo Colonna
23/10 1540305000 L'emozione di Mai, evento di solidarietà al teatro Artemisio Gian Maria Volontè
23/10 1540304760 Cori di Nero Buono, arte e musica nel Lazio al complesso di Sant'Oliva
23/10 1540304640 PreCario Diario, doppio spettacolo in scena al teatro Tognazzi di Velletri
23/10 1540303380 Appaltone ambulanze Regione Lazio, comunicato di Heart Life dopo articolo Caffè
23/10 1540302240 Coop Kolbe, protesta per gli stipendi a singhiozzo sotto il comune di Nettuno
23/10 1540302060 Inchiesta per spaccio, l'Udc scarica Millaci: oggi incontro col Sindaco di Anzio
23/10 1540302060 Sit-in dei lavoratori ex Albafor attuale Formalba sotto la sede della Regione
23/10 1540300320 "Nessun aumento della Tari e raccolta differenziata in recupero"
23/10 1540299600 Pecora investita dal treno a Santa Palomba, convoglio danneggiato: ritardi
23/10 1540299420 Frascati: ottobrata all'insegna del 'Plastic Free'
23/10 1540296480 Pomezia, il sindaco al convegno Unindustria: «Prioritario incontrare le aziende»
23/10 1540285200 Grandinata, ingenti danni nella campagna di Aprilia, Cisterna, Latina e Velletri
23/10 1540280460 Grave incidente sulla Laurentina: auto si ribalta dopo lo scontro con un Tir
23/10 1540279500 Poliambulatorio Aprilia, servizio analisi in tilt: folla di pazienti in coda
23/10 1540278780 Commissariato di polizia di Anzio pericoloso, presentato un esposto in Procura
23/10 1540278120 Genzano, uomo finisce con la gamba dentro una buca profonda oltre un metro
23/10 1540276680 Beni culturali, Latium Vetus: "Il Comune di Pomezia pensa solo al centro città"
23/10 1540276260 Ciampino, continuano gli incontri nelle scuole con la polizia locale
23/10 1540275240 Cadono le maioliche, operatrice scolastica ferita per proteggere la bimba

Sport
< <

Eventi

Inchieste
[+] Mostra altri articoli