[X]
  [X]
Sfoglia Settimanale

Le cifre dello scandalo. Niente salari

Formalba, Il PC prepara denuncia all'Anticorruzione e Corte dei Conti

<
>
La sede di Formalba a Cecchina, in via Italia, dov'è anche la sua Direzione
La sede di Formalba a Cecchina, in via Italia, dov'è anche la sua Direzione
Danilo Ballanti del PC illustra la situazione ai lavoratori Formalba
Danilo Ballanti del PC illustra la situazione ai lavoratori Formalba

Denuncia all'Anticorruzione in vista per il caso Albafor – Formalba, l'ente formativo precipitato in un baratro economico-finanziario, scandaloso eppure insabbiato. Lavoratori senza stipendio da quasi un anno per colpa del clientelismo e delle scellerate scelte di certa politica, debiti enormi (anche con il Fisco), caos gestionale, credibilità economica sotto i piedi, il presunto salvatore della società che dopo averla acquistata promettendo si risollevarla, si fa scucire quattrini per non naufragare... Numeri alla mano, il Partito comunista snocciola i dati dello scandalo Albafor – Formalba in una dura e dettagliata nota. Un resoconto gravissimo, divulgato all'indomani di un incontro coi lavoratori dell'ex municipalizzata formativa del Comune di Albano. Lavoratori che potrbbero farsi valere esigendo i soldi con decreti ingiuntivi. Ma nessuno li avvia, chissà perché. 

Di seguito il comunicato del PC dei Castelli Romani.

Lunedì 10 settembre il Partito Comunista ha partecipato al presidio di protesta dei lavoratori Formalba, che devono essere retribuiti di undici mensilità.

La crisi della società Formalba, ex partecipata del Comune di Albano, è dovuta alle sconsiderate politiche clientelari operate dalle amministrazioni Mattei-Silvestroni (centrodestra) e Marini-Sementilli (centrosinistra), che con le loro scelte hanno portato al fallimento la società partecipata Albafor.

Al presidio di protesta, come Partito Comunista abbiamo spiegato ai lavoratori i disastrosi risultati riportati sul bilancio 2017 della società Formalba:

• 143 lavoratori sono senza stipendio da undici mesi (1.671.082 euro al 31/12/2017);

• I debiti verso l’INPS ammontano a 2.141.213 euro (di cui 588.108 euro da pagare entro il 2018);

• I debiti tributari sono saliti a 4.475.902 euro (di cui 1.814.751 euro da pagare entro il 2018);

• I debiti verso fornitori sono arrivati a 533.102 euro (tutti da pagare entro il 2018).

In pratica la società Formalba ha iniziato il 2018 con un debito complessivo di 9 milioni di euro, di cui 4,6 milioni di euro da pagare entro l’anno.

Dalla lettura della relazione allegata al bilancio 2017 abbiamo scoperto che la direzione Formalba ha concordato una rateizzazione del gigantesco debito tributario di 4,5 milioni di euro con l’Agenzia delle Entrate, sapendo di non avere alcuna possibilità di assolvere a tale impegno.

A causa dei mancati pagamenti delle cartelle esattoriali dell’Agenzia delle Entrate, i pagamenti della Regione Lazio verso Formalba sono stati sospesi.

Si è mossa pure Equitalia, che ha già emesso a maggio e giugno 2017 due ipoteche sull’unico immobile di proprietà di Albafor (un piccolo garage ad Albano) per un importo complessivo di 1.315.919 euro.

12 banche e finanziarie hanno fatto indagini su Formalba, ma nessuno è disposto a finanziarla.

Neanche la società controllante di Formalba, la “Aless Don Milani”, ha ad oggi investito un solo euro in Formalba. Infatti, la “Aless Don Milani” ha ricapitalizzato Formalba con 550.000 euro al fine di evitarne il fallimento, utilizzando i soldi dei lavoratori (circa tre mensilità di stipendi).

Per la direzione Formalba gli stipendi dei lavoratori sono diventati il BANCOMAT da cui attingere per tamponare la situazione fallimentare.

Giovedì 14 settembre 2018 si terrà l’assemblea dei lavoratori Formalba.

L’unica strada percorribile da parte dei lavoratori è quella di adire alle vie legali per difendere il proprio diritto ad essere retribuiti, utilizzando lo strumento dei decreti ingiuntivi.

È ora di chiudere lo scandalo Formalba: il Partito Comunista dei Castelli Romani sta predisponendo una dettagliata denuncia alla Corte dei Conti e all’ANAC (l’autorità nazionale anticorruzione).

I lavoratori non possono accollarsi tutti i debiti della società Formalba rinunciando ad ulteriori stipendi (per risanare tutti i debiti di Formalba sarebbero necessarie ulteriori 44 stipendi dei lavoratori).

Il Partito Comunista dei Castelli Romani chiede ai lavoratori Formalba di decidere nell’assemblea di giovedì di utilizzare i decreti ingiuntivi per ridare dignità al lavoro, per fornire un esempio agli studenti Formalba, per riportare onestà ed efficienza nell’utilizzo dei soldi pubblici, per esigere un intervento diretto da parte della Regione Lazio nella gestione della formazione professionale nell’area dei Castelli Romani.

ULTIME NOTIZIE
Nuova notizia in arrivo...
09:05 1547625900 In Regione il progetto per ampliare il centro commerciale Aprilia2
08:02 1547622120 Nuovo Politeama, taglio del nastro il 19 gennaio con la Splatters Company
07:57 1547621820 Desirée, la mamma ritira la denuncia per stalking contro il padre della ragazza
07:51 1547621460 Studenti al freddo: il Sindaco chiude la scuola per otto giorni
07:48 1547621280 Variante in Q3: la Lega vuole la revoca della delibera. Lbc vota no
07:42 1547620920 Ai domiciliari per tentato omicidio, ma non rispetta la misura: ora è in carcere
07:40 1547620800 Incendio Eco X, altro rinvio per l'udienza preliminare: in aula il 5 marzo
07:40 1547620800 Ex albergo Italia: via ai lavori. Gli uffici comunali verranno trasferiti
07:34 1547620440 Reclutavano connazionali per sfruttarli: "caporale" arrestato dai carabinieri
15/01 1547576100 Vertenza Coop, fumata bianca al Ministero: chiusure "bloccate" (per ora)
15/01 1547572260 Rivendevano su internet olio d'oliva rubato a ditta di Cisterna. 5 denunciati
15/01 1547569200 Il sindaco di Ardea: «Grazie a Valentina Corrado per l'impegno sulle scuole»
15/01 1547566800 Pedana disabili rotta, ragazzi in carrozzella tra le auto per andare in palestra
15/01 1547566560 Sermoneta, via libera alla manutenzione della pubblica illuminazione
15/01 1547566080 Sagra della Polenta a Sermoneta, degustazioni ed eventi in zona Fuori Porta
15/01 1547565840 Nuovo regolamento europeo sulla privacy, convegno per i professionisti
15/01 1547565780 Emilio Stella all'Ex Mattatoio presenta le canzoni del nuovo album "Suonato"
15/01 1547565420 Via dei Principi costellata di buche, i residenti chiedono che venga asfaltata
15/01 1547564880 Sicurezza, il sindaco di Genzano incontra il sottosegretario all'interno Sibilia
15/01 1547562540 Ponte Sisto, riunione in Provincia con i sindaci di Terracina e San Felice
15/01 1547562060 “Sbarco allo Specchio” a Nettuno, la Proloco Forte Sangallo punta sulla Memoria
15/01 1547561820 La polizia locale di Nettuno collabora a tre arresti per droga: l’Encomio
15/01 1547561280 Uomo di Nettuno muore d’infarto sul lavoro a 48 anni, lascia la moglie e figlie
15/01 1547559420 Sviluppo urbano, protocollo di intesa con La Sapienza per la progettazione
15/01 1547555460 Lunedì nero: sciopero Cotral di quattro ore in vista

Sport
< <

Eventi

Lo shopping online fatto apposta per te

L’e-commerce sbarca ad Aprilia con Sweetstore.it

Lo shopping online fatto apposta per te

Nata da un giovane per i giovani, Sweetstore.it è la piattaforma online sempre al tuo fianco negli acquisti sul web.   Un progetto, come si dice oggi, e- commerce non è semplice da realizzare. Ci sono regole, tasse e molto tempo da spendere: è come aprire un qualsiasi negozio, con...


La risposta della dott.ssa Carla Delfino

Terrore dei topi? La scoperta che risolve è di una donna italiana

La risposta della dott.ssa Carla Delfino

Solo una donna poteva vincere contro ciò che proprio alle donne fa tanto orrore. Carla Delfino è la salvatrice di tutte le donne che inorridiscono al solo pensiero di poter improvvisamente trovare topi in casa. E per questa scoperta è stata l'unica italiana a vincere il premio Cartier per le migliori iniziative imprenditoriali femminili del Mondo.  Dottoressa è vero che i ratti sono aumentati così tanto? «Purtroppo sì, il loro numero è aumentato a dismisura nel tempo fino...

Inchieste
[+] Mostra altri articoli