[X]
  [X]
Sfoglia Settimanale

Denunciato per Omicidio stradale

Alla guida ubriaco e senza patente causa incidente a Nettuno: muore la figlia

Drammatico incidente poco prima dell’una su via dei Frati a Nettuno. Un Bmw 320 che procedeva in direzione della Nettuno-Velletri a forte velocità si è ribaltata più volte prima di finire la sua corsa dentro un fosso. A bordo un padre con due figlie piccole. Per una delle due, nove anni appena, non c’è stato nulla da fare. Sul posto in breve sono intervenuti i Vigili del fuoco, due ambulanze, la polizia stradale e la volante del Commissariato. Il padre e l’altra figlia, sotto choc e ferita in modo lieve, sono stati soccorsi all’ospedale di Anzio.

AGGIORNAMENTO:::

Una tragedia che lascia senza fiato quella accaduta questa notte in via dei Frati a Nettuno. Un uomo, alla guida della sua Bmw insieme alle due figlie minori, stava guidando a forte velocità in direzione della Nettuno Velletri. Qualche centinaio di metri prima della Cantina Divina Provvidenza ha preso un palo della pubblica illuminazione, si è ribaltato più volte, colpendo altri pali e lasciando completamente al buio la strada. Quindi l’auto ha finito la sua folle corsa capovolta e dentro un fosso. Alla scena ha assistito una coppia di ragazzi, a bordo di un’auto, che sopraggiungeva. L’uomo alla guida della Bmw è uscito dall’auto urlando e chiedendo aiuto. Poi si è diretto verso un palo della luce che, in preda alla disperazione, ha colpito più volte urlando il nome di una delle due bambine: Nicole. E’ stato subito chiaro che la piccola, classe 2009, era in condizioni disperate. L’altra bambina in auto con lui è scesa da sola dall’auto in stato di choc. Con le lacrime agli occhi e delle ferite lievi ad una gamba è stata subito soccorso e consolata dalla ragazza a bordo dell’auto che sopraggiungeva. Nel giro di pochissimo sono giunte sul posto due ambulanze, che hanno soccorso e preso in carico la bambina ferita e il padre, subito trasportati presso l’ospedale di Anzio. Quindi sono arrivati i Vigili del fuoco che, a mani nude, hanno sollevato l’auto da terra nel tentativo di tirare fuori l’altra bimba, ma è stato subito chiaro che non c’era più nulla da fare. Quindi sono sopraggiunte una pattuglia della Polizia stradale, per i rilievi del caso e la volante del Commissariato di polizia di Anzio. Gli agenti hanno raccolto le testimonianze dei presenti. L’incidente è avvenuto durante l’esplosione die fuochi della Cantina Divina provvidenza, che aveva organizzato un evento per il 10 agosto. Nessuno dei cittadini residenti in zona ha quindi sentito il boato dell’incidente. Tutti, però, hanno sentito l’arrivo a sirene spiegate di ambulanze e polizia e si sono riversato in strada per capire cosa fosse accaduto. E la scena cui si sono trovati di fronte è di quelle difficili da dimenticare.I Vigili del fuoco hanno interdetto il tratto di strada interessato dia rilievi. Sul posto è stato necessario anche l’intervento della squadra tecnica del gestore dell’energia elettrica, per ridurre i rischi legati all’impianto elettrico in tilt dei lampioni della zona. Intanto è arrivata sul posto la mamma delle bambine che, podo dopo è stata accompagnata in ospedale dalla figlia. Il padre delle bimbe, invece, probabilmente in stato confusionale, si è allontanato dall’ospedale ed ha cercato, secondo le prime ricostruzioni, di tornare a piedi sul luogo dell’incidente. L’uomo è stato individuato dalla Polizia all’altezza di via dell’Olmo ed è stato riportato in ospedale in osservazione. A sua tutela è stato disposto il piantonamento. I rilievi per stabilire le cause dell’incidente sono andati avanti tutta la notte con i Vigili del fuoco che hanno vigilato anche sulla sicurezza viaria, deviando il traffico, bloccato in entrambe le direzioni di marcia. 

AGGIORNAMENTO:::::

Una situazione drammatica quella che sta fronteggiando in questo momento la famiglia della piccola Nicole, la bimba di 9 anni, che ieri sera è deceduta sul colpo in un drammatico incidente in via dei Frati. Alla guida dell’auto, senza patente, revisione e assicurazione, il padre G.M. 39 anni di Nettuno. L’uomo, disperato dopo lo scontro per il decesso della figlia (un’altra figlia in auto con loro si è salvata ed è ricoverata in ospedale con delle ferite alle gambe e in stato di choc, con lei la mamma) è stato soccorso in Ospedale ad Anzio. Qui, dai primi controlli, è risultato positivo all’alcol test. L’uomo, che ha rischiato di essere aggredito al Pronto soccorso, è uscito illeso dall’auto dopo lo scontro, autonomo, contro un palo e dopo che la vettura si è ribaltata più volte. Quindi, dopo le visite, è stato portato via dalla Polizia stradale del poso mobile di Nettunoper essere interrogato sui fatti. I rilievi su via dei Frati, ai quali hanno preso parte anche una pattuglia della stradale di Albano, il coordinatore del posto mobile della Stradale di Nettuno, Sovrintendente Capo Carmine Calabrese e il Comandante di Albano Claudio Marrese, sono andati avanti fino all’alba. Al termine delle verifiche il padre di Nicole è stato formalmente indagato per il reato di omicidio stradale e verbalizzato per le infrazioni commesse (guida in stato di ebrezza, guida senza patente, senza assicurazione e senza revisione), le bambine, è stato appurato, erano senza cintura e, al momento dello scontro erano stati ampiamente superati i limiti di velocità. L’auto è stata posta sotto sequestro giudiziario. Il medico legale ha disposto l’autopsia per la piccola Nicole che, dopo i rilievi è stata trasportata all’Istituto di medicina legale di Tor Vergata. Infiniti i messaggi di cordoglio dei cittadini di Nettuno, che si sono stretti con affetto al dolore della famiglia, per questa tragedia che ha lasciato tutti senza parole.

ULTIME NOTIZIE
Nuova notizia in arrivo...
18/10 1539882300 "Don't Touch", estorsioni e usura a Latina: le condanne diventano definitive
18/10 1539881340 Al Ministero nessun passo indietro della Coop: "Disponibili al confronto ma..."
18/10 1539880800 Sorpreso a rubare 465 euro di generi alimentari in un supermercato di Aprilia
18/10 1539880440 Tolti i sigilli agli impianti sportivi di Borgo Flora, Doganella e San Valentino
18/10 1539876240 Scontro mortale sulla Monti Lepini a Sezze: perde la vita una donna
18/10 1539873360 Pitbull azzanna a morte un altro cane, scoppia la lite in periferia a Nettuno
18/10 1539873060 Gomme squarciate all’auto del consigliere del Pd di Anzio Lina Giannino
18/10 1539872400 Cosa sta nascendo nell'area ex Casamercato di Pomezia? Certezze e indiscrezioni
18/10 1539871020 Pomezia, Campobello si rifà il look: marciapiedi, nuovo asfalto e segnaletica
18/10 1539868080 Serie C Femminile. La Coccinella festeggia la prima vittoria in casa
18/10 1539866280 Biglietto non convalidato, spinte e pugni ai controllori per evitare la multa
18/10 1539865860 PalaComieco arriva ad Aprilia: in piazza Roma alla scoperta... della carta
18/10 1539865620 Pomezia Calcio, Paolo Armeni è il nuovo DS del Settore Giovanile
18/10 1539865140 Rugby, Serie C1. Rugby Anzio Club, esordio sfortunato sul campo della Lazio
18/10 1539863820 Luana, a 10 anni è campionessa di minimoto: il sindaco di Pomezia la incontra
18/10 1539861540 «Vi ammazzo maledette guardie e sgozzo i vostri figli»: in carcere
18/10 1539859980 Olio e vino, il parco dei Castelli presenta progetto per un'area eco-produttiva
18/10 1539859620 Rifiuti abbandonati, il cimitero è una discarica open space e chi controlla?
18/10 1539859440 #guardachedonna, un concorso per sensibalizzare contro la violenza sulle donne
18/10 1539857220 Comandante dei Vigili Di Bella centrato da un ciclista durante la Gran Fondo
18/10 1539857040 Negozio in disuso dato alle fiamme, paura tra i residenti del centro storico
18/10 1539855300 Caporalato, arrestati due fratelli che sfruttavano i lavoratori agricoli
18/10 1539850680 I bambini di Sermoneta ripuliscono Doganella: operatori ecologici per un giorno
18/10 1539849960 Urbanistica: «Sistema Ardea», rivelazioni shock dell’ex dirigente comunale
18/10 1539848460 Pfizer festeggia i 60 anni di attività dello stabilimento di Aprilia

Sport

Eventi
< <

Inchieste
[+] Mostra altri articoli