[X]
  [X]
Sfoglia Settimanale

Gli ingiusti 'conguagli' in Tribunale

Class action per i rimborsi Acqualatina: si uniscono Cgil e Federconsumatori

Si rafforza la mobilitazione in Tribunale per i rimborsi dei conguagli pagati dagli utenti di Acqualatina sotto la voce “partite pregresse”. Per approfondire leggi articolo

I sindacati CGIL, lo SPI CGIL, l'associazione Federconsumatori di Frosinone e Latina e il Comitato Class Action Acqualatina hanno firmato un protocollo di intesa per avviare un’azione congiunta a tutela dei diritti dei consumatori. Si sono uniti per chiedere le “partite pregresse”, ritenute illegittime q sulle quali il Tribunale di Roma ha ammesso l'azione di risarcimento collettiva. Somme che il Gestore ha caricato in bolletta a partire dall’anno 2016 per competenze delle voci non dovute, secondo quanto stabilito dal competente Tribunale di Roma. L'ennesima stortura perpetrata con il solito avallo di certi Sindaci che le hanno approvato, che negli anni hanno tra l'altro votato “sì” alla gonfiatura della tariffa di circa il 40% con cui Acqualatina ha incassato – secondo i calcoli del Comitato Acqua Bugia – quasi 220 milioni di euro si surplus illegittimo tra il 2011 e il 2014. Gonfiatura riconosciuta da decine e decine di sentenze del Tribunale di Latina.

Il protocollo d'intesa a sostegno della causa collettiva per riavere le “partite pregresse”, affermano soddisfatti dal Comitato Class Action Acqualatina, «è un passo avanti importantissimo nella battaglia contro Acqualatina, in quanto la collaborazione con coloro che, da sempre, si battono affinché l’acqua sia un bene comune non mercificabile, farà ottenere risultati vantaggiosi per tutti gli utenti dell'Ato 4 ed in particolar modo per le fasce più deboli».

«Si tratta della formalizzazione del concreto impegno comune da anni profuso sul territorio per la tutela di quei consumatori/utenti che dall’anno 2016 hanno pagato somme non dovute al gestore del servizio idrico integrato ACQUALATINA SPA”, questo il commento di Anselmo Briganti – Segretario Generale della CGIL di Frosinone Latina - al Protocollo d’Intesa appena sottoscritto.

Beatrice Moretti, Segretario Generale SPI CGIL Frosinone Latina, sottolinea che «l’accesso all’acqua ad un costo accessibile è un diritto primario da garantire a tutti i cittadini, lavoratori e pensionati - dichiara – per cui questo sforzo sinergico permette di contrastare le scelte inique dell’Ente Gestore, a tutela delle fasce più fragili della popolazione, tra cui vi sono prevalentemente pensionati».

RINCARI PER MALAGESTIONE

“Le “Partite Pregresse” spostano sull'utenza la responsabilità di una cattiva gestione della Società per azioni, in cui invece il socio privato continua ad essere lasciato indenne dal rischio di impresa e i manager ne escono sistematicamente senza alcuna conseguenza, immuni da qualunque responsabilità per il loro operato. Le partite pregresse di Acqualatina sono nient'altro che ulteriori rincari imposti per ripianare buchi di bilancio dovuti a mancati incassi e maggiori spese nel periodo 2006 - 2011. « Questa class action finalmente accoglie tutte le nostre perplessità. Lavoreremo affianco al Comitato per il raggiungimento del maggior numero possibile di adesione. L'obiettivo, oltre a quello di veder riconosciuto sull'intero ATO4 il diritto a non aver più in fattura la tanto ingiusta voce “partite pregresse” è quello poi di far comprendere come il nuovo metodo tariffario voluto dal Garante sia iniquo per i cittadini /consumatori», questo il pensiero espresso dalla responsabile del Presidente della Federconsumatori Frosinone Latina, Laura Ardia.

COME ADERIRE: MODULI PRONTI

I legali del Comitato Class Action Acqualatina hanno messo a punto un modulo per chiedere il rimborso dei rincari “partite pregresse”. Lo comunicano gli avvocati degli utenti che hanno chiesto ed ottenuto dai Giudici del Tribunale civile di Roma la causa collettiva per farsi restituire alcune somme, pagate con le bollette idriche, ritenute illegittime. Per richiedere ad Acqualatina S.p.A. il rimborso delle cosiddette “partite pregresse” per acqua, fognatura e depurazione, integrazione tariffaria commisurata ai consumi, applicata a posteriori (che ha “gonfiato” illegittimamente le fatture e che il Gestore deve restituire agli utenti, a partire dal 1° gennaio 2016), è possibile aderire alla Class Action entro il 28 febbraio 2019: basta compilare e depositare l'apposito modulo scaricabile dal sito di avvocati tutelandoti.it e dalla pagina Facebook “Class Action Acqualatina” al seguente link:

https://www.facebook.com/classactionacqualatina/photos/pcb.264123644140251/264123614140254/?type=3&theater

Solo coloro che aderiranno alla Class Action, potranno ottenere il rimborso delle somme pagate e saranno esentati dal pagamento di quelle future, per le stesse voci.

Pagina Facebook: https://www.facebook.com/classactionacqualatina/

 

ULTIME NOTIZIE
Nuova notizia in arrivo...
17:19 1544890740 Marino, 4 residenti realizzano un presepe artistico nella chiesa di S. Antonio
16:42 1544888520 Genzano, iniziativa presso la Biblioteca Comunale con l'associazione La Fonte
16:30 1544887800 Francesca Bagnoli vicecampionessa del mondo di kitesurf: successo made in Latina
16:17 1544887020 Lettera del Vescovo di Latina alle famiglie: «Siete il tessuto della comunità»
16:01 1544886060 Ad Ardea un solo sportello bancomat funzionante per 51mila abitanti
15:51 1544885460 Recuperato il corpo del comandante del peschereccio affondato in acque pontine
15:20 1544883600 “Natale su Amazzon” in scena al teatro di Sezze domenica 16 dicembre
15:17 1544883420 Il Nas sequestra ad Aprilia due case di riposo per anziani non autorizzate
15:00 1544882400 Natale a Latina, gli appuntamenti di domenica 16 dicembre
14:58 1544882280 Immobili concessi a stranieri (irregolari) a Cisterna: denunce e sanzioni
14:52 1544881920 Troppo nervosismo durante i controlli dei carabinieri: aveva droga in casa
11:34 1544870040 Controlli dei carabinieri ai taxi in servizio a Ciampino, multe per 4.400 euro
09:54 1544864040 Frana in via lungo Sisto a Terracina, ristretta la carreggiata
09:49 1544863740 Interrogazioni non risposte a Latina, il caso in Parlamento. Il Comune smentisce
09:41 1544863260 Concerto gospel a Frascati per aiutare gli animali abbandonati
09:21 1544862060 Potenziata la sicurezza al nuovo ospedale dei Castelli
08:54 1544860440 Ecco Andrea Silvestro, il primo nato al nuovo ospedale dei Castelli
08:48 1544860080 Duro colpo all'usura, 2 milioni di euro di beni sequestrati ai Castelli
14/12 1544809500 Palazzo Chigi di Ariccia testimonial della cultura italiana nell'Est Europa
14/12 1544809260 “Antichità del Lazio dal Grand Tour alle ultime scoperte”: corso di archeologia
14/12 1544806860 Aveva 15 chili di coca in casa, i Carabinieri arrestano una donna ad Anzio
14/12 1544805900 Il Bilancio di Anzio approvato in Giunta, Eugenio Ruggiero: Lavoro da record
14/12 1544805720 Apre il Centro antiviolenza intercomunale a Nettuno: commozione e gioia
14/12 1544805480 Diagnosi errata all’ospedale di Anzio, Asl condannata a pagare 800mila euro
14/12 1544803500 Il Natale della 4ª Brigata di Borgo Piave nel segno della solidarietà

Sport
< <

Eventi
< <

Inchieste
[+] Mostra altri articoli